Qual è il Miglior Pannello Solare Termico sul Mercato?

[fa icon="calendar"] 09 giugno 2016 - 20:30 / da Sergio Cucchiara

Sergio Cucchiara

Miglior Pannello Solare Termico sul Mercato?

Sul mercato sono presenti molte tipologie di pannelli solari termici, quelli più adatti alle zone fredde, i piani, a tubi sottovuoto e quelli a circolazione naturale o forzata. Ogni tipologia risponde a particolari necessità e specifiche esigenze, ecco perché non è possibile creare una sorta di classifica dei migliori pannelli ma quello che ognuno di noi può fare è definire il profilo ideale del proprio pannello, individuando le caratteristiche che lo rendano il migliore per i propri scopi.

Di seguito vi forniremo una serie d’indicazioni utili per fare la scelta del miglior pannello solare termico, oltre che per le caratteristiche del pannello in sé, anche per le esigenze della tua famiglia.

1. Un buon pannello si adegua alla superficie e alla posizione in cui è installato.
pannelli solari devono offrire una grande libertà di installazione per poter essere installati in posizione verticale o orizzontale, sul tetto, integrati nel tetto, su facciata o in posizione libera.


Massima_libert_di_installazione_Solare.png 

2. È necessaria la combinazione tra pannello e bollitore.
A garantire una buona prestazione termica non è solamente il pannello, ma anche il bollitore. Un buon serbatoio di accumulo permette di conservare il calore ottenuto durante le ore di maggior insolazione (ossia tra le 10:00 del mattino e le 18:00 di sera) per poi sfruttare l’acqua calda accumulata in un secondo momento.


3. Il bluette è il colore più efficace.

Se stai valutando l’installazione del pannello, scegli quello con una cromaticità bluette. È dimostrato che questo colore è il più efficace tra i colori scuri perché è in grado di trattenere la maggior parte dell'energia.

_DSC3319.jpg


4. Scegli un pannello con tecnologia antistagnazione per avere la massima resa.
Il migliore sul mercato è il pannello solare Viessmann Vitosol 200-FM, il primo al mondo con brevetto antistagnazione (ThermProtect), che previene le elevate temperature azzerando i periodi di stagnazione del liquido interno, garantendo una lunga durata ai suoi componenti.

La sua superficie, infatti, è rivestita da una speciale struttura di diossido di Vanadio, un elemento che raggiunta la temperatura di 75° C modifica la sua struttura molecolare e inizia a bloccare le radiazioni infrarosse e, quindi, aumentare la percentuale di energia riflessa. In questo modo non si scalda troppo il liquido interno e si evitano le problematiche legate al surriscaldamento e alle lunghe fasi di inattività.


5. Un pannello come integrazione del riscaldamento e della produzione di acqua calda sanitaria.

Il pannello solare può essere abbinato alle caldaie a basamento, murali e alle pompe di calore. Oltre ad aumentare l’efficienza energetica dell’impianto solare termico, questa combinazione ti permette di ridurre i consumi energetici domestici, che per il 75% sono dovuti al riscaldamento della propria abitazione. L’acqua riscaldata con l’energia solare potrà essere sfruttata sia per il riscaldamento che per la produzione di acqua calda sanitaria.

panoramica-impianto-solare.jpg

6. Scegli l'impianto solare termico in base alle esigenze della tua famiglia.
L'impianto solare ideale deve essere adattato alle esigenze della famiglia. Infatti, mentre la grandezza di un impianto realizzato per il riscaldamento viene misurato in base all'esigenza termica della casa, se hai intenzione di installare un impianto solare termico per integrazione sanitaria, sappi che generalmente viene creato in base alle esigenze sanitarie specifiche.

Per ogni persona si conta circa:

  • 1 mq se stai installando collettori piani
  • 0,8 mq se stai installando collettori sottovuoto

Questi dati cambiano leggermente se siamo al Nord, Sud o Centro: per una famiglia di 4 persone dovrai acquistare 4 mq (circa 2 pannelli piani) se abiti al Nord, 3 mq al Centro, e 2 al Sud. Con questo calcolo si riesce a coprire in media il 60-70% del fabbisogno di acqua calda sanitaria.


È ovvio che tutto dipende anche dalle abitudini familiari: quanti minuti dura una tua doccia? A quanti gradi lasci scorrere l’acqua? Considera che 38°C è la temperatura definita "standard" per una doccia (e non pensare che sia fredda, è calda!), e che di solito una doccia dura circa 5 minuti, per cui vengono utilizzati 64 litri di acqua calda. Solo un professionista qualificato può sapere veramente qual è il miglior impinato solare per la tua famigliae e la tua abitazione, chiedi informazioni per saperne di più.


Vuoi saperne di più sui pannelli solari termici? Scarica ora la guida gratuita “Come Risparmiare in Casa con il Riscaldamento Efficiente”
in cui abbiamo raccolto tutte le informazioni sui pannelli solari, le domande più comuni e i dati sul risparmio, per aiutarti a fare la giusta scelta per rendere efficiente la tua casa. Richiedi Subito la tua copia gratuita in formato pdf, per leggerla comodamente da PC, Smartphone e Tablet.

GUIDA Come risparmiare in casa riscaldamento efficiente

 

Categorie: Solare Termico

Sergio Cucchiara

Scritto da Sergio Cucchiara

Esperto in caldaie e impianti solari termici, è tecnico e formatore dell'Accademia Viessmann Italia rivolta a tutte le figure professionali del settore termotecnico, con corsi specifici sulle tecnologie di caldaie murali e a basamento, pompe di calore e criteri di installazione degli impianti solari termici per un ottimale utilizzo dell’energia solare.

Trova il tecnico più vicino
Trova il tecnico più vicino
Sei un installatore? Scopri il mondo viessmann

Iscriviti al nostro blog