Detrazione Sostituzione Caldaia 2016, cosa cambia?

[fa icon="calendar"] 23 maggio 2016 - 10:30 / da Mauro Braga

Mauro Braga

 Detrazione Sostituzione Caldaia 2016, cosa cambia?

Anche quest’anno è possibile avere detrazioni fiscali in caso di sostituzione della caldaia nelle abitazioni. Per questo è consigliabile, per chi ha intenzione di cambiare caldaia, provvedere alla sostituzione il prima possibile, al fine di non perdere l’occasione di ottenere queste agevolazioni. Vediamo nello specifico in cosa consistono queste detrazioni, chi può richiederle e in quale modo.

 

 

50% Detrazione Sostituzione Caldaia

Le detrazioni fiscali del 50% riguardano gli interventi di ristrutturazione edilizia e consistono nella detrazione dall'imposta Irpef del 50% del totale delle spese sostenute per la sostituzione della vecchia caldaia, in 10 rate annuali. Il tetto massimo di spesa detraibile è di 96.000 € per unità immobiliare.

 

Chi può richiedere la detrazione?

  • I soggetti privati o condomini, in caso di interventi realizzati su edifici ad uso abitativo o relative pertinenze
  • I proprietari dell’immobile, i nudi proprietari, gli usufruttuari e chi dispone del bene in base ad un contratto di locazione, locazione finanziaria o comodato
  • I familiari conviventi del proprietario dell’abitazione (se stanno contribuendo alle spese di riqualificazione energetica e la convivenza è stabile e già in atto dall’inizio dei lavori)

 

Come richiedere la detrazione?

  • Invia un avviso all’azienda sanitaria locale prima dell’inizio dei lavori di ristrutturazione
  • Acquista una caldaia e realizza il lavoro con l’ausilio di un installatore preparato (trova qui l’installatore certificato più vicino a casa tua
  • Effettua il pagamento tramite bonifico e conserva le ricevute e le fatture delle spese sostenute
  • Consegna i dati dell’immobile e dei pagamenti al commercialista per la dichiarazione dei redditi

 

65% Detrazione Sostituzione Caldaia

Le detrazioni fiscali del 65% si ottengono effettuando interventi atti a garantire il risparmio energetico e consistono nel recupero, attraverso 10 rate annuali, dall'ammontare Irpef del 65% del totale delle spese sostenute per la sostituzione della vecchia caldaia ed eventuale adeguamento dell'impianto termico (es. installazione valvole termostatiche).

Le due detrazioni non sono cumulabili, quindi, nel momento in cui si decide di installare la nuova caldaia, è opportuno scegliere quella dalla migliore efficienza, per ottenere vantaggi sia in termini di risparmio energetico che economici.

 

Chi può richiedere la detrazione?

Tutti i contribuenti, i professionisti, le persone fisiche (i condomini, gli inquilini e coloro che hanno l’immobile in comodato), le imprese e le società che sostengono spese per interventi di riqualificazioni.

 

Come richiedere la detrazione?

  • Trasmetti all’agenzia Enea la documentazione necessaria (entro 90 giorni dalla fine dei lavori)
  • Trasmetti tale documentazione in forma telematica presso il portale Enea
  • Effettua il pagamento tramite bonifico bancario o postale
  • Conserva tutta la documentazione relativa ai lavori realizzati
Mettiti in contatto con un professionista termoidraulico qualificato, per capire quali detrazioni sono migliori per il tuo investimento, e per farti aiutare nella richiesta. 

 

Conto Termico 2016

Oltre a queste due possibilità di rimborso, puoi anche usufruire del meno famoso Conto Termico 2016, nel caso di acquisto di caldaie a biomassa, pompe di calore e impianti solari termici, in sostituzione di vecchie caldaie a biomassa, gasolio, olio combustibile e carbone.

Questo contributo non viene restituito tramite detrazione Irpef, ma viene accreditato dal Gestore del Servizi Energetici (GSE) direttamente sul conto corrente. Quindi, se vuoi rendere più efficiente il tuo impianto termico adeguandolo ad un sistema moderno, puoi usufruire di questa opportunità in alternativa alle detrazioni del 50% e del 65%.

 

Le detrazioni sono state prorogate anche per tutto il 2017leggi questo articolo!

 

Per informazioni più approfondite sulle detrazioni, e la documentazione necessaria per ottenerle, scarica la Guida Gratuita sulle Detrazioni fiscali e Conto Energia Termico. 

Scarica Guida Detrazioni

Categorie: Normative e Detrazioni

Mauro Braga

Scritto da Mauro Braga

Esperto in efficienza energetica, funzionamento di caldaie, cogeneratori, normative e incentivi statali. Dopo essersi diplomato come perito tecnico industriale a Torino, ha dedicato tutta la sua carriera lavorativa nel settore del risparmio energetico operando presso aziende produttive e di gestione del calore, particolarmente attento all’evoluzione delle fonti rinnovabili e al rispetto per l’ambiente.