22 luglio 2021  |  a cura di Stefania Brentaroli  |  condividi con

Solare termico no problem. L'esperienza di una villa a Torino

22 luglio 2021
Solare Termico, Case History e referenze

I pannelli solari termici sottovuoto Vitosol 300-TM con sistema brevettato ThermProtect hanno risolto il problema del surriscaldamento in una villetta in provincia di Torino.

I pannelli solari termici ci permettono di sfruttare gratuitamente la nostra “fonte rinnovabile” per antonomasia (il sole) per produrre acqua calda a uso sanitario e a supporto del riscaldamento. 

Come funzionano? L’energia termica delle radiazioni solari viene catturata da speciali collettori (i pannelli solari appunto) tramite l’assorbitore. L'assorbitore rilascia il calore a un fluido speciale in grado di sopportare le alte temperature che trasportato da una pompa al bollitore trasferendo così il calore all’acqua sanitaria o al circuito dell’impianto di riscaldamento.

I pannelli solari termici sono un sistema utilizzato da molti anni e contribuiscono alla sostenibilità energetica del Pianeta, oltre a ridurre notevolmente le bollette del gas dei cittadini. La produzione di acqua calda sanitaria tramite pannelli solari, infatti, avviene emissioni zero e permette un risparmio davvero notevole sui costi di funzionamento della caldaia: a conti fatti, in una casa unifamiliare il solare termico consente di produrre fino al 60% del calore necessario per scaldare l’acqua sanitaria. In concreto in estate si può fare la doccia calda senza mai usare fonti fossili! Una vera soddisfazione.

Infatti, a latitudini come le nostre, in estate un impianto solare termico abbinato a un bollitore produce gratis tutta l’acqua calda che serve, ma anche nelle mezze stagioni spesso è possibile lasciare spenta la caldaia. 

Il fenomeno della stagnazione mette a rischio l’impianto solare

Nonostante gli indubbi vantaggi e una lunga tradizione di installazioni, i pannelli solari non sono però esenti da alcune criticità, che si possono tradurre in un funzionamento non corretto dell’impianto e nel danneggiamento dei materiali. In particolare, bisogna prestare attenzione al surriscaldamento dei serbatoi di accumulo e dei pannelli, che possono essere soggetti alla “stagnazione”, con la vaporizzazione e l’ebollizione del fluido vettore. Vediamo come è stata affrontata la situazione dai proprietari di una villetta a Piverone, in provincia di Torino, dove l’evoluzione tecnologica targata Viessmann ha permesso di risolvere il problema.Villa-Piverone-Torino-Viessmann-Vitosol-300TM

L’installazione dei pannelli Vitosol 300-TM a Piverone

Sul tetto dell'abitazione era presente un vecchio impianto solare termico composto da sei pannelli per la produzione di acqua calda sanitaria e come integrazione del riscaldamento. L'impianto, però, non funzionava nel modo corretto a causa del surriscaldamento dei pannelli, soprattutto nel periodo estivo. Dopo aver valutato la situazione e individuato il problema, si è deciso di sostituire i precedenti pannelli con tre nuovi pannelli solari a tubi sottovuoto Viessmann Vitosol 300-TM SP3C con tecnologia brevettata anti-stagnazione ThermProtect.

Villa-Piverone-Torino-Viessmann

ThermProtect è un sistema innovativo che si attiva quando l'irraggiamento solare si protrae per lunghi periodi senza che il calore prodotto sia utilizzato, interrompendo automaticamente il riscaldamento della superficie captante se la sua temperatura supera una certa soglia. In questo modo, l’impianto viene protetto dai malfunzionamenti e dai danni causati dal surriscaldamento, con un aumento della sua efficienza e della durata nel tempo. L’intervento è stato eseguito dal Partner per l'Efficienza Energetica Viessmann Actis Pietro & C. Snc di Carisio, in provincia di Vercelli.

Viessmann progetta e produce panelli solari da oltre 40 anni e nel tempo ha portato costante innovazione. I pannelli solari termici Viessmann Vitosol, piani e sottovuoto, sono caratterizzati da alta affidabilità, rendimento termico elevato e lunga durata, e sono realizzati con materiali resistenti alla corrosione e ai raggi UV in conformità alla normativa EN 12975. I panelli solari sottovuoto Vitosol 300-TM, in particolare, sono indicati per qualsiasi tipo di installazione su tetti piani, inclinati o in facciata, in case indipendenti o in condomìni. L’orientamento è sempre ottimale, in direzione del sole, grazie alla possibilità di inclinare i singoli tubi. L'assorbitore è integrato nei tubi sottovuoto, al riparo dagli agenti atmosferici e dalla sporcizia, in modo da garantire rendimenti sempre elevati.

Tutti gli impianti termici Viessmann, dalle caldaie a condensazione a quelle a biomassa alle pompe di calore, sono progettati per essere abbinati ai pannelli solari termici Vitosol per la produzione di acqua calda sanitaria ed eventualmente a supporto del riscaldamento invernale. L’installazione di un impianto solare termico in aggiunta al generatore di calore rappresenta quindi una scelta intelligente, con un investimento che riduce la bolletta e aumenta il valore del proprio immobile.

installatori-partner-viessmann

Lascia un commento

E' stato interessante?

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi i nuovi articoli