Pompa di calore aria-acqua: una best practice a Torino

[fa icon="calendar"] 29 gennaio 2018 - 08:40 / da Alessandro Trevisan

Alessandro Trevisan

Pompa di calore aria-acqua: una best practice a Torino

Chi non vorrebbe dire finalmente addio alle bollette salate di casa e agli elevati consumi legati al proprio riscaldamento? Trasformare una casa in un edificio in classe A che sia in grado di consumare pochissimo all'anno e che sia rispettoso dell'ambiente è il sogno di molti, sogno però non impossibile da raggiungere.

Questo è l'esempio di una famiglia a Lombriasco (TO) che ha deciso di affidarsi alla competenza e alla professionalità di un Partner per l'Efficienza Energetica Viessmann per realizzare il proprio impianto di casa all'insegna dell'efficienza.

Scopriamo insieme questo caso di successo e analizziamo gli step che hanno permesso di beneficiare di una casa a basso consumo.

Chi ha intenzione di ristrutturare casa o almeno di riqualificare l’impianto probabilmente ha già preso in considerazione l’idea di installare una pompa di calore, generatore di calore che trasferisce l'energia rinnovabile e gratuita dell'ambiente all'impianto di riscaldamento di casa o per produtte acqua calda sanitaria. 

Grazie all'enegia termica naturalmente presente nell’aria (nel caso di pompe di calore aria-aria e aria-acqua), nell’acqua (nei modelli acqua-acqua) o nel sottosuolo (con i modelli terra-acqua), è possibile raggiungere un comfort domestico elevato, riducendo al minimo i costi e le emissioni inquinanti.

Per una scelta ancora più sostenibile ed economicamente vantaggiosa è possibile collegare la pompa di calore all’impianto fotovoltaico e sfruttare l’energia prodotta dai pannelli (ed eventualmente immagazzinata in un sistema di accumulo fotovoltaico per far funzionare gratuitamente il generatore anche quando l'impianto non autoproduce elettricità. In questo modo abbassi anche i costi per l’elettricità, oltre a quelli del gas, e aumenti la tua indipendenza dai Gestori energetici. 

Questo è quanto ha deciso di adottare per la propria casa una famiglia di Lombriasco, in provincia di Torino, protagonista della referenza che trovi qui sotto.

Riscaldare Casa Quasi a Costo Zero: un Esempio Concreto

La richiesta del committente era chiara: avere un prodotto innovativo ed ecosostenibile, capace di ridurre i costi legati al riscaldamento e alla produzione di acqua calda sanitaria, fin quasi ad azzerarli.

Dopo aver contattato il Partner per l’Efficienza Energetica Viessmann e aver analizzato assieme a lui i migliori prodotti disponibili sul mercato, la scelta è ricadura sulla pompa di calore aria-acqua Vitocal 300-A di Viessmann, capace di soddisfare in maniera precisa alle esigenze espresse:

  • Tecnologia ecologica
  • Efficienza e prestazioni elevate
  • Bassa rumosorità
  • Sostenibilità
  • Affidabilità
  • Facilità di utilizzo e impianto smart

“A tre anni dall’installazione possiamo affermare che la pompa di calore soddisfa pienamente le richieste energetiche della famiglia, sia dal punto di vista del riscaldamento sia dal lato sanitario. L’apparecchio è, infatti, uno dei pochi presenti sul mercato in grado di raggiungere la temperatura di mandata di 65°C, ottima per avere la produzione di acqua calda e garantire comfort sanitario”. 

(Stefano Bogetto – Bogetto Impianti Tecnologici)

Accanto alla pompa di calore aria-acqua, cuore dell'impianto, è stato installato anche un impianto solare e, a supporto, una caldaia a condensazione, che interviene solo nel caso di condizioni climatiche non favorevoli, per non far mai venire meno il comfort sia a livello sanitario che di ambiente in qualsiasi situazione.

Guarda la video-intervista al professionista che ha realizzato l’impianto e scopri com’è facile, ma soprattutto conveniente, riscaldare casa quasi a costo zero di esercizio. 

Guarda la video intervista su come si risparmia con le nuove tecnologie

Categorie: Video Referenze

Alessandro Trevisan

Scritto da Alessandro Trevisan

Formatore per l’Accademia Viessmann, esperto in efficienza energetica, pompe di calore e termoregolazioni. Perito tecnico industriale in elettronica e telecomunicazioni, dal 2008 lavora nel settore delle energie rinnovabili, dove si è occupato di progettazione e assistenza tecnica, spinto da curiosità e passione per l’innovazione tecnologica.