22 luglio 2020  |  a cura di Marcello Caceffo  |  condividi con

Come scegliere la migliore caldaia a condensazione

22 luglio 2020
Caldaie a Condensazione

A parità di tecnologia “di base”, nella scelta della migliore caldaia a condensazione sono da valutare caratteristiche come la qualità dei componenti e la gestione digitale smart. Le nuove caldaie Vitodens serie 200 hanno tutte le carte in regola.

Anche una tecnologia ormai consolidata può migliorare garantendo prestazioni sempre più elevate, grazie agli investimenti in ricerca e sviluppo da parte dei produttori. È il caso delle caldaie a condensazione di ultima generazione, come le nuove Vitodens serie 200 di Viessmann, che rappresentano un mezzo conveniente, affidabile ed ecosostenibile per riscaldare una casa e produrre acqua calda sanitaria utilizzando il gas.

Vitodens 222-W_Milieu1
Obbligatoria in Europa dal settembre del 2015, la tecnologia a condensazione è in grado ridurre i consumi di gas del 30%, rispetto ai vecchi modelli a camera aperta, non più commercializzabili, con un calo parallelo delle le emissioni di CO2, di ossidi di azoto e di monossido di carbonio. Un apparecchio di questa tipologia offre rendimenti vicini al 100%, contro l’85% di un modello non a condensazione.
Come raggiunge questi rendimenti una caldaia a condensazione? Recuperando gran parte del calore contenuto nei fumi di combustione grazie a uno scambiatore che lo trasferisce al circuito di riscaldamento.

Le caldaie a condensazione in commercio sono etichettate in classe A o A+ a seconda della configurazione e proprio la loro classe di efficienza ha fatto sì che, insieme alle pompe di calore, costituiscano una delle tecnologie “trainanti” per poter accedere al nuovo super Ecobonus con detrazione al 110%, sia negli impianti centralizzati condominiali che - grazie alle ultime modifiche al Decreto Rilancio - nelle abitazioni unifamiliari (per maggiori informazioni leggi anche "Arriva l’Ecobonus al 110%: ecco come funziona la super detrazione").

La classe A, è importante ricordarlo, è un requisito necessario per accedere non solo al Super Ecobonus, ma anche al bonus ristrutturazioni con detrazione al 50% e al “normale” Ecobonus al 65% (in questo caso l’apparecchio deve anche essere dotato di sistemi di termoregolazione evoluti appartenente alle classi V, VI e VIII).

A parità di tecnologia di base, a fare la differenza tra una caldaia a condensazione e un’altra sono però altre caratteristiche, come i materiali utilizzati, il design dei componenti e le possibilità di gestione offerte dal digitale, che garantiscono all’utente di effettuare in qualsiasi momento, anche da remoto, magari tramite un comune smartphone, il controllo del funzionamento, dei consumi, dell’apporto energetico da fonti rinnovabili (come ad esempio il solare), e il mantenimento del giusto comfort domestico, evitando sprechi energetici.

Ecco come scegliere la migliore caldaia condensazione:

  • verificare l’etichetta di classe energetica A (o A+ se l’etichetta è di sistema, relativa all’interno impianto);
  • valutare la tipologia di caldaia a seconda del fabbisogno di riscaldamento e di acqua calda sanitaria e dello spazio disponibile: murale, a basamento (necessita di più spazio in un locale dedicato), compatta murale o a basamento (un unico dispositivo composto da caldaia a condensazione e bollitore);
  • individuare la potenza corretta dell’apparecchio e dell’eventuale bollitore integrato, in funzione delle dimensioni dell’abitazione, del numero di bagni e del numero di occupanti; la valutazione va fatta da professionisti qualificati;
  • verificare le caratteristiche dello scambiatore di calore: è il “cuore” del sistema e deve essere realizzato in materiale di qualità resistente alla corrosione, come l’acciaio inossidabile, per garantire prestazioni e durata nel tempo;
  • verificare qualità del bruciatore, dal cui buon funzionamento dipende non solo il rendimento della caldaia, ma anche la quantità di emissioni inquinanti;
  • verificare il range di modulazione del funzionamento della caldaia, che deve essere ampio per ridurre al minimo gli spegnimenti e le riaccensioni dell'impianto di riscaldamento, che sono processi energivori;
  • valutare la possibilità di abbinamento di pannelli solari termici per l’integrazione delle fonti rinnovabili, con ulteriore abbattimento dei consumi per la produzione di acqua calda sanitaria;
  • verificare che siano disponibili tecnologie digitali “smart” per il controllo dei consumi e la gestione della caldaia e dell’eventuale sistema, anche da remoto tramite App;
  • valutare l’eventuale presenza di una sonda per la misurazione della temperatura esterna, per ottimizzare il funzionamento dell’impianto in funzione delle condizioni climatiche;
  • controllare la silenziosità dell’apparecchio, soprattutto nel caso di modelli murali che generalmente si installano in cucina.

Esistono caldaie a condensazione in grado di offrire tutte queste caratteristiche? Sì, se si tratta di prodotti di ultima generazione tecnologicamente all’avanguardia come le Vitodens serie 200 di Viessmann, disponibili con potenze che vanno da 1,9 a 32 kW e declinate in 4 differenti tipi di generatore: murale (Vitodens 200-W), murale con accumulo integrato da 46 litri (Vitodens 222-W), compatte con boiler integrato da 130 e 170 litri, integrabili con i pannelli solari (Vitodens 242-F e Vitodens 222-F).

Vitodens 242-F_Milieu

La gamma concentra lo stato dell’arte della tecnologia a condensazione, dal punto di vista dell’efficienza, dei componenti e delle modalità di gestione intelligente.

I quattro nuovi modelli Vitodens serie 200 sono in classe A sia in riscaldamento che per la produzione di acqua calda sanitaria, che diventa A+ nel caso di utilizzo di telecomando Vitotrol 200-E o 300-E con termoregolazione in classe VI (per modelli da 25 e 32 kW).

Il bruciatore cilindrico Matrix-Plus e lo scambiatore di calore Inox-Radial in acciaio inossidabile sono brevettati e realizzati con materiali di qualità, mentre per quanto riguarda la gestione, tutti i modelli consentono di monitorare funzionamento e consumi (anche quelli dell’eventuale impianto solare termico) grazie a un comodo di display touch a colori da 7”.

Vitodens 200-W_Internet Inside

Ovviamente, poi, sono “Internet inside” offrendo connessione WLan per una semplice gestione da remoto tramite l’App ViCare, che segnala in tempo reale anche eventuali malfunzionamenti (e tra l’altro può accedervi anche il tecnico di fiducia). Per tutte le caldaie Vitodens serie 200 c’è poi la possibilità di estendere la garanzia sul prodotto fino a 5 anni, grazie al programma Garanzia 5Plus.

La vita è complicata, ma non la tua caldaia! Acquista ora la miglior caldaia a condensazione Viessmann 2020!

Check Up Energetico Gratuito

Lascia un commento

E' stato interessante?

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi i nuovi articoli