Riscaldamento efficiente: quale caldaia scegliere?

L'installazione di una nuova caldaia è una decisione importante, per assicurarsi una casa confortevole ed efficiente, e rappresenta un impegno a lungo termine. Per questo bisogna fare attenzione, in fase di acquisto, a considerare sia le esigenze attuali sia quelle future. Ci sono diversi aspetti da valutare per capire quale caldaia scegliere, a partire dalla quantità di acqua calda necessaria per soddisfare i bisogni della famiglia, passando per la dimensione dell'edificio da riscaldare e la tipologia di carburante disponibile. Analizziamoli insieme uno per uno.

Un generatore efficiente è in grado di assicurarti calore per il riscaldamento domestico e l'acqua calda sanitaria tutti i giorni, senza costringerti a pagare ogni mese bollette salate. Per trovare il modello più adatto a te devi però individuare la taglia giusta, capace di soddisfare il tuo fabbisogno energetico. In questo caso quando parliamo di "dimensionamento" della caldaia intendiamo non tanto l'ingombro fisico del generatore (che eventualmente può essere di design compatto e occupare poco spazio in casa) quanto la sua potenza, espressa in kW. Il Kilowatt è un'unità di misura usata per misurare la quantità di energia prodotta dalla caldaia sotto forma di calore.

Maggiore è la quantità di calore e acqua calda di cui hai bisogno, maggiore dovrà essere la potenza del generatore.

Attenzione, però, a non sovradimensionare la caldaia pensando così di compensare eventuali perdite di calore. Le caldaie di ultima generazione sono molto più efficienti di un tempo e, se adeguatamente dimensionate alle esigenze della famiglia, permettono di evitare sprechi e investimenti esagerati.

Come calcolare quanto calore ti serve? 

Prima di analizzare i fattori che è importante considerare, quando si sceglie un nuovo generatore, vogliamo ricordarti che le caldaie tradizionali, quelle cioè a camera aperta, non sono più a norma e quindi non possono più essere prodotte. Se devi cambiare la caldaia devi scegliere una caldaia a condensazione, come Vitodens 200-W di Viessmann, l'alternativa ecologica ed efficiente che ti permette di risparmiare fino al 30% sui consumi e ridurre le emissioni inquinanti.

Bene, ora siamo pronti per scoprire quali aspetti concorrono nella scelta di una nuova caldaia. 

1) Parti da un'analisi del nucleo familiare

Per la maggior parte delle famiglie con un solo bagno, una caldaia da 24-30 kW dovrebbe essere sufficiente per produrre acqua calda da usare nell'impianto di riscaldamento e nel sistema idrico. Nel caso di nuclei particolarmente numerosi e abitazioni con più bagni, potrebbe essere il caso di optare per un generatore più potente, da 30-35 kW. Se poi i bagni vengono usati contemporaneamente meglio optare per una caldaia con accumulo, come Vitodens 222-W di Viessmann. Questo sistema preriscalda e immagazzina l'acqua calda, mettendola così a tua disposizione subito, quando ne hai bisogno.

Quando acquisti una nuova caldaia fai sempre una riflessione sul lungo termine. Una famiglia giovane potrebbe allargarsi con l'arrivo di bambini e le esigenze, di conseguenza, potrebbero cambiare.

2) Considera dimensioni e caratteristiche della tua casa

La presenza di grandi saloni e tante stanze da riscaldare, magari distribuite su più piani, contribuisce a determinare la potenza necessaria del generatore. Se poi la caldaia deve fornire anche acqua calda per uso sanitario la situazione cambia.

In base alle stanze presenti varia anche il numero di radiatori. Se sono pochi ti basta una caldaia di piccole dimensioni (ricordiamo che quando parliamo di "dimensioni" intendiamo la potenza termica del generatore), diversamente se hai tanti termosifoni da alimentare meglio optare per una caldaia più grande.

Per quanto riguarda gli spazi per l'installazione, invece, puoi optare per caldaie compatte, dall'ingombro ridotto, che hanno già al loro interno il bollitore, oppure per caldaie a basamento, più grandi perché ospitano un bollitore con maggiore capienza e rispondono ad esigenze di maggiore acqua calda, ad esempio per impianti di maggiore potenza.

3) Tieni conto della dispersione di calore

La tipologia di isolamento termico dell'edificio, la superficie del pavimento, il numero di radiatori, il numero e la tipologia delle finestre sono tutti fattori che contribuiscono a definire la quantità di calore disperso dalla struttura. Un installatore Partner per l'Efficienza Energetica Viessmann può aiutarti a calcolare questo dato e assicurarti così il generatore più efficiente e specifico per la tua situazione.

4) Scegli se mantenere la stessa fonte energetica o passare alle energie rinnovabili

Le caldaie a condensazione sono disponibili sia a gas che a gasolio, a seconda del combustibile che hai a disposizione. Tuttavia puoi optare per caldaie alimentate con energie rinnovabili, ad esempio i generatori a biomassa, come Vitoligno 300-C, oppure combinare il generatore a combustibile fossile con un sistema green ed ecologico, ad esempio un impianto solare termico con pannelli Vitosol 200-FM, che permette di alzare la quota di risparmio ottenibile anche fino al 35%.

Un'ulteriore possibilità che sta riscuotendo sempre più successo nelle caso degli italiani è l'installazione di un generatore a pompa di calore, come Vitocal 222-S, in grado di riscaldare (e raffrescare) casa sfruttando l'energia gratuita e disponibile nell'aria ambiente. Per scoprire di più su questa tecnologia leggi l'approfondimento: Pompa di calore: costo, agevolazioni, vantaggi.

5) Valuta se è il caso di rifare l'impianto di riscaldamento

Se stai pensando di ristrutturare casa, e approfittare così delle agevolazioni fiscali, prendi in considerazione la sostituzione della caldaia ed eventualmente anche il cambio del sistema di riscaldamento. Ad esempio potresti eliminare i tradizionali radiatori e passare a un impianto a pannelli radianti, offrendo così alla tua famiglia una maggiore sensazione di benessere grazie alla diffusione del calore per irraggiamento. Vuoi sapere come funziona il riscaldamento a pavimento? Leggi qui.

In questo caso più che una caldaia a condensazione puoi optare per una pompa di calore, magari abbinata ai pannelli solari, per generare l'acqua calda necessaria all'impianto sfruttando solo fonti di energia pulita e rinnovabile e azzerare così la bolletta.

6) Scegli chi ti offre assistenza e manutenzione

Un sistema di riscaldamento efficiente ed efficace deve essere sempre al top, cioè funzionare correttamente e assicurarti la giusta quantità di calore e acqua calda al minor costo possibile. Per fare ciò devi poter contare su un servizio di assistenza qualificato, con partner accreditati che si rendono disponibili ad eseguire i periodici controlli sul generatore. In fase di scelta tieni conto anche dell'azienda a cui ti affidi: scegli realtà serie e competenti, come Viessmann, che possono offrirti tutta l'assistenza di cui hai bisogno.

Sei pronto a scegliere la tua nuova caldaia? Richiedi un sopralluogo gratuito e senza impegno a uno degli installatori qualificati Partner per l'Efficienza Energetica Viessmann. Affida la tua casa alle mani di un Professionista!

 

 

Check Up Energetico Gratuito

Scritto da: Alberto Zardini

Alberto Zardini

Esperto in caldaie e cogeneratori. Ha sempre lavorato nel settore della climatizzazione, prima come tecnico, oggi come formatore dei professionisti termoidraulici presso l'Accademia Viessmann. Si occupa di trasmettere a tutti coloro che lavorano nel settore le competenze adatte ad installare e proporre gli impianti più adatti ad ogni persona e ogni edificio.

Potrebbe interessarti anche

Temperatura acqua calda sanitaria: a quanto impostarla?

Temperatura acqua calda sanitaria: a quanto impostarla?

Leggi l'articolo

Come Regolare al Meglio il Proprio Impianto a Pavimento

Leggi l'articolo
Pro e Contro del Riscaldamento con Pompa di Calore

Pro e Contro del Riscaldamento con Pompa di Calore

Leggi l'articolo

Sostituzione caldaia: le 6 verità nascoste, da chi?

Leggi l'articolo