Installazione pompa di calore: requisiti, vantaggi e consigli

[fa icon="calendar"] 26 febbraio 2019 - 17:45 / da Giovanni Finarelli

Giovanni Finarelli

Installazione pompa di calore: requisiti, vantaggi e consigli

Le pompe di calore hanno conquistato, negli ultimi due decenni, una posizione di rilievo tra le tecnologie per il riscaldamento. A cosa è dovuto questo successo e quali sono i requisiti indispensabili perché l’installazione di una pompa di calore risulti una scelta vantaggiosa per la tua casa? Scopriamolo insieme.

La pompa di calore è un generatore ecologico, capace da solo di coprire fino all’80% del carico termico annuo sfruttando il calore gratuito presente nell’aria, nell’acqua o nel sottosuolo per climatizzare gli ambienti domestici e per produrre acqua per usi sanitari.

A ogni casa la sua pompa di calore

Le pompe di calore sono ideali sia per nuove costruzioni, sia per riqualificazioni di impianti e possono essere collegate a un impianto fotovoltaico per sfruttare l'energia elettrica autoprodotta o a una caldaia a gas o gasolio di supporto per creare un sistema ibrido.

La scelta della fonte di energia di alimentazione della propria pompa di calore dipende delle caratteristiche climatiche del luogo di installazione e dal fabbisogno termico che deve essere coperto in modo da soddisfare qualsiasi esigenza, dal riscaldamento degli ambienti in inverno, al raffrescamento in estate, alla produzione di acqua calda per uso sanitario.

Se stai ristrutturando casa, l’installazione pompa di calore in sostituzione di un vecchio generatore ti permette di accedere all'Ecobonus 2019 o, in alternativa, alle agevolazioni del Conto Termico, e contribuisce ad aumentare la classe energetica dell’edificio.

Leggi il nostro approfondimento sulle detrazioni fiscali pompa di calore, tenendo presente che queste agevolazioni sono state confermate con le spesse specifiche anche per l'anno corrente. 

La scelta di installare una pompa di calore è altrettanto consigliata nel caso di nuove costruzioni, perché permette di soddisfare pienamente gli obblighi imposti sulla copertura di fonti rinnovabili. Dal 1° gennaio 2018 i nuovi edifici e gli immobili sottoposti a riqualificazioni importanti devono soddisfare il 50% del proprio fabbisogno energetico con fonti rinnovabili e sostenibili. Ecco perché la pompa di calore si rivela una soluzione perfettamente in linea con le disposizioni del Decreto Rinnovabili.

Come scegliere quella più adatta a te? Ci sono dei requisiti indispensabili per poter contare su un sistema di riscaldamento davvero efficiente.

  • Individua la fonte di calore da sfruttare

Per verificare la fattibilità dell’installazione va analizzata prima di tutto la sorgente di calore da utilizzare.

Per gli apparecchi che sfruttano il calore presente nell’acqua superficiale o in quella di falda, la risorsa idrica deve essere disponibile e utilizzabile. Serviranno,quindi, le dovute autorizzazioni per poterla prelevare.

Le pompe di calore geotermiche, invece, è necessario analizzare la tipologia di terreno e la sua composizione prima di intervenire ed è importante verificare bene gli spazi esterni disponibili, perché si tratta di soluzioni particolarmente ingombranti.

Le pompe di calore aria/acqua, come Vitocal 200-S o Vitocal 222-S, sono le più diffuse e apparentemente le più semplici da realizzare. Tuttavia anche in questo caso è bene valutare con un tecnico se c’è lo spazio sufficiente per posizionare l’unità esterna, sia da un punto di vista funzionale che estetico. Pensa, ad esempio, a un edificio in pieno centro storico: non sempre è possibile ottenere il via libera dalla Soprintendenza, nonostante le condizioni per l'installazione della pompa di calore siano adeguate.

  • Efficienza e indice COP

In base alla sorgente e alle tecnologie adottate, gli apparecchi possono raggiungere prestazioni diverse. Come riconoscere quelle più efficienti? Leggi il COP (Coefficiente di Prestazione Energetica): questo valore, assieme ad altri parametri tecnici, è indicato anche nella nuova etichetta energetica e, nei modelli più performanti, è compreso tra 3,5 e 6,5.

Attenzione: il COP nominale si riferisce a una temperatura dell’aria esterna a +7°C. A temperature inferiori potrebbe assumere valori più bassi. Ecco perché le condizioni climatiche sono uno dei fattori da prendere in considerazione prima di acquistare una pompa di calore.

  • Considera la zona climatica in cui vivi

La scelta della pompa di calore non dipende esclusivamente dalla zona climatica in cui viene posizionata, tuttavia questo è uno dei fattori più rilevanti. L’installazione pompa di calore è solitamente consigliata in quelle regioni in cui, d’inverno, le temperature non scendono mai troppo sotto lo zero, mentre è sconsigliata nelle zone di montagna dove gli inverni sono particolarmente rigidi. Questo perché, pur funzionando anche sotto i 20°C, una temperatura molto bassa andrebbe a ridurre la resa dell'apparecchio e, di conseguenza, a limitarne la convenienza rispetto ai sistemi tradizionali.

  • Valuta bene gli ingombri

La pompa di calore occupa più spazio rispetto a un generatore di calore tradizionale, ad esempio una caldaia a condensazione. Se vuoi sfruttare il calore naturale anche per produrre acqua calda sanitaria devi prevedere l’installazione di un accumulo e, in base alla tipologia di impianto, potrebbe essere necessario posizionare anche un accumulo inerziale per garantire il buon funzionamento dell’impianto. Considera tutti questi aspetti, mentre scegli la pompa di calore più adatta a te.

Se vivi in una casa unifamiliare o bifamiliare e hai poco spazio puoi sempre scegliere soluzioni più compatte come la pompa di calore aria/acqua Vitocal 222-S. La sua unità interna occupa lo stesso spazio di un frigorifero e comprende anche un bollitore integrato da 210 litri, mentre l’unità esterna può essere installata a terra o appesa a parete.

  • Scegli il generatore in base all'impianto esistente

L’efficienza di una pompa di calore è inversamente proporzionale alla temperatura di lavoro. Ciò significa che la pompa di calore consumerà meno se lavora con un impianto a bassa temperatura, come un pavimento radiante. Nonostante sul mercato siano presenti pompe di calore in grado di raggiungere +65°C, come Vitocal 300-A, se hai i radiatori si rivela più conveniente installare una caldaia a condensazione o combinare due generatori diversi (pompa di calore e caldaia a condensazione) in un sistema ibrido. In fase di scelta tieni conto dell’impianto esistente in casa e scegli di conseguenza la soluzione che si adatta meglio alla tua soluzione. Solo in questo modo potrai assicurarti comfort e risparmio.

Viessmann e le pompe di calore dal 1978

Da più di 40 anni Viessmann è pioniere nella tecnologia della pompa di calore, progettando, sviluppando e producendo una linea di prodotti di assoluta qualità e ricchi di componenti brevettati nella sede centrale dell'azienda. A partire dal 1978, infatti, con la prima crisi petrolifera, Viessmann aveva iniziato a studiare delle alternative al riscaldamento tradizionale - quello con combustibili fossili - per preservare l'ambiente assicurando alle famiglie il massimo grado di benessere in casa.

Questo si è tradotto in  più di 300.000 pompe di calore installate, di cui 20.000 nel solo 2018.

Ripercorriamo alcuni passi di questa storia:

  • 1978 - Viessmann porta sul mercato le prime pompe di calore progettate per un funzionamento bivalente con una caldaia a gas
  • 1979 - Viene lanciato uno speciale modello di pompa di calore aria/acqua
  • 1999 - Nasce Vitocal, una pompa di calore completa in un unico blocco di base
  • 2001 - Viessmann lancia sul mercato la prima pompa di calore con funzione di raffrescamento. In questo modo, con un solo apparecchio è possibile riscaldare la stanza in inverno e raffrescarla in estate
  • 2003 - La tecnologia continua ad evolvere e vengono prodotte pompe di calore sempre più efficienti e a basso consumo energetico, ideali per le case passive e gli edifici nZeb
  • 2007 - Con la nuova pompa di calore geotermica Vitocal 300-G si raggiungono prestazioni elevate, fino a COP 5.0, contro i modelli convenzionali che non arrivano a 4.0
  • 2009 - Con il sistema modulare, la potenza della pompa di calore può essere adattata in base alle specifiche esigenze della famiglia
  • 2010 - Con la pompa di calore Vitocal 200-S è possibile regolare il funzionamento in base ai dati climatici esterni. In questo modo limiti gli sprechi e risparmi energia
  • 2016 - Vitoconnect consente di intervenire in tempo reale sulla pompa di calore e grazie all’App ViCare per smartphone e tablet puoi monitorare costantemente il funzionamento dell’impianto, collegando l’apparecchio anche a un centro assistenza autorizzato
  • 2017 - L’innovativo design acustico avanzato delle pompe di calore Vitocal 200-S, 222-S e 200-A garantisce un livello di rumorosità particolarmente basso (fino a 35 dB a soli 3 metri di distanza)
  • 2019 - Le pompe di calore aria/acqua split come Vitocal 200-S raggiungono la classe energetica A+++ e si attestano come le più efficienti sul mercato

Leggi anche questo articolo se vuoi sapere quali sono le caratteristiche delle migliori pompe di calore.

Per assicurarsi un sistema di riscaldamento ecologico, conveniente e davvero efficiente devi trovare la pompa di calore più adatta a te. Come orientarsi nella scelta? Chiedi consiglio a un Partner per l’Efficienza Energetica Viessmann. 

Check Up Energetico Gratuito

Categorie: Pompe di Calore

Giovanni Finarelli

Scritto da Giovanni Finarelli

Dopo una laurea in Ingegneria Meccanica, è diventato relatore per l'Accademia Viessmann specializzato nella meccanica degli impianti. Ai suoi corsi forma ogni anno esperti termoidraulici di tutta Italia sulle nuove tecnologie del riscaldamento, sulle energie rinnovabili, sulla progettazione e sull’installazione di impianti di pompe di calore.