16 gennaio 2020  |  a cura di Cesare Perrini  |  condividi con

Ventilconvettori come funzionano e perché sceglierli

16 gennaio 2020
Pompe di Calore

I ventilconvettori sono terminali per il condizionamento ambientale estivo e/o invernale, che possono essere installati in alternativa ai tradizionali radiatori o ai pannelli radianti per assicurare agli ambienti il giusto grado di comfort termico. Sul mercato trovi una moltitudine di modelli diversi, tuttavia quelli proposti da Viessmann sono fancoil a basso consumo energrtico che si abbinano perfettamente alla pompa di calore per garantirti un caldo tepore con costi in bolletta decisamente ridotti. Vediamo più nel dettaglio come funziona un ventilconvettore e come scegliere la versione più adatta a te.

Ventilconvettori: cosa sono e come funzionano

I ventilconvettori sono costituiti da un involucro di metallo all'interno del quale sono inserite una o più batterie per lo scambio termico acqua-aria, un filtro dell’aria, un ventilatore e una vaschetta per la raccolta della condensa. Il ventilconvettore può essere collegato alla linea dell’acqua calda e/o dell'acqua fredda, alimentata da un generatore, così da funzionare sia per il riscaldamento sia per il raffrescamento della stanza in cui è installato. 

Ecco qual è il loro funzionamento:

  1. L'aria presente nell'ambiente viene aspirata dal ventilconvettore grazie a un ventilatore e spinta verso il filtro per liberarla dalle impurità quindi verso le batterie per lo scambio termico;
  2. Qui viene riscaldata (o raffreddata) per convezione forzata e il calore viene asportato (o ceduto) all'acqua presente nel circuito idraulico;
  3. Infine, l'aria riscaldata (o raffreddata) viene espulsa e distribuita nell'ambiente.

Sebbene, esteticamente, i ventilconvettori siano molto simili a dei termosifoni, in realtà offrono prestazioni decisamente migliori. Infatti, i fancoil scambiano calore in convezione forzata con l'ausilio del ventilatore a bordo e possono lavorare con temperature dell'acqua di alimentazione più bassa.

La pompa di calore lavora con un maggior rendimento in bassa temperatura, quindi risulta ottimo l’abbinamento con un pavimento radiante o con i ventilconvettori o fancoil (che necessitano di acqua a 45-50°C).

Perché scegliere i ventilconvettori per il riscaldamento domestico

I diversi ritmi di vita delle famiglie, che portano le case a essere vissute per tempi sempre più ridotti e in modo discontinuo, hanno portato alla necessità di dotarsi di apparecchi per il riscaldamento domestico che possano assicurare di raggiungere temperature confortevoli in breve tempo.

Ecco perché nelle abitazioni moderne si prediligono i ventilconvettori, invece dei classici radiatori, per riscaldare la casa, in quanto consentono di risparmiare energia e denaro e di rispettare l’ambiente.

I vantaggi di un sistema di riscaldamento a ventilconvettori sono numerosi:

  • Risparmi energia perché per generare calore l'acqua all'interno del sistema non ha bisogno di raggiungere elevate temperature, come invece avviene per i radiatori convenzionali 
  • Riduci i consumi e, di conseguenza, anche i costi in bolletta perché hai bisogno di meno energia per riscaldare le stanze
  • Respiri aria sana, perché quella prelevata viene filtrata e purificata prima di essere reimmessa nell'ambiente. Inoltre in modalità "climatizzazione estiva" i ventilconvettori funzionano anche da deumidificatori
  • Hai, in una sola macchina, la possibilità di riscaldare e raffrescare la tua casa con un solo apparecchio e puoi programmare gli orari in cui i ventilconvettori si accendono, in base alle tue necessità
  • Hai aria calda (o fredda) in poco tempo e in maniera omogenea, senza le fastidiose stratificazioni generate dai termosifoni, perché l'aria che fuoriesce dal fancoil è in continuo movimento
  • Puoi scegliere tra potenze e applicazioni diverse (a soffitto, a parete, a pavimento, da incasso e per controssoffitto), in base alle tue esigenze

I migliori ventilconvettori assicurano consumi ridottissimi grazie al motore a inverter DC modulante, sono compatti ed eleganti, hanno uno spessore minimo inferiore a 13 cm e sono disponibili anche in versione con piastra radiante, per ottimizzare i consumi e il livello di comfort all'utente.

Il perfetto abbinamento con la pompa di calore, poi, li rende la soluzione ideale se stai cercando di rendere la tua abitazione un edificio a basso consumo energetico e a emissioni ridotte.

Vuoi saperne di più, sulle tecnologie a fonti rinnovabili che ti assicurano un riscaldamento efficiente e sostenibile? Scarica la Guida gratuita che trovi qui.

New call-to-action

E' stato interessante?

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi i nuovi articoli