Condizionatore e design: tecnologia ed estetica insieme

[fa icon="calendar"] 16 luglio 2018 - 18:15 / da Marcello Caceffo

Marcello Caceffo

tecnologia-design-elegante

Quali fattori tenere in considerazione, quando si sceglie un condizionatore? L’affidabilità, la tecnologia, il rispetto per l’ambiente e anche il design. Il condizionatore, oltre a raffrescare, deve potersi integrare armoniosamente in qualsiasi ambiente domestico, per questo è importante valutarne anche l’aspetto estetico, in fase di scelta.

Oggi il climatizzatore si trasforma da elettrodomestico "estraneo" a vero e proprio elemento d’arredo. Il design compatto e le linee minimal assicurano una facile installazione, in qualsiasi ambiente, anche con spazi ridotti o stili particolari.

La cura nei dettagli, anche a livello estetico, ti permette di armonizzare le stanze della casa con oggetti di alto design, senza rinunciare ai comfort di una casa fresca.

Alta tecnologia e design elegante: l’impianto di climatizzazione che hai sempre cercato

Cosa chiedere a un condizionatore?

  • Climatizzare l’ambiente, senza far salire la bolletta
  • Classe energetica elevata
  • Deumidificare e purificare l'aria grazie a sistemi di filtraggio
  • Silenziosità
  • Facile utilizzare e gestione a distanza
  • Design accattivante

Ti sembra di chiedere troppo? Non è così.

Il condizionatore inverter Vitoclima 232-S di Viessmann, ad esempio, soddisfa pienamente tutte queste esigenze. 

La tecnologia inverter è in grado di regolare la sua potenza per assicurare sempre il comfort ottimale. Una volta raggiunta la temperatura desiderata, il climatizzatore la mantiene funzionando al minimo, evitando così ripetute accensioni e spegnimenti che rendono la bolletta più salata. Oltre a garantirti una piacevole sensazione di benessere, il condizionatore inverter assicura quindi un maggior risparmio energetico rispetto a un normale condizionatore ON/OFF (scopri di più).

Condizionatore free-match: scegli la combinazione che preferisci

Se hai un salotto moderno e minimalista puoi optare per uno split a parete dalle linee pulite e dal design elegante. Se invece hai un arredamento più classico e preferisci non si veda il condizionatore, puoi scegliere le unità canalizzate. Individuando modelli dalle dimensioni ridotte puoi nascondere l’impianto in un controsoffitto in cartongesso, senza creare stonature a livello estetico.

Se, invece, hai una piccola attività, degli uffici o una bella taverna, puoi optare per le unità a cassetta o a soffitto/pavimento.

Alcuni moderni impianti di climatizzazione ti danno la possibilità di collegare a un’unica unità esterna diverse tipologie di unità interne, scegliendo quella più adatta per ogni stanza. Una soluzione davvero flessibile per la climatizzazione della tua casa, qualsiasi sia lo stile che hai scelto.

Il condizionatore Vitoclima 300-S è uno di questi. Iin classe A++, questo prodotto è in grado di coniugare estetica e tecnologia per assicurarti il massimo comfort domestico. All’unità esterna, compatta e silenziosa, è possibile abbinare fino a 4 diverse soluzioni interne: a parete, a cassetta, canalizzata o a soffitto-pavimento. In questo modo puoi scegliere l’unità interna più adatta in funzione dell’ambiente da climatizzare, garantendo alla tua casa elevate prestazioni tecnologiche senza rinunciare al design.

L’estetica si sposa perfettamente con la tecnologia innovativa di questi condizionatori, progettati per garantire massime prestazioni e consumi energetici ridotti. Inoltre l’utilizzo del gas refrigerante R32 a basso impatto ambientale rende questo prodotto ancora più sicuro e meno inquinante.

Ad assicurare il massimo comfort in casa contribuiscono anche:

  • L’elevata silenziosità del condizionatore in funzione
  • La possibilità di programmarne lo spegnimento automatico
  • La gestione da remoto tramite App per smartphone e tablet

Non dimenticare che i condizionatori inverter di Viessmann assicurano prestazioni eccezionali anche nella funzione riscaldamento. Essendo a pompa di calore, infatti, lli puoi sfruttare tutto l’anno risparmiando sulle bollette (scopri i vantaggi dei condizionatori a pompa di calore).

E il prezzo?

Grazie alle agevolazioni fiscali il condizionatore costa meno di quello che pensi.

Con l’Ecobonus puoi recuperare fino al 65% della somma spesa per l’acquisto di un climatizzatore a pompa di calore ad alta efficienza in sostituzione dell’impianto esistente. Agevolazione che arriva fino al 75% per i condomini.

In alternativa, fino al 31 dicembre 2018 c’è ancora la possibilità di sfruttare il bonus ristrutturazioni o il bonus mobili per ottenere un rimborso tramite IRPEF del 50%. Nel primo caso non conta l'efficienza, mentre con il Bonus Mobili puoi ottenere il rimborso solo se scegli un prodotto in classe A+ o superiore. In entrambi i casi, però, è necessario effettuare l'acquisto e l'installazione in concomitanza di interventi di ristrutturazione edilizia.

Se con l’installazione del nuovo condizionatore punti a migliorare l’efficienza energetica della tua abitazione, puoi optare per gli incentivi del Conto Termico 2.0. Questi incentivi valgono solo nel caso di sostituzione di un impianto di riscaldamento esistente e non sono cumulabili con le detrazioni fiscali. Tuttavia hanno il vantaggio di non essere legate all’Imposta sul Reddito: il rimborso avviene in 2 o 5 anni, direttamente sul tuo conto corrente.

Per approfondire l’argomento detrazioni e incentivi leggi anche questo articolo.

Cosa aspetti? Chiedi subito la consulenza di un esperto per individuare il condizionatore più adatto a te.

Check Up Energetico Gratuito

Categorie: Condizionatori e Climatizzatori

Marcello Caceffo

Scritto da Marcello Caceffo

Esperto in caldaie a Biomassa. Da anni forma e aggiorna operatori e professionisti del settore termoidraulico, sia interni che esterni all'azienda, sui principi di funzionamento e le tecnologie degli impianti termici a biomassa legnosa, sulle caldaie a gas e a gasolio e sui pannelli solari.