Temperatura riscaldamento a pavimento: a quanti gradi puntare?

Hai deciso di installare un impianto a pannelli radianti per riscaldare la tua abitazione? Ottimo, questa scelta ti permette di migliorare il comfort percepito in casa, riducendo al contempo i consumi energetici. Tuttavia è normale avere dei dubbi sulla temperatura da impostare per il riscaldamento a pavimento. Per questo abbiamo deciso di fare un po’ di chiarezza e fornirti alcuni consigli utili da applicare.

Con questo tipo di impianto la trasmissione del calore avviene per irraggiamento, dal basso verso l’alto. Ciò significa poter contare su una percezione del calore più gradevole e uniforme, senza la classica stratificazione del calore (freddo in basso, caldo in alto) che si ha invece con gli impianti tradizionali.

Per spiegarci meglio:

  • Con un impianto a radiatori o a ventilconvettori l’aria calda va verso l’alto e quella fredda verso il basso. Questo comporta che verso l’alto avremo una temperatura maggiore, viceversa in basso ci sarà più freddo;
  • Con un impianto a pavimento la distribuzione del calore in casa è uniforme, in quanto il calore si diffonde per irraggiamento per garantire maggior comfort.

Inoltre, la tecnologia con cui sono progettati e realizzati gli impianti radianti permette di ottenere comfort e risparmio in abbinamento a generatori di calore performanti e affidabili come le caldaie a condensazione, ad esempio Vitodens 200-W, o le pompe di calore, come Vitocal 222-S.

I vantaggi nell’utilizzo di un impianto a pavimento per il riscaldamento della propria abitazione sono numerosi. Riassumiamo qui i principali:

  • Hai una temperatura uniforme in tutta la casa
  • Assicuri agli ambienti interni il massimo comfort
  • Puoi contare su tecnologie efficienti, che si integrano perfettamente con generatori a basse temperature di esercizio
  • Arrivi a risparmiare fino al 30% rispetto a un sistema di riscaldamento tradizionale

Tutto ciò è vero purché tu mantenga la temperatura in ambiente costante o al massimo con leggere riduzioni, per esempio durante gli orari notturni.

Qual è la temperatura riscaldamento a pavimento ideale?

Nelle tubazioni dell’impianto a pavimento scorre acqua a una temperatura fra i 25 e i 40°C che cede calore al massetto in maniera graduale. Ciò facilita una diffusione omogenea del calore in ambiente, senza la formazione di correnti di aria calda e fredda, come spesso accade con i sistemi di riscaldamento più tradizionali.

La distribuzione del calore per irraggiamento assicura, quindi, una maggior percezione di comfort nella tua abitazione. Tuttavia, per garantire sempre il massimo benessere, è fondamentale non spegnere l'impianto di riscaldamento.

La caratteristica principale dell’impianto a pavimento, che è anche l’elemento che lo distingue dagli impianti tradizionali, è l’elevata inerzia termica, cioè la capacità di trattenere il calore nel tempo.

Ciò significa che i sistemi radianti richiedono più tempo per raggiungere la temperatura ambiente impostata, perché la messa a regime è più lunga. Ecco perché è importante non effettuare continui cambi di temperatura, come ad esempio spegnere l’impianto quando non si è in casa, anche per mezza giornata.

Piuttosto puoi abbassare leggermente la temperatura, quando sei fuori, impostando l’impianto sui 17/18°C e riportandolo poi a 19/20°C quando rientri in casa.

In questo modo, oltre a poter contare su un elevato comfort in ambiente, risparmi sui consumi energetici perché regoli il funzionamento dell’impianto in base alle tue esigenze, senza doverlo far funzionare al massimo quando non serve.

Considera che un sistema di riscaldamento a pavimento assicura un calore percepito di un paio di gradi in più, rispetto al valore impostato. Se sei abituato a una temperatura ambientale interna di 21°C ti basterà impostare il termostato sui 19°C .

Questo discorso vale per qualsiasi stanza della casa, di giorno come di notte. Ecco perché è consigliato dotare ogni camera di un termostato individuale per poter impostare temperature diverse nei diversi ambienti. Nella zona notte, ad esempio, è sufficiente una temperatura percepita di 18°C, per questo motivo puoi impostare il termostato sui 16/17°C. Negli ambienti in cui trascorri la maggior parte della giornata, come il soggiorno, puoi alzare la temperatura fino a 19/20°C per assicurarti il massimo comfort.

La temperatura influisce sui consumi?

In un sistema radiante l’acqua che circola nelle tubazioni non deve essere particolarmente calda. È sufficiente una temperatura di 30-40°C per poter godere del massimo comfort in casa.

Per massimizzare il risparmio e avere la garanzia di un impianto altamente efficiente e che renda nel tempo, è fondamentale abbinare i pannelli radianti a un generatore di calore performante, come una caldaia a condensazione

Per assicurarti il giusto comfort e, allo stesso tempo, risparmiare sulle bollette le soluzioni che hai a disposizione sono diverse. Puoi decidere di abbinare il riscaldamento a pavimento a una caldaia a condensazione, a una pompa di calore o a una caldaia a biomassa, oppure potresti anche sfruttare il tuo impianto a pannelli solari termici come integrazione.

Un esempio? Leggi qui come avere una bolletta a zero grazie a pompa di calore, impianto a pavimento e pannelli solari.

Se vuoi sfruttare al massimo i vantaggi del riscaldamento a pavimento è fondamentale anche poter contare su una casa ben coibentata. 

Vuoi scoprire se il riscaldamento a pavimento è la scelta giusta per le esigenze della tua famiglia e le caratteristiche della tua abitazione? Scoprilo leggendo questa guida.New call-to-action

Scritto da: Alberto Zardini

Alberto Zardini

Esperto in caldaie e cogeneratori. Ha sempre lavorato nel settore della climatizzazione, prima come tecnico, oggi come formatore dei professionisti termoidraulici presso l'Accademia Viessmann. Si occupa di trasmettere a tutti coloro che lavorano nel settore le competenze adatte ad installare e proporre gli impianti più adatti ad ogni persona e ogni edificio.

Potrebbe interessarti anche

Temperatura acqua calda sanitaria: a quanto impostarla?

Temperatura acqua calda sanitaria: a quanto impostarla?

Leggi l'articolo

Come Regolare al Meglio il Proprio Impianto a Pavimento

Leggi l'articolo
Pompa di Calore Aria Acqua: Cose che Nessuno ti Dirà Mai

Pompa di Calore Aria Acqua: Cose che Nessuno ti Dirà Mai

Leggi l'articolo

Sostituzione caldaia: le 6 verità nascoste, da chi?

Leggi l'articolo