Come risparmiare con la sostituzione della caldaia

[fa icon="calendar"] 29 settembre 2018 - 12:15 / da Alberto Zardini

Alberto Zardini

Come risparmiare con la sostituzione della caldaia

Il 70% delle famiglie italiane vive in edifici datati, con impianti di riscaldamento poco efficienti. Molti non sono soddisfatti del comfort e del benessere percepito in casa e pensano a delle soluzioni per assicurarsi prestazioni energetiche migliori e consumi più ridotti. Una di queste è rappresentata dalla sostituzione della vecchia caldaia con una tecnologia più moderna, come una caldaia a condensazione, perché offre un duplice vantaggio: un risparmio sui consumi energetici, immediato e nel tempo, e una riduzione delle emissioni inquinanti.

Quando è il momento di sostituire la caldaia?

  1. Ogni anno per il riscaldamento di casa ricevi bollette salate?
  2. Nonostante la caldaia sia accesa la temperatura in casa non è poi così confortevole?
  3. La caldaia è rumorosa, delle volte va in blocco o sei stato costretto a chiamare il tecnico per un intervento?

Se la risposta ad almeno una di queste domande è si, significa che è il momento di prendere seriamente in considerazione la possibilità di sostituire la caldaia di casa.

Caldaia efficiente = Risparmio assicurato

Alcuni pensano che acquistare una caldaia nuova sia un investimento oneroso e che non ripaghi nel tempo. Assolutamente falso. Quando si sceglie un impianto efficiente i vantaggi ottenibili sono molteplici:

  • Risparmiare anche il 40% sulle spese energetiche per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria
  • Ridurre l’inquinamento atmosferico, perché a basse emissioni
  • Aumentare il valore dell'immobile e renderlo più appetibile sul mercato immobiliare

Non basta? C'è di più!

Per incentivare il miglioramento del grado di efficienza degli edifici e degli impianti stessi, Il Governo, attraverso la Legge di Bilancio 2018, ha prolungato di un altro anno la validità delle detrazioni fiscali per la sostituzione della caldaia. Ciò significa che se acquisti entro il 31 dicembre un nuovo impianto di riscaldamento puoi detrarre fino al 65% della spesa sostenuta, purché si tratti di un generatore ad alta efficienza.

Nello specifico:

  • Detrazione fiscale 65% per l’installazione di una caldaia a condensazione in classe A in abbinamento a sistemi di termoregolazione evoluti in classe V, VI o VIII.
  • Detrazione fiscale 50% per la sostituzione dell’impianto di climatizzazione invernale con una nuova caldaia a condensazione almeno in classe A.

Un esempio di sistema di riscaldamento efficiente

La caldaia a condensazione rappresenta una soluzione collaudata e ormai già da anni presente nelle case degli italiani. Grazie alle detrazioni fiscali e al risparmio annuo che permette di ottenere, l'adozione di questo prodotto per il proprio impianto di casa permette di ripagarsi completamente l'investimento in soli 4 anni.

Qui puoi trovare un esempio concreto.

Tra le migliori caldaie a condensazione disponibili sul mercato troviamo, ad esempio, Vitodens 200-W di Viessmann. Questa caldaia a condensazione a gas murale è capace di garantire efficienza e affidabilità in uno spazio estremamente compatto, che la rende adatta a ogni tipologia di arredamento. In aggiunta, grazie ai materiali di eccellente qualità e alle soluzioni innovative, Vitodens 200-W riesce a ridurre sensibilmente i costi energetici e a garantire livelli di comfort al top.

RICORDAprima di procedere con la sostituzione e la scelta del nuovo impianto chiedi sempre il consiglio e la consulenza di un installatore qualificato. Grazie alla sua professionalità sarà in grado di individuare la tipologia di prodotto ideale per le caratteristiche della tua abitazione.

Puoi contattare qui il Partner per l'Efficienza Energetica Viessmann più vicino a te: parla con un esperto!

L'integrazione con le fonti rinnovabili

Investire in un nuovo impianto di riscaldamento, per risparmiare o per dare maggior valore al tuo immobile, è una scelta intelligente. E può rivelarsi ancor più vantaggiosa se assieme alla sostituzione caldaia prendi in considerazione anche la possibilità di integrare nel tuo impianto i pannelli solari termici.

L’abbinamento di un sistema solare termico per la produzione di acqua calda sanitaria e come integrazione al riscaldamento, infatti, può contribuire a ridurre significativamente il fabbisogno energetico complessivo e a tagliare fino al 60% i consumi di gas.

Questo significa anche una grossa mano data all'ambiente perché si sfrutta una fonte rinnovabile.

Anche installare pannelli solari termici è un intervento che permette di beneficiare di agevolazioni fiscali. Puoi infatti scegliere tra:

Una caldaia a condensazione Vitodens 200-W in abbinamento a un impianto solare costituito da pannelli solari termici Vitosol 200-FM e bollitore Vitocell 100-W rappresenta il sistema ideale per chi vuole rientrare velocemente nelle spese sostenute e tagliare in modo drastico i costi delle bollette energetiche.

L’esclusivo brevetto ThermProtect di cui sono dotati i pannelli solari Viessmann garantisce una lunga durata e una sicurezza di esercizio e di funzionamento impareggiabili. E grazie all’isolamento altamente efficiente è possibile ridurre le dispersioni termiche, in particolare nei mesi invernali e nelle stagioni intermedie, ottenendo sempre il massimo dall’impianto.

Vuoi scoprire di più sul generatore da prendere per la tua casa? Abbiamo preparato un'utilissima guida per accompagnarti a fare la scelta giusta senza commettere errori.

guida_sostituzione_caldaia

Categorie: Caldaie a Condensazione

Alberto Zardini

Scritto da Alberto Zardini

Esperto in caldaie e cogeneratori. Ha sempre lavorato nel settore della climatizzazione, prima come tecnico, oggi come formatore dei professionisti termoidraulici presso l'Accademia Viessmann. Si occupa di trasmettere a tutti coloro che lavorano nel settore le competenze adatte ad installare e proporre gli impianti più adatti ad ogni persona e ogni edificio.