Manutenzione Caldaia: le 5 Regole d’Oro

[fa icon="calendar"] 30 agosto 2017 - 12:15 / da Alberto Zardini

Alberto Zardini

Manutenzione Caldaia: le 5 Regole d’Oro

Hai già provveduto a far eseguire gli interventi di ordinaria manutenzione sulla caldaia? Se non lo hai ancora fatto, segui questi semplici consigli in modo da assicurere sempre al tuo impianto la massima efficienza.

1. Pulizia Caldaia: contatta il Centro Assistenza Tecnica autorizzato

La regola numero uno è sicuramente affidarsi a un Centro di Assistenza competente e specializzato. Quando si parla di manutenzione caldaia il fai da te non è mai una buona idea. La caldaia si compone di tanti elementi che devono essere maneggiati con cura, per evitare di comprometterne il funzionamento. Un generatore pulito ed efficiente consuma meno e, di conseguenza, ti fa risparmiare sulla bolletta.

La scelta giusta è puntare su professionisti aggiornati sulle normative in materia di assistenza caldaie e che conoscano nel dettaglio le specifiche tecnichedi tutte le marche di caldaie presenti sul mercato.

Rivolgiti a una figura qualificata, abilitata a questo tipo di interventi, come indicato nel D.M. 37/2008.

Viessmann, azienda leader nel settore del riscaldamento e della climatizzazione, si distingue per l’eccellenza dei propri prodotti e del servizio offerto. Per questo si affida a Centri di Assistenza Tecnica autorizzati, professionali e competenti.

2. Manutenzione Caldaia: rispette le Tempistiche

Non esiste una periodicità fissa per gli interventi di manutenzione della caldaia. Ogni generatore ha scadenze diverse, che trovi indicate dal costruttore nelle istruzioni teciche per l'uso e la manutenzione, in quanto l'obbligatorietà è legata anche alla potenza e alla tipologia di caldaia.

Fai attenzione a rispettare correttamente i tempi, per non incappare in pesanti sanzioni.

Viessmann per i propri prodotti consiglia di eseguire una manutenzione periodica annuale, in modo tale da garantirne l'efficienza. 

3. Controllo dell'Efficienza Energetica prima di accendere la Caldaia

Se hai acquistato una nuova caldaia o se hai sostituito un componente importante del tuo generatore, prima di accendere il generatore devi contattare un tecnico abilitato per il controllo dell'efficienza energetica. 

Questo intervento di manutenzione va ripetuto negli anni, secondo la periodicità stabilita dal D.P.R. 16 aprile 2013 n. 74, e deve essere seguito dalla redazione del rapporto di certificazione energetica, che il manutentore deve inviare anche alla Regione di competenza.

In questo articolo sull'assistenza caldaie trovi, nel dettaglio, tutte le scadenze per le diverse tipologie di generatore. 

4.  Libretto Caldaia: il documento d'identità dell'impianto

Dal 2014 chi ha in casa un impianto di climatizzazione invernale e/o estiva deve avere anche un nuovo libretto di impianto (libretto caldaia). Si tratta di un documento obbligatorio che accompagna l'impianto di climatizzazione e sul quale vanno registrati tutti gli interventi effettuati: prima accensione, manutenzione ordinaria, interventi straordinari.

l libretto viene compilato la prima volta dall'installatore all'atto della messa in funzione in caso di nuovo generatore; nel caso di impianto esistente viene compilato dal Centro Assistenza in occasione della prima manutenzione.

5.  Se la Caldaia è Inefficiente approfitta delle Detrazioni

Una caldaia vecchia e inefficiente determina una spesa in bollette energetiche elevate: ha alti costi di manutenzione, spesso straordinaria, e consumi elevati che ogni mese si ripercuotono sulle bollette.

Le caldaie a condensazione di Viessmann godono di alto rendimento termico e di eccellenza nella qualità dei materiali. Ad esempio, Vitodens 200-W è la caldaia a condensazione murale prima al mondo con campo di modulazione fino a 1:20, che annulla di fatto spegnimenti e riaccensioni frequenti dell'impianto. Con questo la caldaia consuma meno (fino al 30%), riduce le emissioni inquinanti e ha un funzionamento più silenzioso.

Se sostituisci il vecchio generatore con una nuova caldaia a condensazione entro il 31 dicembre 2017, puoi beneficiare della detrazione fiscale del 65% e vederti così rimborsata più di metà della spesa sostenuta per l’acquisto tramite Irpef (leggi anche questo articolo sulle detrazioni 2017).

 

Per saperne di più sul funzionamento delle caldaie a condensazione e sul risparmio che possono garantirti, scarica la Guida che trovi qui sotto. È Gratis e puoi consultarla da tutti i dispositivi (tablet, smartphone e PC).

guida_sostituzione_caldaia

Categorie: Assistenza Caldaie

Alberto Zardini

Scritto da Alberto Zardini

Esperto in caldaie e cogeneratori. Ha sempre lavorato nel settore della climatizzazione, prima come tecnico, oggi come formatore dei professionisti termoidraulici presso l'Accademia Viessmann. Si occupa di trasmettere a tutti coloro che lavorano nel settore le competenze adatte ad installare e proporre gli impianti più adatti ad ogni persona e ogni edificio.