In arrivo l'etichetta energetica per le pompe di calore

Dal 2015 tutti gli apparecchi di riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria devono rispettare dei precisi requisiti prestazionali minimi e, nell'ambito dell'applicazione domestica, sono accompagnati da una etichetta energetica, in modo da fornire all'utente delle informazioni di semplice confronto. Tra questi apparecchi rientrano anche le pompe di calore che in etichetta riportano alcuni dati tecnici come potenza termica erogata e rumorosità, oltre alla classe di efficienza, da A++ a G. Da settembre 2019 le pompe di calore più performanti saranno facilmente riconoscibili in quanto etichettate con la classe A+++. Vediamo insieme cosa caratterizza i sistemi più efficienti, per fare una scelta ancora più consapevole.

 Come anticipato in questo articolo, la terza fase dei Regolamenti ErP (Energy Related Products) – che scatterà il 26 settembre 2019 – introdurrà una classificazione più rigorosa con l'eliminazione delle classi energetiche di minor efficienza (dalla E alla G) e verrà aggiunta una nuova classe A+++ per identificare i generatori più efficienti.

Esempio nuova etichetta energetica per pompe di calore aria/acqua fino a 70 W

etichetta_pompadicalore

La nuova etichetta, quindi, conterrà 7 classi, da A+++ a D, che aiuteranno il consumatore a orientarsi con maggiore consapevolezza tra i vari sistemi, scegliendo così quello capace di garantire il maggior risparmio e prestazioni più elevate. 

 

Pompa di calore in classe A+++: massima efficienza, consumi ridotti 

Secondo il Regolamento ErP a determinare la classe di efficienza è il parametro ηs, espresso in percentuale, ovvero l'efficienza energetica stagionale di riscaldamento, calcolata considerando la tipologia di pompa di calore e il suo coefficiente di prestazione stagionale di riscaldamento - più conosciuto con l'acronimo SCOP (Seasonal Coefficent of Performance).

classe-efficienza_pompe-calore

Tratto dal Regolamento delegato (UE) n. 811/2013

 

Come è facile intuire, maggiore è la classe di efficienza, maggiore è il valore SCOP e più bassa sarà la quantità di energia primaria richiesta dalla pompa di calore per funzionare. Per dare un'idea, ηs = 175% significa pompa di calore aria/acqua in applicazione bassa temperatura con SCOP = 4,45 ovvero in classe A+++.

Nel catalogo Viessmann sono già presenti modelli di pompa di calore aria-acqua in linea con le nuove direttive ErP, che quindi rientrano a pieno titolo nella top class delle pompe di calore ad alta efficienza A+++. Si tratta di Vitocal 200-S e Vitocal 222-S, pompe di calore aria-acqua reversibili in grado di riscaldare e raffrescare gli ambienti e di produrre acqua calda per uso sanitario (nel caso di Vitocal 222-S il bollitore da 210 litri è integrato nell'unità interna).

Questi sistemi sono già predisposti per il collegamento all’impianto fotovoltaico e ai dispositivi di ventilazione meccanica controllata con recupero di calore. Soluzioni che permettono un’ulteriore riduzione dei costi di esercizio e assicurano il massimo comfort in casa. 

Quando conviene installare una pompa di calore? 

Nuove costruzioni

Per quanto riguarda le nuove costruzioni, il Decreto Rinnovabili ha definito una quota minima obbligatoria (oggi pari al 50% dei fabbisogni) di energia rinnovabile per il riscaldamento, il raffrescamento e la produzione di acqua calda sanitaria. Ciò sta rivoluzionando il modo di concepire l’impianto di riscaldamento, incentivando i consumatori all’acquisto di tecnologie più ecologiche ed efficienti, quali appunto le pompe di calore. Nello stesso decreto si parla anche di rinnovabile elettrico stabilendo, sempre per i nuovi edifici, una superficie minima di fotovoltaico, a tutto vantaggio di chi è già orientato verso l’installazione di una pompa di calore, dispositivo elettrico che, abbinato ai pannelli fotovoltaici, può abbassare ulteriormente i costi di esercizio.

Ristrutturazioni

Le pompe di calore rappresentano inoltre un’interessante alternativa ai tradizionali sistemi di riscaldamento, anche in caso di ristrutturazione o sostituzione di un generatore esistente. Oltre alle importanti agevolazioni fiscali previste, confermate anche per il 2019, chi decide di cambiare la vecchia caldaia con una pompa di calore potrà notare da subito una riduzione dei consumi energetici, a tutto vantaggio dell’economia familiare, oltre che dell’ambiente. 

L’acquisto consapevole e l’utilizzo intelligente di una pompa di calore, installata correttamente e collegata a un impianto adeguato, oltre a limitare le emissioni inquinanti, riduce i consumi e i costi in bolletta, con notevoli vantaggi economici rispetto ai tradizionali sistemi di riscaldamento. 

Vuoi saperne di più? Leggi questo articolo su PRO e CONTRO del riscaldamento con pompa di calore. 

Riscaldamento efficiente: le migliori soluzioni 

Le vecchie caldaie con alti consumi energetici e bassa efficienza sono oggi del tutto scomparse dal mercato, sostituite dalle più moderne caldaie a condensazione che raggiungono la classe di efficienza A. 

Già oggi esistono soluzioni per la climatizzazione d’ambiente ancora più performanti ed efficienti: sono le pompe di calore.

Questi generatori si posizionano ai livelli più alti della scala di efficienza prestazionale stabilita dai provvedimenti europei, i modelli più performanti raggiungono già oggi le prestazioni richieste, da settembre 2019, per la classe energetica A+++, come Vitocal 200-S di Viessmann.

In alcuni casi può essere conveniente combinare insieme una pompa di calore con altro sistema di riscaldamento, come la caldaia a condensazione, per realizzare un sistema ibrido che consenta di sfruttare il meglio di ciascun generatore.

Scopri come aumentare l’efficienza energetica della tua abitazione con un sistema ibrido. 

 

 

L’etichetta energetica ti aiuta a orientarti più facilmente verso la scelta del sistema di climatizzazione invernale a pompa di calore più efficiente e più adatto alle tue esigenze.

Tuttavia è sempre consigliato farsi affiancare da un tecnico qualificato, che saprà valutare la fattibilità dell’impianto e suggerirti la tipologia di pompa di calore migliore, in base alle caratteristiche climatiche della zona in cui vivi e al grado di isolamento del tuo edificio.

 

Richiedi subito la consulenza di un Partner per l’Efficienza Energetica Viessmann, professionista nell'installazione e garanzia di un servizio di qualità.

Check Up Energetico Gratuito

Scritto da: Alessandro Trevisan

Alessandro Trevisan

Formatore per l’Accademia Viessmann, esperto in efficienza energetica, pompe di calore e termoregolazioni. Perito tecnico industriale in elettronica e telecomunicazioni, dal 2008 lavora nel settore delle energie rinnovabili, dove si è occupato di progettazione e assistenza tecnica, spinto da curiosità e passione per l’innovazione tecnologica.

Potrebbe interessarti anche

Temperatura acqua calda sanitaria: a quanto impostarla?

Temperatura acqua calda sanitaria: a quanto impostarla?

Leggi l'articolo

Come Regolare al Meglio il Proprio Impianto a Pavimento

Leggi l'articolo

Sostituzione caldaia: le 6 verità nascoste, da chi?

Leggi l'articolo
Pompa di Calore Aria Acqua: Cose che Nessuno ti Dirà Mai

Pompa di Calore Aria Acqua: Cose che Nessuno ti Dirà Mai

Leggi l'articolo