La guida definitiva alla scelta del tuo solare termico

01
COME SCEGLIERE IL MIGLIOR IMPIANTO SOLARE TERMICO

Introduzione

Il 75% del consumo energetico domestico di una famiglia è dovuto al riscaldamento.

Ecco perché sempre più persone si stanno orientando verso soluzioni alternative ed economiche, alimentate da fonti di energia rinnovabili in grado di sostituire i combustibili fossili, costosi e destinati ad esaurirsi presto. Il solare termico è una di queste: il sistema a collettori solari permette di avere acqua calda per l’uso sanitario e il riscaldamento senza bisogno di usare il gas o l’elettricità, con un notevole risparmio sulla bolletta.

Vediamo nel dettaglio come funziona un impianto solare termico e perché è una scelta conveniente per abbassare le spese del riscaldamento.  

02
COME SCEGLIERE IL MIGLIOR IMPIANTO SOLARE TERMICO

Cos'è un impianto solare termico?

Un impianto solare termico è un sistema in grado di sfruttare l’energia del Sole per produrre acqua calda. Si tratta di una soluzione conveniente ed ecologica, che ti permette di ridurre notevolmente il fabbisogno di energia per riscaldare l’acqua della doccia e per l’impianto di riscaldamento.

 

Sfruttando una fonte energetica rinnovabile e gratuita qual è il sole, i pannelli solari termici ti consentono di:

  • Ridurre le emissioni inquinanti e rispettare l’ambiente
  • Rispettare le direttive nazionali sull’utilizzo di FER per il soddisfacimento dei consumi energetici
  • Assicurarti il massimo comfort nella produzione di acqua calda sanitaria, tutto il tempo dell’anno
  • Ridurre i consumi e, di conseguenza, tagliare i costi in bolletta

NB: Il D. Lgs. 28/2011, noto come Decreto Rinnovabili, stabilisce che dal 1° gennaio 2018 tutti gli edifici di nuova costruzione e gli immobili oggetto di ristrutturazione importante dovranno rispettare determinati parametri in quanto a energie rinnovabili utilizzate. Nello specifico:

il 50% dell'acqua calda consumata per uso sanitario
il 50% della somma dei consumi di ACS, riscaldamento e raffrescamento

dovranno essere coperti con fonti energetiche rinnovabili.

 

Rendi la tua casa efficiente!

Il mondo del riscaldamento mette oggi a disposizione diverse soluzioni tecnologiche che si integrano ai pannelli solari termici per l'utilizzo di varie fonti di energie. Scarica la guida con tutte le informazioni necessarie per farti capire quali tra i nuovi sistemi di riscaldamento efficienti sono più adatti per le tue esigenze e la tua abitazione.

Parti da zero e vuoi farti un'idea dei sistemi di riscaldamento più efficienti?
Scopri le soluzioni più innovative nella Guida qui sotto.  

New call-to-action

03
COME SCEGLIERE IL MIGLIOR IMPIANTO SOLARE TERMICO

Come funziona il solare termico?

Un impianto solare termico è composto da: 

  • uno o più pannelli solari
  • un serbatoio per l’accumulo dell’acqua calda
  • una caldaia a condensazione
  • una pompa di circolazione dell’acqua (nel caso di impianti a circolazione forzata)

I pannelli catturano l’energia del sole e la trasportano al serbatoio, dove è accumulata l’acqua, per scaldarla. Nel caso di impianti a circolazione forzata, dove cioè il serbatoio è separato dai pannelli e installato nel sottotetto o nel locale caldaia, è presente una pompa di circolazione che spinge il liquido vettore nel circuito primario. In caso di circolazione naturale, invece, il collettore solare esposto al sole scalda l’acqua presente al suo interno e la fa salire per convezione al serbatoio posto in alto, che da lì ha poi accesso diretto al circuito domestico. Qui trovi un approfondimento sul funzionamento del pannello solare

Grazie alla regolazione solare l’intero sistema funziona in maniera efficiente e intelligente, attivando la caldaia solamente quando è richiesta più energia termica di quella fornita dai soli pannelli.

L’acqua calda prodotta da un impianto solare termico può arrivare tranquillamente fino a 70° in estate, ben oltre i 40-45° che di solito servono per fare una doccia. I pannelli solari sono quindi un’ottima alternativa ai tradizionali scaldacqua elettrici, particolarmente energivori.


Se abbini i pannelli solari termici a una caldaia a condensazione puoi risparmiare ancora di più, oltre un terzo sui costi energetici annui.

Nei mesi invernali puoi utilizzare l'acqua riscaldata dai pannelli per integrare il sistema di riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria, assicurandoti così sempre il massimo comfort abitativo.

Da marzo a ottobre – quando cioè non hai bisogno del riscaldamento – puoi addirittura spegnere il generatore e riscaldare l’acqua sanitaria solo con il solare termico, sfruttando gratuitamente l'energia del sole.  

04
COME SCEGLIERE IL MIGLIOR IMPIANTO SOLARE TERMICO

Pannelli solari termici: caratteristiche dei migliori

Esistono principalmente due tipologie di pannelli solari: i pannelli solari termici piani e i pannelli solari termici sottovuoto.
Vediamo in cosa si differenziano.

dettagli_vitosol_100FM_viessmann


Pannello solare termico piano

È composto da una lastra di vetro trasparente antiriflesso capace di catturare i raggi infrarossi per riscaldare il fluido termovettore presente all’interno dei tubi di rame.

La superficie selettiva ThermProtect evita le problematiche legate alla stagnazione a elevate temperature e assicura massima efficienza e lunga durata dei componenti.

Vitosol 200-FM è un pannello solare termico piano ad alta efficienza con rivestimento intelligente, in grado di proteggere la superficie dal surriscaldamento. Può essere installato su tetti piani o inclinati o integrato direttamente nel tetto, nel caso siano presenti vincoli paesaggistici.

dettagli_vitosol_200T_viessmann

 

Pannello solare termico sottovuoto

È composto da tubi orientabili singolarmente fino a max 25° per lato, che permettono di ottenere un maggior rendimento. Inoltre il fatto di essere sottovuoto assicura minori dispersioni e un’efficienza del 15-20% in più rispetto ai pannelli piani. Questo tipo di pannelli solari garantisce ottime prestazioni anche in caso di scarsa insolazione e nelle zone dove le temperature scendono frequentemente sotto lo zero.

Anche i pannelli solari termici sottovuoto sono dotati di brevetto ThermProtect, ma hanno un funzionamento leggermente diverso rispetto ai pannelli solari tradizionali, perché sfruttano il principio Heatpipe

I pannelli solari termici a tubi sottovuoto sono composti da tubi in vetro con superficie captante, all'interno dei quali sono presenti piccoli tubi in rame (detti "capillari"). Il fluido che scorre nei capillari viene fatto evaporare dall'energia solare e il calore così generato viene trasportato al collettore di raccolta e, da qui, al bollitore.

Vitosol 300-TM è il pannello solare termico a tubi sottovuoto realizzato ad Viessmann per gli edifici residenziali. Ideale per case indipendenti e condomini, permette un orientamento ottimale grazie alla possibilità di inclinare i singoli tubi in direzione del sole.

Questo tipo di pannelli solari ha una maggiore flessibilità di installazione rispetto ai collettori tradizionali e può essere posizionato:

  • Sia in orizzontale che in verticale, quindi anche su una facciata o su un balcone
  • Su un tetto non perfettamente orientato a sud, avendo comunque la certezza di riuscire a catturare l'energia del sole e ottimizzare il lavoro dell'impianto
  • In una posizione non particolarmente soleggiata. Il vuoto all'interno del tubo facilita l'evaporazione del fluido termovettore già a basse temperature: in questo modo il pannello funziona bene anche se l'irraggiamento non è ottimale
  • Su edifici che non vengono utilizzati per tutto l'anno, ad esempio la seconda casa per le vacanze, senza il rischio di surriscaldamenti grazie al brevetto ThermProtect.  

 

05
COME SCEGLIERE IL MIGLIOR IMPIANTO SOLARE TERMICO

Meglio piano o sottovuoto?

Prima di scegliere un pannello solare da installare sulla tua abitazione per produrre acqua calda per il riscaldamento e gli usi sanitari, assicurati che siano presenti queste caratteristiche:

  • Massima libertà di installazione
    I pannelli solari devono potersi adattare alla superficie disponibile e installati sia in orizzontale che in verticale, quindi sia sul tetto che sulla facciata o in posizione libera.
  • Buona combinazione pannello + bollitore
    Le elevate prestazioni termiche di un impianto solare dipendono anche dal bollitore. È fondamentale che il sistema sia dotato di pannelli efficienti e di serbatoi di accumulo di qualità.
  • Efficiente tecnologia antistagnazione
    Il surriscaldamento del liquido nei tubi può causare problemi di stagnazione. Ecco perché è bene assicurarsi che ci siano sistemi di blocco della trasmissione di calore. 

In realtà non c’è un modello migliore di un altro. Esiste il miglior pannello per il tuo tetto e per individuarlo devi analizzare alcuni fattori, meglio se con l'aiuto di un consulente per l’Energia. 

06
COME SCEGLIERE IL MIGLIOR IMPIANTO SOLARE TERMICO

Qual è l’impianto solare termico giusto per la tua casa?

Per scegliere l’impianto solare termico più adatto a te devi chiederti prima di tutto per che cosa lo userai: solo per la produzione di acqua calda sanitaria (per la cucina e i rubinetti del bagno e della doccia), solo per integrare l’impianto di riscaldamento o per entrambe le cose?

Un altro aspetto importante da considerare è la zona in cui vivi. L’irraggiamento solare varia di molto, da Nord a Sud, ed è direttamente influenzato dalle condizioni climatiche. Per assicurarti la giusta quantità di energia e massimizzare il risparmio in bolletta devi scegliere pannelli solari termici capaci di sfruttare al massimo le ore di insolazione per produrre acqua calda.

NB: l'impianto solare termico non funziona solo in estate, ma tutto il tempo dell'anno! Grazie ai pannelli solari termici puoi spegnere la caldaia per 6/8 mesi (nel periodo da marzo a ottobre), sfruttando l'acqua calda riscaldata gratuitamente dal Sole, e nei restanti mesi usare l'impianto per integrare il generatore che usi per il riscaldamento e l'acqua calda sanitaria.

 

In fase di progettazione

In fase di progettazione tieni conto di questi aspetti, per scegliere il tipo di pannello da installare:

  • Orientamento del tetto (nord, sud) e inclinazione. Considera la possibilità di optare per pannelli solari termici sottovuoto nel caso di tetti piani o con esposizione non ottimale
  • Spazio a disposizione. Devi poter posizionare comodamente i pannelli e anche il bollitore, la cui capacità dipende proprio dal tipo di collettore scelto.

Per quanto riguarda il dimensionamento, cioè il numero di pannelli necessari, considera:

  • Numero di bagni presenti nella tua abitazione
  • Composizione del nucleo familiare
  • Abitudini consolidate (Quanto dura in media una tua doccia? A quanti gradi fai scorrere l’acqua?)

La scelta del pannello influisce anche sulla capacità del bollitore:

  • Con pannelli solari termici piani scegli un bollitore da 50 litri per mq
  • Con pannelli solari termici sottovuoto scegli un bollitore da 80 litri per mq

Analizzare questi elementi è fondamentale per individuare la tipologia di pannelli da installare e calcolare la capacità dell’accumulo.

 

Con un impianto solare termico Viessmann correttamente dimensionato, puoi:

  • Risparmiare fino al 30% sull’utilizzo di gas o gasolio per il riscaldamento
  • Risparmiare fino al 50% sull’utilizzo di gas e gasolio per la produzione di acqua calda sanitaria

A tal proposito leggi l'approfondimento del nostro esperto di solare termico Sergio Cucchiara, per capire come dimensionare correttamente l'impianto solare termico in base alle tue necessità. > Come scegliere un impianto solare termico

Quando progetti un nuovo sistema di riscaldamento per la tua casa quello che conta sono principalmente i tuoi obiettivi di comfort. Da qui un professionista inizia a progettare il sistema più adatto a rendere la tua abitazione il posto più piacevole dove stare. 

Scarica la guida gratuita per scoprire come scegliere l’impianto solare più adatto per la tua famiglia.

New call-to-action

07
COME SCEGLIERE IL MIGLIOR IMPIANTO SOLARE TERMICO

Detrazioni Fiscali

Quanto costa installare i pannelli solari termici sul tetto? Meno di quello che pensi. Grazie alle agevolazioni fiscali puoi ridurre del 50% o del 65% le spese legate alla posa dei pannelli, ai lavori edili e alle opere idrauliche/murarie per il collegamento dell’impianto alle utenze domestiche e alla manodopera. Scopri qui cosa c'è da sapere su prezzi e dimensionamento.

Ecco una anticipazione degli incentivi disponibili (non cumulabili):

Bonus Ristrutturazioni

Prevede una detrazione fiscale del 50%sull’investimento iniziale (IVA esclusa), fino a un massimo di 96.000 per unità immobiliare.
Il rimborso avviene tramite IRPEF, in 10 rate annuali.

Ecobonus

Detrazione fiscale del 65% per interventi di efficientamento energetico, tra cui rientra appunto l’installazione del solare termico. La quota spettante, fino a un massimo di 30.000 euro per unità immobiliare, viene restituita tramite IRPEF in 10 anni.

Conto Termico 2.0

Incentivo erogato dal GSE destinato a chi effettua interventi di piccole dimensioni per produrre energia termica da fonti rinnovabili. È possibile ricevere un rimborso fino al 65% dell’importo speso, in base alla tecnologia installata. L’erogazione dell’incentivo avviene tramite bonifico bancario in 2 o 5 anni.

Scarica la guida alle detrazioni fiscali 2019 per sapere esattamente come fare.
 
Scarica la guida sulle detrazioni fiscali e conto termico per risparmiare sul tuo nuovo impianto
 
08
COME SCEGLIERE IL MIGLIOR IMPIANTO SOLARE TERMICO

Contatta un nostro esperto