Le pompe di calore sono generatori di calore che utilizzano l'energia rinnovabile dall'aria, dall'acqua, dal sole e dal terreno per il riscaldamento di casa. Questi impianti sono quindi in grado di abbassare il consumo di combustibili fossili, salvaguardando risorse preziose, e di ridurre le emissioni di CO2 che danneggiano l'ambiente.

Questa alternativa ecologica alle più tradizionali soluzioni a gas o gasolio, presenta anche un secondo vantaggio: gran parte delle pompe di calore dispone della funzione di raffrescamento. In altre parole vuol dire che, accanto alla loro classica applicazione come generatori di calore per l'impianto di riscaldamento, possono creare anche un fresco e piacevole ambiente durante l'estate all'insegna di una casa ecologica ed efficiente 365 giorni l'anno.

Le pompe di calore funzionano utilizzando energia elettrica prelevata dalla rete o generata in loco grazie a un impianto fotovoltaico. Questa seconda possibilità rende la scelta di una pompa di calore ancora più rispettosa dell'ambiente e vantaggiosa dal punto di vista economico.

A seguire troverai tante utili informazioni su questa tecnologia per capire se è la soluzione adatta alle tue esigenze.

1

GUIDA ALLA POMPA DI CALORE

Che cos’è una pompa di calore

vitocal_viessmann

La pompa di calore è un dispositivo capace di prelevare l'energia gratuita presente nell'ambiente (aria, acqua o terreno) e portarla all'interno dell'abitazione per riscaldare, raffrescare e produrre acqua calda sanitaria.

L'intero sistema di riscaldamento richiede solo una piccola quantità di energia elettrica per funzionare e per utilizzare questa fonte di energia illimitata e rinnovabile. Il suo funzionamento contribuisce attivamente alla riduzione delle emissioni di CO2 in ambiente.

Quando si vuole mettere insieme il tema del risparmio sui costi energetici legati all'impianto di riscaldamento e la produzione di calore in modo sostenibile, la pompa di calore rappresenta senza alcun dubbio la prima scelta. Questa tecnologia, infatti, rispetto a una più comune caldaia a condensazione, consente di raggiungere un risparmio potenziale fino fino al 40%, in più non richiede l'installazione di uno scarico fumi poiché priva di emissioni.

La pompa di calore rappresenta la prima scelta non solo sul fronte della sostenibilità e del risparmio, ma anche dal punto di vista normativo: dal 1° gennaio 2018 nelle nuove costruzioni e in ristrutturazioni rilevanti (edifici sopra 1000 mq di superficie utile o soggetti a demolizione e ricostruzione) vi è l'obbligo di coprire con fonti rinnovabili almeno il 50% del fabbisogno energetico dell'immobile. Per soddisfare questi requisiti, i generatori tradizionali a gas metano o gpl non vanno bene, ma possono essere solo di "supporto" in caso di guasto o malfunzionamento. La pompa di calore, al contrario, rispetta perfettamente la normativa, ancora di più se abbinata a un impianto solare.
Il tuo obiettivo è ottenere un elevato livello di efficienza energetica? Ecco quali soluzioni scegliere? Leggi il nostro approfondimento >

Nella tecnologia della pompa di calore Viessmann è pioniere e nella sede tedesca di Allendorf progetta, sviluppa e produce una vasta selezione di generatori di assoluta qualità che sfruttano tutte le fonti di calore. Dal 1978 a oggi sono state installate oltre 300.000 pompe di calore Viessmann e più di 20.000 nel solo 2018. 


Vuoi sapere se un generatore a pompa di calore è adatto alla tua casa? Chiedi subito un sopralluogo senza impegno a un installatore Partner Viessmann qualificato! Questo professionista qualificato saprà rispondere a ogni tua esigenza grazie alla sua competenza ed esperienza!
Trova tecnico più vicino
benefits-pompa-calore-viessmann_ok

Avere una casa efficiente è essenziale per risparmiare in casa.

Lo sai che circa l'87% delle spese domestiche che sostieni ogni anno è attribuibile al riscaldamento di casa e alla produzione di acqua calda? Scegliere un nuovo impianto di riscaldamento in sostituzione di una vecchia caldaia contente fin da subito di tagliare gli sprechi e ridurre i costi energetici, oltre che le emissioni inquinanti. Il momento è giusto per pensare a sistemi di riscaldamento alternativi.
In questa guida trovi tutti gli elementi per rendere la tua casa confortevole senza spendere di più. Troverai anche le tecnologie alternative al gas.

New call-to-action

2

GUIDA ALLA POMPA DI CALORE

Come funziona una pompa di calore

funzionamento_pompacalore_viessmann

Una pompa di calore funziona sfruttando il ciclo di Carnot (lo stesso processo sfruttato dai frigoriferi), ma invertendolo. Infatti, mentre un comune frigorifero direziona il calore verso l’esterno per trattenere il freddo, una pompa di calore preleva energia termica dall’aria o dal terreno e la trasferisce all’interno dello spazio abitativo attraverso il sistema di riscaldamento. 

Per svolgere questo compito, non è necessario che le temperature dell'aria, del terreno o dell'acqua siano elevate. Sono sufficienti pochi gradi Celsius sopra lo zero per ottenere buoni livelli di efficienza.

Sia il frigorifero sia la pompa di calore trasmettono l'energia termica a un refrigerante speciale, che viene fatto evaporare (1). Il vapore viene compresso, mediante un compressore (2), per innalzarne la pressione e raggiungere la temperatura necessaria per i diversi sistemi di riscaldamento (pavimento radiante, radiatori, ventilconvettori). 

Ad esempio:

  • Un sistema di riscaldamento ad alta temperatura con radiatori richiede temperature che superano i 65°C
  • Un impianto a pavimento, al contrario, lavora con una temperatura di circa 30°C ed è proprio su questo tipo di impianto che la pompa di calore lavora al massimo della sua efficienza

Le pompe di calore sono adatte sia per progetti di ammodernamento/riqualificazione sia per nuove costruzioni. Sei interessato all'installazione di una pompa di calore per la tua casa? Scopri i requisiti, vantaggi e consigli >

Tramite uno scambiatore di calore (3) l’energia termica ottenuta viene trasferita all’acqua dell’impianto di riscaldamento per riscaldare le superfici della casa o utilizzata per produrre acqua calda sanitaria. Un frigorifero, al contrario, rilascia il calore del refrigerante riscaldato attraverso lo scambiatore di calore non all’acqua, ma direttamente nella stanza in cui si trova.
Una valvola di laminazione (4), infine, riduce la temperatura e la pressione del gas, in modo da farlo tornare allo stato liquido. In questo modo il ciclo può poi ricominciare da capo.

Meglio una pompa di calore o una caldaia a condensazione per la mia casa? Molte persone sono indecise qaunto si trovano davanti a questa scelta, ma non temere. Esistono alcuni parametri per capire quale delle due tecnologie rappresenta la soluzione più adeguata alle caratteristiche del tuo immobile. Leggi l'approfondimento >

Alcune pompe di calore, dette reversibili, permettono di invertire il ciclo di funzionamento, così da essere utilizzate anche per il raffrescamento estivo. Di questa categoria fanno parte le pompe di calore Vitocal di Viessmann.

Questi generatori offrono ai loro utenti la possibilità di riscaldare in inverno, raffrescare in estate e produrre acqua calda sanitaria tutto l'anno, attraverso un unico dispositivo che sfrutta il calore gratuito e sempre disponibile presente in natura.

 

Vitocal-200-S_00043


Vuoi installare una pompa di calore Vitocal nella tua casa ma non sai qual è la soluzione più adatta alle tue esigenze? Affidati alla competenza e alla professionalità di un installatore Partner per l'Efficienza Energetica Viessmann. Questo tecnico qualificato saprà proporti la soluzione adeguata e realizzerà un impianto a regola d'arte che sfrutti al massimo la tecnologia offerta.

Mettiti in contatto con noi  

3

GUIDA ALLA POMPA DI CALORE

Tipologie di pompa di calore

Le pompe di calore utilizzano energia rinnovabile dall'ambiente esterno. Questa energia termica, gratuita e rinnovabile, può essere ottenuta da varie fonti:
  • Aria
  • Terreno (geotermia)
  • Acqua sotterranea o di falda

L'aria

L'aria è la fonte di energia più utilizzata perché prevede costi di investimento minori rispetto alle altre tipologie. Il calore, prelevato dall'aria esterna, viene trasferito all’acqua dell’impianto e utilizzato dalla pompa di calore per portare la casa a una temperatura confortevole e desiderata. Parliamo, in questo caso di pompa di calore aria-acqua.

Le pompe di calore ad aria possono essere installate all'esterno e all'interno dell'abitazione e sono, solitamente, disponibili in versione:

  • Split, suddivisa in due unità (unità interna e unità esterna)
  • Monoblocco, costituita da un'unica unità installata all'esterno dell'abitazione

E' una soluzione molto conveniente soprattutto in edifici nuovi o dopo interventi di riqualificazione energetica, perché con questa tipologia di generatori il livello di risparmio è elevato e l’investimento si ripaga in pochi anni.

E' possibile trovare sul mercato anche soluzione combinate, dove una pompa di calore è abbinata a una caldaia a condensazione, come la pompa di calore Vitocaldens 222-F di Viessmann. Si parla di sistema di riscaldamento ibrido, dove il generatore seleziona automaticamente la fonte di energia più economica in base alla temperatura esterna e al costo del combustibile (energia elettrica e gas) e garantisce bassi costi per il riscaldamento anche negli edifici più datati.


Scopri le soluzioni di sistemi di riscaldamento ibridi per massimizzare il risparmio in casa.
New call-to-action

Utilizzando come fonte di calore l'aria, è immediato capire come il livello di efficienza della pompa di calore dipende dalle condizioni climatiche e dal livello di umidità:

  • Con temperature esterne miti e livelli di umidità bassi il grado di efficienza è maggiore
  • Con temperature esterne più rigide (inferiori a 0°C) il grado di efficienza è minore

Quindi, proprio quando il fabbisogno di calore (quindi di riscaldamento) è più elevato, è necessario che il generatore lavori di più (quindi consumi una maggiore quantità di energia/elettricità) per riscaldare casa.

Una pompa di calore di qualità manterrà una buona efficienza anche con le temperature esterne più rigide. Scopri come scegliere la migliore pompa di calore. Leggi l'approfondimento >

Il grado di efficienza di una pompa di calore si misura tramite il coefficiente di prestazione (COP - Coefficient Of Performance), che non è nient'altro che il rapporto tra la potenza termica prodotta (kW) e la potenza elettrica consumata (kW).

Ad esempio, se la pompa di calore sta fornendo 4 kW all'impianto di riscaldamento con un consumo elettrico di 1 kW, il COP risulta pari a 4. In queste condizioni, per ogni kWh di energia elettrica consumata la pompa di calore produce 4 kWh di energia termica.

I COP è un valore dichiarato dal costruttore in riferimento a precise condizioni di lavoro e temperature e serve per confrontare varie pompe di calore in termini di efficienza. Vitocal 222-S di Viessmann, ad esempio, ha valori di COP fino a 5,0 con A7/W35 grazie anche a componenti brevettati e ricercati.

Il terreno (geotermia)

Come nell'aria, l'energia termica viene immagazzinata anche nel terreno. I generatori che sfruttano questa fonte energetica prendono il nome di pompe di calore geotermiche, dotate di tubazioni attraverso cui circola una miscela di acqua e antigelo. Questo liquido estrae calore dalla terra e lo trasporta alla pompa di calore. A seconda dello spazio e delle condizioni del terreno, i tubi possono essere installati fino a 100 metri di profondità.

La perforazione profonda del sottosuolo non è consentita ovunque, ma richiede autorizzazioni dall'ufficio competente. Qualora non fosse possibile, è comunque fattibile estrarre l'energia termica della terra direttamente sotto la superficie, posando tubi a un profondità di circa 1,50 metri.

Rispetto all'aria, l'energia termica del suolo può essere ottenuta tutto l'anno con temperature più elevate. Ciò aumenta l'efficienza della pompa di calore e riduce i costi legati al riscaldamento.

Per fornirti un'ulteriore indicazione, con una pompa di calore geotermica è possibile ottenere un:

  • Risparmio fino al 50% con riscaldamento geotermico rispetto a una caldaia a metano
  • Risparmio fino al 65% con riscaldamento geotermico rispetto a una caldaia a gasolio o GPL

L'acqua

Come nell'aria o nel suolo, l'energia termica viene anche immagazzinata nelle acque sotterranee così da essere utilizzata come fonte naturale da parte di una pompa di calore acqua-acqua. L'acqua di falda ha una temperatura compresa tra 10 e 12°C e consente di riscaldare casa in modo economico ed efficiente. L'installazione di un tale sistema è un po' più costosa a causa della complessità dell'impianto. Tuttavia, i maggiori costi di investimento sono compensati dall'elevato livello di efficienza. Poiché l'acqua di falda è un bene prezioso, l'installazione della pompa di calore deve essere sempre accompagnata da un permesso speciale.  

4

GUIDA ALLA POMPA DI CALORE

Cosa considerare per l'acquisto di una pompa di calore

Prima di acquistare una pompa di calore, il primo elemento su cui devi porre la tua attenzione è verificare se il prodotto che ti stanno proponendo è davvero efficiente. Per farlo devi controllare una serie di indicatori:

  • Funzionamento reversibile: la pompa di calore può essere utilizzata per generare calore (in inverno) e fresco (in estate), semplicemente invertendo il funzionamento;
  • Indice COP: il COP (coefficiente di prestazione) è il parametro che individua l’efficienza di una pompa di calore. È dato dal rapporto tra potenza termica prodotta e potenza elettrica assorbita. Più alto è questo valore, meglio è, perché significa che il generatore è in grado di rendere all’impianto più energia di quanta ne consuma per il funzionamento;
  • Indice di Efficienza Energetica (EER): questo parametro indica il rendimento delle pompe di calore quando sono in modalità raffrescamento. Se hai intenzione di utilizzare la pompa di calore anche in estate, per produrre aria fresca, devi assicurarti – come per il COP – che il valore EER sia elevato, cioè che per produrre la quantità di energia frigorifera necessaria venga impiegata poca energia elettrica;
  • Classe di Efficienza Energetica: in quanto elettrodomestico, anche la pompa di calore è identificata da una classe energetica in base al consumo elettrico che richiede. Le migliori pompe di calore sono in classe A++ o superiore. Ad esempio, Vitocal 200-S o Vitocal 222-S di Viessmann hanno una una classe di efficienza energetica A+++;
  • Silenziosità: la presenza di materiali fonoassorbenti e componenti di qualità, adeguatamente disposti per ottimizzare e ridurre le vibrazioni, assicurano un elevato comfort acustico durante il funzionamento dell’impianto;
  • Regolazione e gestione smart: grazie a un sistema di gestione a distanza, puoi attivare o spegnere la pompa di calore direttamente dallo smartphone e da lì controllare anche che tutto funzioni correttamente.

Qualsiasi sia il modello scelto, il fatto di raccogliere energia termica in maniera gratuita da una sorgente naturale e rinnovabile ti permette di ridurre le emissioni di CO2 e, soprattutto, tagliare le bollette legate ai consumi energetici della tua abitazione. Leggi i 3 motivi per installare subito una pompa di calore >

Vitocal-222-S_00022

Se decidi di installare quest'anno una nuova pompa di calore in sostituzione di un impianto esistente hai la possibilità di accedere a una serie di agevolazioni fiscali. Per approfondire e conoscere nel dettaglio quali sono questi incentivi, richiedi e scarica subito gratuitamente la Guida realizzata dai nostri esperti del settore.
Scarica la guida sulle detrazioni fiscali e conto termico per risparmiare sul tuo nuovo impianto

5

GUIDA ALLA POMPA DI CALORE

Pompa di calore o caldaia a condensazione?

Quando si parla di riscaldamento efficiente le soluzioni che puoi prendere in considerazione sono tante e diverse. È normale, quindi, essere colpiti dai dubbi e non sapere cosa scegliere. Ricordati, però che il parametro fondamentale su cui basare la scelta rimane sempre quello di individuare il generatore che più si adatta alle tue esigenze e alle caratteristiche dell'abitazione in cui verrà realizzato l'impianto.

Tra le novità più interessanti troviamo sicuramente le pompe di calore e le caldaie a condensazione. Entrambi questi generatori offrono prestazioni e vantaggi significativi, ma, allo stesso tempo, rappresentano due soluzioni molto differenti tra loro. Scopri qui pro e contro del riscaldamento con pompa di calore.

Pompa di calore vs caldaia a condensazione. In questo articolo abbiamo messo a confronto questi due generatori per scoprire tutte le convenienza. Leggi l'approfondimento >

La tecnologia delle caldaie a condensazione è in grado di produrre calore attraverso la combustione di un combustibile fossile (gas, gasolio, gpl) e, rispetto alle comuni caldaie tradizionali, consente di recuperare il calore contenuto all'interno dei fumi di scarico che, altrimenti, verrebbe dispenso e "scartato" all'interno della canna fumaria.

In questo modo, è possibile raggiungere un livello di rendimento particolarmente elevato e, di conseguenza, raggiungere un significativo livello di risparmio energetico (fino al 30%).

Non vuoi perderti nessuna informazione su questa tecnologia di impianto di riscaldamento? Ecco tutto quello che devi sapere sulla tecnologia delle caldaie a condensazione. Leggi l'articolo >

La pompa di calore, invece, preleva il calore gratuito e disponibile in natura e lo porta all'interno dell'abitazione. Qui non abbiamo l'utilizzo di combustibili fossili, ma lo sfruttamento di energia rinnovabile all'insegna di:

  • Un elevato grado di sostenibilità
  • Un'indiscutibile convenienza economica grazie al risparmio di energia primaria

Le pompe di calore, se reversibili, possono essere utilizzate non solo per riscaldare ma anche per il raffrescamento estivo degli ambienti, grazie all'inversione del ciclo di funzionamento della macchina. In questo modo puoi anche risparmiare ulteriori punti percentuali potendo scegliere di fare a meno del condizionatore e godere del vantaggio di possedere un unico impianto per la climatizzazione estiva e invernale.

Per ottenere questi risultati positivi, la pompa di calore deve poter lavorare nelle condizioni ottimali, dato che la sua efficienza è variabile in base alle condizioni di lavoro, inoltre la sua installazione potrebbe non essere sempre fattibile. Scopri nell'articolo quando è consigliato realizzare un impianto di riscaldamento con pompa di calore e quando no >

Caldaia a condensazione e pompa di calore sono valide soluzioni per la tua casa ed entrambe permettono di beneficiare delle agevolazioni fiscali valide per il 2019.

Non c'è un'unica soluzione che vada bene per le tutte le applicazione e per tutte le esigenze, ma bisogna individuare con attenzione le caratteristiche che determinano la tua scelta (costi di installazione, impianto esistente, disponibilità di spazio, ecc.) e mettere a punto l'impianto che ti permetta di sfruttare al massimo la tecnologia più adeguata all'insegna del massimo comfort e del risparmio energetico.

Viessmann, azienda leader nel settore del riscaldamento e della climatizzazione, offre soluzioni affidabili e di qualità sia per la tecnologia delle caldaie a condensazione, sia per quella della pompe di calore.
Alla base del successo di Viessmann non c'è solo la vasta gamma di soluzioni eccellenti offerte, ma anche la stretta collaborazione con gli installatori Partner per l'Efficienza Energetica, professionisti specializzati e qualificati in grado di offrire:
- Consulenza
- Progettazione dell'impianto
- Vendita e installazione a regola d'arte
- Servizio professionale
Contatta subito il professionista più vicino a te! Richiedi un preventivo gratuito >

Soluzioni e sistemi ibridi: pompa di calore e caldaia a condensazione

Un importante elemento che devi considerare in fase di scelta di un nuovo impianto di riscaldamento è il fatto che i prezzi per la fornitura di combustibili fossili e di elettricità sono soggetti a notevoli fluttuazioni, soprattutto nel lungo termine. Quindi, potresti valutare anche di non impegnarti con un'unica fonte di energia per far funzionare il tuo riscaldamento di casa, ma valutare un mix energetico come unica soluzione. Parliamo in questo caso di sistemi ibridi.

Sistema ibrido per il riscaldamento di casa? Scopri perché puoi ottenere doppio risparmio e doppia sicurezza. Leggi l'approfondimento >

Negli apparecchi ibridi, due generatori di calore indipendenti sono integrati in un'unica unità:

  • Una caldaia a condensazione a gas
  • Una pompa di calore elettrica

Questo mix energetico combina una "fonte rinnovabile" con un'altra fonte "altamente efficiente", mantenendo nelle mani dell'utente la massima libertà e la possibilità di utilizzare la fonte di energia meno costosa.

Questa soluzione bivalente assicura la massima efficienza, in qualsiasi condizione climatica, senza bisogno di sostituire l'impianto di distribuzione esistente.

 

Vuoi scoprire di più su questo sistema alternativo per il riscaldamento domestico? Scarica gratis la guida realizzata dai nostri esperti in efficienza energetica:New call-to-action

 

Approfitta dell'energia solare gratuita

Abbinare alla pompa di calore un impianto fotovoltaico per sfruttare l'energia elettrica autoprodotta può essere un'opportunità interessante e sensata per riscaldare o raffrescare edifici moderni con consumi energetici contenuti. Questa combinazione, infatti, può anche coprire parte del fabbisogno elettrico in modo autonomo e portare ad un'ulteriore riduzione dei costi di riscaldamento.

A seconda dell'efficienza energetica di un edificio (edificio datato, parzialmente ristrutturata, o casa passiva, edificio NZEB), la pompa di calore può ridurre il prelievo di energia dalle rete pubblica dal 20% al 70%, questo grazie alla combinazione con un impianto fotovoltaico. Ciò significa che, a seconda dello stato di ristrutturazione della casa, fino al 70% dell'energia richiesta per la pompa di calore può provenire da quella autoprodotta dall'impianto fotovoltaico.

Un ulteriore aumento di efficienza si può ottenere abbinando alla pompa di calore e all'impianto fotovoltaico un sistema di accumulo (o batteria). Grazie a sistema di accumulo fotovoltaico l'energia che non riesci a utilizzare direttamente, invece di immetterla nella rete pubblica, puoi immagazzinarla in una batteria (o storage) per consumarla al bisogno. In questo modo aumenti il tuo livello di autoconsumo fino al 90%.

ne. Parliamo in questo caso di sistemi ibridi.

Sempre più spesso di parla di fotovoltaico abbinato a sistemi di accumulo. Ma perché questa soluzione è così conveniente? Scopri tutti i dettagli nell'approfondimento >

pompa-calore-fotovoltaico_ok

6

GUIDA ALLA POMPA DI CALORE

Qual è la pompa di calore più adatta a te?

La pompa di calore viene installata più spesso nei nuovi edifici rispetto a quelli vecchi. Ciò è dovuto principalmente alle caratteristiche energetiche delle nuove abitazioni, che le rendono meno energivore. Tuttavia, anche se disponi di un edificio datato, questa può essere comunque una soluzione che puoi adottare per la tua casa, soprattutto quando la rinnovi dal punto di vista energetico abbinando, ad esempio, un impianto di riscaldamento a pavimento.

Quando si tratta di scegliere quale pompa di calore si adatta meglio a una casa, gli esperti si differenziano anche in base alla gamma di temperature. Questo descrive la temperatura massima che la tecnologia deve / può fornire. In genere, ecco una divisione in tre passaggi in:

  • Pompe di calore a bassa temperatura: temperatura fino a 55°C
  • Pompe di calore a media temperatura: temperatura fino a 65°C
  • Pompe di calore ad alta temperatura: temperature fino a 75°C

Le pompe di calore a bassa temperatura sono comuni in casa. Questi possono sia riscaldare l'acqua sanitaria, sia fornire calore alle stanze tramite acqua tecnica. Alla domanda su qual è il miglior sistema di riscaldamento per la tua casa, la risposta potrebbe essere una pompa di calore. Ma quale di quelle disponibili sul mercato è la più adatta per te? Leggi l'approfondimento >

Le pompe di calore Vitocal di Viessmann, ad esempio, sono adatte a ogni esigenza e permettono a chiunque possiede un'abitazione o un edificio di realizzare il proprio progetto personale. Possono essere abbinate a impianti solari termici o fotovoltaici, oppure essere installate insieme a una caldaia a gas o gasolio esistente per realizzare un sistema ibrido.

New call-to-action

 

Edifici con poco terreno disponibile

Gli edifici con poco spazio esterno disponibile possono essere equipaggiati solo con una pompa di calore ad aria. Soluzioni sfruttando la geotermia o acqua di farlo non possono essere prese in considerazione.

Anche i sistemi ibridi, si cui abbiamo parlato poche righe sopra, rappresentato una soluzione che ben si adatta a edifici con spazi limitati grazie alle dimensioni compatte.

 

Grandi appezzamenti

Se c'è molto terreno intorno alla tua casa anche le pompe di calore geotermiche possono essere un'ottima soluzione. Tuttavia, è importante che il terreno o la falda acquifera siano adatti al funzionamento della tecnologia. Le ditte specializzate possono verificarlo e dare una risposta affidabile. Mentre la sonda o la perforazione del pozzo richiedono l'approvazione, i collettori piani per le pompe di calore geotermiche possono sempre essere posati, almeno sul fronte dei permessi.

 

Impianti a pompa di calore per edifici esistenti

Negli edifici esistenti non isolati termicamente e con impianti ad alta temperatura, è sconsigliata la tecnologia a pompa di calore. I costi di investimento ed i costi di esercizio potrebbero diventare antieconomici e non convenienti nel tempo.

Più conveniente ed economicamente sostenibile è ricorrere a una caldaia a condensazione, come Vitodens 200-S di Viessmann, che offre efficienza e affidabilità nel lungo periodo.

Un'alternativa, nel caso in cui si voglia sfruttare le fonti rinnovabili o si abbia già una caldaia a condensazione che non si vorrebbe sostituire, è quella di considerare un dispositivo ibrido, come la pompa di calore Vitocal 250-S di Viessmann. Questa soluzione permette di abbinarsi a qualsiasi caldaia a condensazione esistente e di sfruttare l'energia gratuita presente nell'ambiente esterno per riscaldare casa.

Al contrario, negli edifici oggetto di riqualificazione profonda, questa soluzione sta diventando lo standard comune, perché il rifacimento completo di impianto è assimilabile a quanto previsto per nuovi edifici, i cui obblighi normativi prevedono l’uso di fonti rinnovabili per l’impianto di climatizzazione e acqua calda sanitaria.

Dove non sia possibile installare un impianto di riscaldamento a pavimento e si debba riscaldare tramite radiatori o ventilconvettori che possano operare normalmente al di sotto di 60°C, una soluzione flessibile e conveniente può essere l’installazione di un sistema ibrido con pompa di calore e caldaia a supporto, la cui regolazione andrà autonomamente a selezionare il generatore più conveniente in base ai costi legati alle temperature di esercizio. Di questa categoria fa parte la pompa di calore Vitocal 250-S di Viessmann. Questa soluzione permette di abbinarsi a qualsiasi caldaia a condensazione esistente e di sfruttare l'energia gratuita presente nell'ambiente esterno per riscaldare casa.

 

Stai cercando di individuare la pompa di calore per la tua casa? Ecco alcune domande che ti aiuteranno a capire la soluzione più adeguata per le tue esigenze.

- Quale sarà la destinazione d’uso dell’impianto? Ti serve energia per riscaldare la casa, raffrescarla o produrre acqua calda sanitaria? Se hai bisogno solo di acqua calda per la doccia e gli usi sanitari puoi optare per uno scaldacqua a pompa di calore, capace di farti risparmiare fino al 75% rispetto a uno scaldabagno elettrico. Se, invece, vuoi migliorare l'efficienza di tutto il sistema di climatizzazione (estivo e invernale), la pompa di calore può rivelarsi la soluzione giusta;
- Che tipo di impianto di climatizzazione hai attualmente? Il funzionamento più conveniente è quello che abbina la pompa di calore al riscaldamento a pavimento, dove sono richieste basse temperature di esercizio. Se, invece, hai in casa un impianto con tradizionali radiatori, devi valutare la fattibilità tecnica dell’intervento e calcolare il grado di efficienza che puoi raggiungere con questo generatore, perché non è detto che la pompa di calore sia il generatore più adatto a te;
- Quali sono le caratteristiche climatiche della zona in cui vivi? Le migliori pompe di calore assicurano massima efficienza anche alle temperature più rigide, ma in condizioni particolarmente critiche potrebbero non essere sufficienti per garantirti il giusto comfort. In questo caso è meglio adottare sistemi alternativi, come le caldaie a condensazione o i sistemi ibridi;
- Quanto spazio hai a disposizione per l’installazione? Le pompe di calore sono più ingombranti di una caldaia, tuttavia esistono modelli particolarmente compatti, come la pompa di calore aria acqua Vitocal 222-S di Viessmann, che occupa solo 0,5 mq di superficie. Questo rende possibile un'installazione semplice, salva spazio e rapida.

 

Gli esperti ti assistono nella scelta

Quale pompa di calore è più adatta per la tua casa? Dipende in pratica da molti elementi diversi:

  • Fattori ambientali, come la regione climatica, le proprietà del suolo o delle acque sotterranee
  • Condizioni degli edifici, come il livello di coibentazione
  • Caratteristiche dell'impianto di riscaldamento

Poiché è difficile valutare tutti questi fattori, consigliamo sempre di affidarsi a un esperto. Gli installatori Partner per l'Efficienza Energetica Viessmann, ad esempio, sono i professionisti che valuteranno con attenzione e professionalità tutte le caratteristiche che concorrono a determinate la scelta più conveniente e ponderata, realizzando poi, l'impianto a regola d'arte che sfrutti al massimo la tecnologia offerta.

Conoscere e valutare il proprio fabbisogno termico, le caratteristiche dell’impianto e il contesto in cui avviene l’installazione sono aspetti fondamentali per individuare la pompa di calore più adatta a te. 

I modelli di pompa di calore ad aria, ad esempio, ti permettono di risparmiare dal 30% al 60% sull’utilizzo di energia primaria, rispetto ai sistemi di riscaldamento tradizionali, tuttavia non è detto siano quelli più adatti per soddisfare al meglio i tuoi bisogni.

La temperatura dell’aria esterna non è costante e può influenzare il rendimento della pompa di calore, se scende di molto e per molti mesi l’anno, come nelle regioni montane.


Per questo ti consigliamo di farti affiancare da uno specialista competente e qualificato, in grado di offrirti non un prodotto "generale", ma la soluzione migliore per te e la tua casa!

Mettiti in contatto con noi  

7

GUIDA ALLA POMPA DI CALORE

Quanto costa una pompa di calore?

Iniziamo subito col dire che esistono grandi differenze di prezzo a seconda delle fonte di energia ambientale che si sceglie di utilizzare. Mentre una pompa di calore ad aria non richiede quasi nessuna tecnologia aggiuntiva, una pompa di calore ad acqua, ad esempio, richiede la necessità di creare pozzetti o fori per le sonde attraverso i quali l'acqua di falda viene trasportata al generatore e riportata nel terreno. Questi costi sono di circa 5.000-6.000 euro.

Per una casa monofamiliare il costo di una pompa di calore aria-acqua può avere valori che vanno dai 5.000 ai 15.000 euro circa.

Anche la destinazione d'uso del generatore può incidere sui costi finali. Ci sono pompe di calore che servono solo per riscaldare casa, altre, invece, che sono reversibili e possono funzionare anche per raffrescarla in estate. Allo stesso modo, se hai bisogno di un generatore per produrre solo acqua calda sanitaria, esistono pompe di calore in grado di soddisfare anche questa specifica necessità.

Quanto costa una pompa di calore? Scopri costo, agevolazioni e vantaggi >

Nel momento in cui devi scegliere la nuova pompa di calore per la tua casa, potresti essere tentato di risparmiare scegliendo la soluzione con il prezzo più basso, ma fai molta attenzione, perché rischi di trascurare alcuni importanti fattori che incidono direttamente sul prezzo e che rischiano di far diventare il tuo investimento sbagliato:

  • Qualità dei materiali
  • Livello di efficienza (e risparmio)
  • Prestazioni e affidabilità
  • Know-how, tecnologie e brevetti esclusivi
  • Servizio di assistenza post-vendita
Vuoi approfondire tutti questi fattori e capire da cosa dipendono i prezzi di una pompa di calore? Leggi l'articolo >

Ad esempio, Vitocal 222-S è la pompa di calore aria-acqua di Viessmann in grado di offrire i più alti livelli di comfort e innovazioni tecniche disponibili oggi sul mercato:

  • Alta qualità del prodotto e design moderno e senza tempo - Made in Germany
  • Efficienza al vertice di categoria per bassi consumi elettrici e per accesso agli incentivi statali in vigore (COP fino a 5.1 a A7/W35)
  • Unità esterne con progettazione acustica avanzata (AAD): emissioni sonore inferiori a 35 dB(A) a 3 metri di distanza per garantire un funzionamento estremamente silenzioso
  • Temperatura massima di mandata fino a 60°C a -10°C di temperatura esterna
  • Regolazione Vitotronic 200 di facile utilizzo con testo in chiaro e display grafico
  • Interfaccia WiFi per la connessione a internet e gestire a distanza tramite App ViCare dedicata.
  • Predisposizione per l'utilizzo dell'energia elettrica generata in loco, ad esempio da impianti fotovoltaici.

Già da questi primi elementi si può capire che scegliere una pompa di calore Vitocal di Viessmann non vuol dire scegliere un "qualsiasi prodotto", ma significa affidarsi a un’azienda che vanta una forte competenza nel settore del riscaldamento e della climatizzazione, consolidata in anni di esperienza e di investimenti nella ricerca di prodotti sempre più innovativi, dall'elevato contenuto tecnologico e rispettosi dell’ambiente.


Stai ristrutturando casa e cerchi efficienza energetica e affidabilità?
La riqualificazione di un edificio di 120 mq con caldaia tradizionale e l'impianto a radiatori con consumo annuale di 1.000 mq di metano con una nuova pompa di calore Vitocal 222-S di Viessmann permette di risparmiare fino a 509 € l'anno sul costo del combustibile. In dieci anni il risparmio cumulato è pari a 6,405 €Valuta online quanto puoi risparmiare >

New call-to-action

8

GUIDA ALLA POMPA DI CALORE

Agevolazioni fiscali pompa di calore

 

Il costo di una pompa di calore può essere ridotto grazie a diverse forme di agevolazione previste dallo Stato:

  • Detrazione fiscale 65% o Ecobonus per interventi di riqualificazione energetica
  • Detrazione fiscale 50% per ristrutturazione edilizia
  • Conto Termico, che prevede un rimborso direttamente sul conto corrente in 2 o 5 anni

Grazie alle detrazioni del 50% e del 65% e agli incentivi del Conto Termico puoi usufruire di importanti sgravi fiscali per abbassare l’investimento iniziale. Hai già provato il nuovo tool online di Viessmann sul Conto Termico? Scopri subito a quanto ammonta il tuo incentivo >

grafico-detrazioni_viessmann

 

Grazie al risparmio annuale fino al 40% sulle bollette energetiche e alle detrazioni fiscali fino al 65%, valide fino al 31 dicembre, la scelta di riqualificare dal punto di vista energetico la tua abitazione rappresenta un ottimo investimento e contribuisce a migliorare la tua sostenibilità ambientale.
Facciamo un esempio:
- Costo sostituzione del generatore: 7.000 €
- Costo sostituzione del generatore al netto dell’incentivo del 65%: 2.450 €
- Risparmio annuo: 405 €
Questo significa che in soli 6 anni hai completamente ammortizzato il tuo investimento.

 

Tariffe elettriche

Un ulteriore vantaggio in termini fiscali legato all’installazione di una pompa di calore riguarda il costo dell’energia elettrica.

L'ARERA, autorità di riferimento nel mercato dell’energia, impone ai principali fornitori di energia elettrica di offrire tariffe “flat”, ovvero non soggette a scaglioni di consumo, sia per utenze domestiche che non domestiche, rendendo la tecnologia della pompa di calore particolarmente conveniente anche in termini di costi di esercizio.

 

Pompa di calore opinioni ed esempi

Vuoi conoscere i risultati in termini di risparmio energetico già ottenuti grazie alla pompa di calore? Vuoi farti un’idea di come starebbe in casa tua? Scopri gli impianti già realizzati e quanto stanno facendo risparmiare le famiglie!

Guarda gli impianti!

 

 


Per approfondire e conoscere nel dettaglio quali sono gli interventi che rientrano nelle detrazioni e chi può richiederle scarica la Guida che abbiamo preparato per te.
Scarica la guida sulle detrazioni fiscali e conto termico per risparmiare sul tuo nuovo impianto

Domande Frequenti

Se hai già una caldaia ma non sei soddisfatto delle prestazioni, puoi trasformare il tuo impianto in un sistema ibrido semplicemente integrando una pompa di calore. In questo caso scegli un modello progettato per funzionare in abbinamento a un generatore, come Vitocal 250-S. Così ti assicuri un impianto di riscaldamento sempre affidabile, perché pompa di calore e caldaia possono lavorare insieme o in modo alternato, a seconda della convenienza.

Nel caso di nuove costruzioni consigliamo di optare per una pompa di calore ibrida come Vitocaldens 222-F. Questo sistema, composto da pompa di calore + caldaia a condensazione, combina due fonti di energia diversa (il calore naturale e il gas) in un unico generatore, assicurandoti la copertura del tuo fabbisogno energetico in qualsiasi condizione, con il massimo risparmio sui costi energetici.

>Scopri perché la pompa di calore ibrida è sempre più richiesta.

Diversamente dai tradizionali scaldabagno a gas o elettrici, particolarmente energivori, lo scaldacqua a pompa di calore ha un’efficienza nettamente superiore con consumi molto ridotti. Questo tipo di scaldacqua è formato da un serbatoio che integra una pompa di calore specifica per la produzione di acqua calda sanitaria e può farti risparmiare fino al 75% rispetto a uno scaldabagno elettrico.

Per assicurarsi il giusto comfort senza sprechi, è fondamentale dimensionare correttamente l’impianto sulla base del fabbisogno della tua famiglia.

>Ecco come individuare i migliori scaldacqua sul mercato e risparmiare sulla bolletta.

>Leggi anche questo approfondimento su scaldacqua a pompa di calore abbinato al fotovoltaico.

 

Certamente! Questa soluzione ti permette di sfruttare l’elettricità autoprodotta dai pannelli per far funzionare la pompa di calore, aumentando così la percentuale di risparmio. Abbinando pompa di calore e fotovoltaico puoi riscaldare la tua casa in maniera completamente gratuita ed ecologica.

Il fotovoltaico ti assicura energia elettrica da utilizzare in casa, per soddisfare i carichi domestici, durante le ore di irraggiamento. Se vuoi aumentare il rendimento del tuo impianto, però, devi abbinare un sistema di accumulo che ti permetta di immagazzinare l’energia prodotta ma non utilizzata subito. In questo modo hai una scorta di elettricità sempre disponibile, che puoi usare per far funzionare la pompa di calore, le luci e gli altri elettrodomestici, di notte o quando l’impianto è fermo.

>Scopri come risparmiare sulla bolletta di luce e gas grazie all’accumulo fotovoltaico.

Passare alle fonti energetiche rinnovabili ti permette di ridurre le emissioni inquinanti e avere un edificio dalla forte impronta green. Se, ad esempio, scegli di sostituire il vecchio generatore a gas o a gasolio con una pompa di calore, oltre a risparmiare sui consumi, contribuisci a salvaguardare l’ambiente perché sfrutti una fonte naturale, rinnovabile, pulita e soprattutto gratuita per la climatizzazione della tua casa.

Una casa a emissioni zero, però, deve sfruttare le fonti rinnovabili non solo per far funzionare gli impianti ma anche a livello di materiali utilizzati per l’involucro. Un esempio di edificio nZeb è il cohousing zero di Pisa, un vero e proprio complesso residenziale in classe A+.

Potrebbe interessarti anche

Temperatura acqua calda sanitaria: a quanto impostarla?

Temperatura acqua calda sanitaria: a quanto impostarla?

Leggi l'articolo
Pro e Contro del Riscaldamento con Pompa di Calore

Pro e Contro del Riscaldamento con Pompa di Calore

Leggi l'articolo
Come scegliere un climatizzatore in base ai metri quadri

Come scegliere un climatizzatore in base ai metri quadri

Leggi l'articolo

Sostituzione caldaia: le 6 verità nascoste, da chi?

Leggi l'articolo