Ristrutturazione e Risparmio Energetico: coppia vincente 2016

[fa icon="calendar"] 29 agosto 2016 - 19:00 / da Mauro Braga

Mauro Braga

 Ristrutturazione e Risparmio Energetico: coppia vincente 2016

Ragioni nel breve periodo? Fai investimenti economici che ti diano solo piccoli benefici immediati? La crisi ha cambiato il tuo modo di vedere la realtà e di definire i tuoi obiettivi?

Ti consigliamo di uscire da questo imbuto e di ampliare le tue vedute!

Se vuoi fare un investimento e sfruttare un'occasione alternativa ed intelligente, che ti permetta di produrre un alto reddito, sappi che la ristrutturazione con riqualificazione energetica della tua casa può rappresentare la tua gallina dalle uova d'oro.

Scegliendo i migliori generatori, con tecnologie all’avanguardia e che permettono un grandissimo risparmio rispetto ai vecchi impianti, accedi ad un investimento sia più sicuro che più remunerativo di molti altri (es. BOT, BTP, eccetera).

 

Ristrutturazione e Risparmio Energetico: perché è una buona idea approfittarne entro quest'anno?

Secondo i dati, ci sono 4 motivi principali per cui ristrutturare casa in ottica di riqualificazione energetica è un’ottima idea:

  1. Guadagno. Si guadagna molto più di qualsiasi investimento in BOT con i tassi attuali, ovviamente non guardando nel breve periodo, ma entrando nell’ottica di pensare al futuro. Ed è proprio quello che stanno facendo moltissime imprese energetiche, che propongono ai loro clienti non solo una riqualificazione energetica, ma anche un controllo dei consumi nel tempo. In questo modo, guadagnano solo se le tecnologie installate permettono ai clienti di risparmiare davvero.

  2. Costi bassissimi. Pensa, ad esempio, al fotovoltaico. Nonostante non sia più possibile usufruire degli incentivi fiscali di qualche anno fa, il suo costo è rimasto comunque accessibile e basso rispetto al risparmio che garantisce.

  3. Detrazioni fiscali. Fino al 31 Dicembre è ancora possibile usufruire delle detrazioni fiscali 50% per la ristrutturazione e delle detrazioni fiscali 65% per la riqualificazione. Questo significa che, nonostante la spesa iniziale sia più alta, ne viene rimborsata almeno la metà nel 10 anni successivi.

  4. Tassi di interesse molto bassi. Se hai in mente di chiedere un mutuo, sappi che molte persone oltre ad usufruire dei tassi bassi attuali, sfruttano i soldi del risparmio più quelli recuperati dalle detrazioni per ripagarlo mese dopo mese. Così il mutuo viene ripagato totalmente dal risparmio, e negli anni a seguire iniziano a vedere i frutti del loro investimento.

È difficile che nel futuro si ripresentino questi 4 elementi insieme, e che ristrutturare casa e riqualificarla per risparmiare energia un domani sia così conveniente!

 

Esempio di risparmio

Prendiamo in considerazione la famiglia Standard: in una casa di dimensioni medie (100 mq) la spesa di riscaldamento, raffrescamento, energia elettrica e acqua calda sanitaria si aggira intorno ai 2.500 – 3.000 € all’anno.

Il problema è che non rimarrà sempre costante, perché nonostante gli stipendi non aumentino, i costi energetici hanno un incremento addirittura superiore al 10% ogni anno.

Ma siamo ottimisti e supponiamo che i costi rimangano quelli attuali. In 10 anni la spesa si aggirerebbe intorno ai 30.000 € e in circa 30 anni (tempo medio tra due ristrutturazioni) diventerebbe di 90.000 €.

Se questa famiglia attuasse un intervento di ristrutturazione e riqualificazione energetica, con una spesa di circa 60.000 euro potrebbe portare l’abitazione anche da una classe G ad una A+, cioè capace non solo di non consumare, ma di autoprodurre tutta l’energia di cui necessita.

Almeno 30.000 € della spesa verrebbero rimborsati grazie alle detrazioni fiscali 50% o 65% nei 10 anni successivi, mentre gli altri 30.000 € verrebbero recuperati nei successivi 10 anni per l’assenza di spese per l’energia.

Questo ci fa capire come in 10 anni l'intervento si ripaga da solo, e vale per qualsiasi tipo di abitazione, perfino i condomini.

Di contro, si potrebbero investire gli stessi soldi in Bot o Btp, cioè in un mercato infallibile secondo l’immaginario comune. Il problema è che le aste dei titoli di stato pagano poco, addirittura a volte sono in tasso negativo.

Continuando sulla base dell’esempio precedente, facendo un investimento trentennale, togliendo l’inflazione e i costi crescenti dell’energia, si avrebbe con i Btp una redditività finanziaria che difficilmente supererebbe il 2% netto, mentre con la ristrutturazione dell'edificio si alzerebbe al 6,6%.

Questo, riassumendo, significa che ristrutturazione e risparmio energetico permettono di ottenere rendimenti addirittura tripli da quelli garantiti dai titoli di stato oggi.

Proprio per questo, la ristrutturazione e il risparmio energetico sono la coppia vincente del 2016, in cui si possono ancora sfruttare le detrazioni fino al 31 dicembre.

Le detrazioni sono state prorogate anche per tutto il 2017, leggi anche questo articolo!

Per chi sta ristrutturando casa o sta valutando di farlo, abbiamo creato questa Guida completa per scegliere gli impianti più efficienti. La puoi scaricare Gratis e leggere quando vuoi. Clicca qui sotto e riceverai il PDF.

Guida Gratuita Come Ristrutturare Casa

Categorie: Risparmio Energetico

Mauro Braga

Scritto da Mauro Braga

Esperto in efficienza energetica, funzionamento di caldaie, cogeneratori, normative e incentivi statali. Dopo essersi diplomato come perito tecnico industriale a Torino, ha dedicato tutta la sua carriera lavorativa nel settore del risparmio energetico operando presso aziende produttive e di gestione del calore, particolarmente attento all’evoluzione delle fonti rinnovabili e al rispetto per l’ambiente.

Trova il tecnico più vicino
Trova il tecnico più vicino
Sei un installatore? Scopri il mondo viessmann

Iscriviti al nostro blog