Come Individuare i Migliori Pannelli Fotovoltaici

[fa icon="calendar"] 09 giugno 2017 - 12:15 / da Francesco Zaramella

Francesco Zaramella

futuro-solare.png

Nel 2016, in Italia, sono stati installati 373 MW di fotovoltaico (fonte GSE). Una cifra importante, che testimonia l’attenzione dei cittadini nei confronti delle energie rinnovabili e che viene confermata dalle installazioni sempre più frequenti di pannelli sui tetti delle case. Moduli bluette o di colore scuro, posati sopra le tegole o integrati completamente nella copertura: quali sono i migliori pannelli fotovoltaici e come individuarli?

Prima di elencare le caratteristiche che contraddistinguono i migliori moduli presenti sul mercato, è bene fare una precisazione. Pannelli solari termici e pannelli fotovoltaici spesso si assomigliano esteticamente ma, pur sfruttando entrambi l'energia solare, hanno modalità di utilizzo e finalità completamente diverse. Il pannello solare termico serve per riscaldare gli ambienti e produrre acqua calda sanitaria, quello fotovoltaico, invece, produce energia elettrica per la rete domestica. 

Fatta questa distinzione, vediamo insieme quali sono gli aspetti da prendere in considerazione per scegliere i migliori pannelli fotovoltaici.

 

A ogni Tetto il suo Pannello 

I pannelli fotovoltaici sono installati prevalentemente sul tetto. A seconda dell’inclinazione, dell’orientamento e dello spazio a disposizione sulla copertura, può essere più opportuno scegliere un tipo di modulo rispetto a un altro.

I pannelli fotovoltaici policristallini, come Vitovolt 300 o Vitovolt 200 di Viessmann ad esempio, garantiscono ottime prestazioni se installati su edifici orientati a Sud con un’inclinazione tra i 20° e i 30°. Nella versione da 250 Watt misurano 1,63 x 0,99 metri, quindi per realizzare un impianto fotovoltaico residenziale da 3 kWp ne servono 12, per un ingombro totale di 20 mq. 

Nel caso di immobili con piccole aree disponibili del tetto e orientate a Sud, è invece preferibile installare pannelli fotovoltaici monocristallini, come Vitovolt 300 serie monocristalina di Viessmann. Questi moduli, infatti, assicurano elevate prestazioni anche in condizioni di irraggiamento non ottimale. 

Alcuni edifici, invece, sono soggetti a restrizioni o vincoli ambientali, a causa della loro posizione in un contesto storico o paesaggistico particolare. In queste circostanze i pannelli devono essere integrati nella copertura e, in alcuni casi, avere anche una tonalità che non crei troppo contrasto con la copertura.

Anche la potenza varia in base al tetto, o meglio in funzione dello spazio che hai a disposizione e delle esigenze energetiche della tua famiglia. Solo un tecnico qualificato può aiutarti a calcolare la potenza necessaria per soddisfare il tuo fabbisogno e, di conseguenza, individuare il numero di pannelli da installare per dimensionare correttamente l’impianto.

 

Moduli Fotovoltaici di Qualità e che Durano nel Tempo 

Proprio perché sono installati sul tetto, e quindi sono esposti quotidianamente agli agenti atmosferici, i pannelli devono essere realizzati con materiali di alta qualità, dotati di certificazione europea e garantiti nel tempo. Di norma i moduli fotovoltaici hanno una garanzia di produzione di 25 anni, anche se la vita media può arrivare fino a 40 anni. In fase di scelta, però, ciò che devi guardare è la potenza in uscita al 25° anno, che non deve essere inferiore all’80% della potenza nominale minima. 

Dal punto di vista della solidità dei materiali con cui sono realizzati, assicurati che abbiano un buon carico statico (cioè siano in grado di sopperire al peso della neve senza deteriorarsi) e una buona resistenza al vento.

 

Ottieni il Massimo dai tuoi Pannelli, Subito 

La facilità di installazione è un valore aggiunto non indifferente e per questo deve essere una delle caratteristiche da ricercare nei migliori pannelli fotovoltaici. Poter contare su una posa veloce e non invasiva permette di avere un impianto per la produzione di energia pronto per la messa in esercizio in sole 24 ore. 

Per massimizzare il rendimento dei pannelli è possibile collegarli a un sistema di batterie capaci di immagazzinare l’energia prodotta durante il giorno ma non immediatamente utilizzata. L’impianto fotovoltaico con accumulo mette a tua disposizione una scorta di elettricità da sfruttare la sera o quando l’impianto non produce, ottimizzando così la quota di autoconsumo e facendoti risparmiare fino al 90% in bolletta. 

Per sfruttare ulteriormente l’energia solare è possibile anche associare un impianto fotovoltaico con un impianto solare termico, tutto questo in maniera efficiente, economica e nel massimo rispetto per l’ambiente.

 

Come avrai capito non esistono i migliori pannelli fotovoltaici in assoluto. Ogni situazione è a sé e per ogni esigenza ci sono prodotti specifici, capaci di farti risparmiare aumentando la tua indipendenza energetica. 

Contatta subito un Partner per l’Efficienza Energetica Viessmann per avere tutte le informazioni e per scegliere i pannelli più adatti alla tua casa.

Check Up Energetico Gratuito

Categorie: Fotovoltaico

Francesco Zaramella

Scritto da Francesco Zaramella

Esperto di fotovoltaico e sistemi per gestione intelligente dell'energia, è responsabile sviluppo prodotto presso Nuove Energie, società del gruppo Viessmann che si occupa dello sviluppo di compentenze in ambito elettrico. Promuove dal 2005 anche corsi di formazione dedicati ai soggetti che si occupano di energie rinnovabili e nuovi sistemi di interfaccia tra mondo elettrico e mondo termico.