3 Buoni Motivi per Scegliere il Riscaldamento a Pellet

[fa icon="calendar"] 31 gennaio 2017 - 12:45 / da Marcello Caceffo

Marcello Caceffo

3 Buoni Motivi per Scegliere il Riscaldamento a PelletLe bollette per il riscaldamento di casa sono tra le spese domestiche più temute: per non rinunciare al comfort d’inverno, sempre più famiglie cercano soluzioni alternative alle fonti fossili (metano, gpl o gasolio) per tenere al caldo la propria casa e spendere meno. Tra i sistemi alternativi  più scelti c’è il riscaldamento a pellet, per almeno 3 buoni motivi. Vediamoli uno a uno.

1. Risparmio di Denaro e Minori Consumi

Il riscaldamento a pellet sfrutta biomassa legnosa pressata, una fonte largamente disponibile in natura e come tale, poco costosa ed ecocompatibile, perché è composto da legno vergine che ha subito unicamente trattamento di tipo meccanico (dunque nessuno scarto di falegnameria verniciato o incollato). Quindi, il primo obiettivo, ovvero quello relativo al risparmio economico legato all’acquisto di combustibile, è raggiunto.

Il pellet è disponibile in tutti i negozi di fai-da-te e anche nei supermercati e l’ampia diffusione genera condizioni positive per l’approvigionamento: i prezzi sono concorrenziali con un lieve incremento nella stagione fredda. Quindi, avendo a disposizione dello spazio per lo stoccaggio (un garage, una casetta per gli attrezzi, una scaffalatura al riparo di una tettoia, depositi interrati), si possono acquistare in primavera sacchi di diverse misure e tenerli accatastati per l’inverno successivo generando una convenienza ancora maggiore.

Per quanto riguarda i consumi, ecco le equivalenze energetiche tra biomassa e combustibile:

Equivalenze Energetiche

1 litro gasolio

2,3 kg pellet

1 m³ di metano

1,9  kg pellet

1 litro gpl

1,4 kg pellet

 

Considerato il costo medio di 4,50 € per un sacco di pellet da 15 kg, quindi 0,30 € al kg, il vantaggio è assicurato. Produrre l’equivalente di un m³ di metano (costo tra 0,85 € e 1,20 €) costa meno di 0,60 €.

Molto dipende dalla qualità del pellet che si acquista, per saperne di più leggi questo articolo che ti spiega qual è il miglior pellet per il tuo impianto.

2. Hai Diritto a Incentivi e Detrazioni

Se acquisti e installi un impianto a biomassa puoi usufruire di tre opportunità fiscali a seconda dei lavori che stai facendo a casa:

  • Conto Termico 2.0
  • Ecobonus 65% per la riqualificazione energetica
  • Detrazioni al 50% per la ristrutturazione edilizia

In questo modo la spesa iniziale verrà ammortizzata in tempi brevi generando vantaggi economici ancora maggiori.

Per sapere come avere accesso ai vantaggi fiscali e quali documenti servono per fare richiesta dei rimborsi, leggi questo articolo.

3. È un Sistema di Riscaldamento Green

Le caldaie a pellet di ultima generazione hanno risolto il problema delle emissioni di polveri in atmosfera. L’importante è affidarsi a un tecnico installatore che possa accompagnarti per fare la scelta giusta per la tua casa.

Vediamo alcune delle caratteristiche che fanno della caldaia Vitoligno 300-C di Viessman, la più efficiente ed eco-friendly per riscaldare con il pellet:

  • Basse emissioni di polveri grazie alla nuova tecnologia di combustione
  • Caricamento automatico del pellet (o manuale a scelta)
  • Funzioni automatiche per il collegamento per i pannelli solari
  • Pulizia automatica della camera di combusione
  • Svuotamento della cassetta di raccolta ceneri solo una o due volte l’anno

 

Ora che conosci almeno 3 buoni motivi per cominciare a risparmiare sul riscaldamento con il pellet, approfondisci l'argomento scaricando gratis la nostra guida dove trovi un intero capitolo proprio sul pellet! Non farti scappare questa occasione, richiedi subito la tua copia gratuita in formato pdf per leggerla comodamente da pc, Smartphone e Tablet.

GUIDA Come risparmiare in casa riscaldamento efficiente

Categorie: Caldaie a Legna o Pellet

Marcello Caceffo

Scritto da Marcello Caceffo

Esperto in caldaie a Biomassa. Da anni forma e aggiorna operatori e professionisti del settore termoidraulico, sia interni che esterni all'azienda, sui principi di funzionamento e le tecnologie degli impianti termici a biomassa legnosa, sulle caldaie a gas e a gasolio e sui pannelli solari.