4 ottobre 2022  |  a cura di Stefania Brentaroli  |  condividi con

Efficienza energetica tra buone prassi e scelte tecnologiche

È possibile fare efficienza gestendo l'impianto di riscaldamento con le tecnologie digitali. Per riscaldare in modo efficiente senza gas bisogna passare alle pompe di calore.

Efficienza energetica per ridurre i consumi di gas. Questo l’imperativo che l’Europa ha di fronte e che deve trovare misure pratiche di attuazione il più in fretta possibile, perché l’autunno è alle porte e con esso arriva anche l’accensione dei riscaldamenti invernali. Il rischio è di non avere gas sufficiente per tutto l’inverno, mentre famiglie e imprese potrebbero non riuscire a sostenere il costo di bollette da capogiro.
Mentre si cercano fornitori di gas alternativi alla Russia e si riempiono gli stoccaggi nazionali, la Commissione UE ha proposto alcune misure di risparmio destinate ai cittadini e in Italia si è già presa qualche decisione importante: ad esempio, abbassare la temperatura di riscaldamento di 1°C e posticipare l’accensione di una settimana. Tra buone prassi e scelte tecnologiche di efficienza per la climatizzazione, potremo vincere la sfida che ci porterà - sempre nelle intenzioni dell’UE - ad abbattere del 15% i nostri consumi di gas fino alla prossima primavera.

obiettivo_alta_efficienza_energetica

Indice:

  1. Efficienza energetica, la tecnologia ci aiuta
  2. La gestione ottimizzata del riscaldamento
  3. Climatizzazione senza gas con le pompe di calore

Efficienza energetica, la tecnologia ci aiuta

Le tecnologie oggi ci consentono di adottare buone prassi di risparmio in diversi ambiti di consumo energetico in modo molto semplice.

Pompa di calore, sistema di ventilazione meccanica controllata, impianto fotovoltaico con accumulo elettrico e gestione intelligente. Perché un sistema integrato è la migliore soluzione per gli edifici a zero emissioni. > Leggi l'approfondimento

La gestione della temperatura di riscaldamento con tecnologie digitali per la termoregolazione evoluta, per esempio, consente di avere sempre sotto controllo i consumi di gas, di risparmiare e di ottimizzare la gestione in modo che non dobbiamo rinunciare al comfort.

Comfort, risparmio energetico e sicurezza sono i principali benefici che apporta una caldaia intelligente, digitale e connessa a Internet. Come le nuove Vitodens serie 200 di Viessmann, che si comandano dal proprio smartphone. > Leggi l'approfondimento

Inoltre, non dobbiamo dimenticarci che esistono sistemi di climatizzazione evoluti ed efficienti che non utilizzano gas (come le pompe di calore) che consentono di mantenere inalterate le nostre abitudini, ma spostano i consumi dal gas alle fonti rinnovabili e consumano meno grazie ai più alti livelli di rendimento (una strategia che è alla base della Transizione energetica). In teoria è proprio questa la vera efficienza energetica: fare le stesse cose, ma consumando meno. Mettendo insieme buone prassi e nuove tecnologie di climatizzazione efficienti che non consumano gas, i risultati in termini di efficienza possono diventare davvero interessanti, aiutarci a vincere l’attuale sfida energetica e a spendere meno in bolletta.
guida-efficienza-energetica-casa

La gestione ottimizzata del riscaldamento

Secondo la IEA (International Energy Agency), in Europa gli edifici sono troppo riscaldati: la temperatura media sarebbe infatti di 22°C. Se tutti i cittadini del vecchio continente riducessero la temperatura solo di 1°C, come risultato si avrebbe un risparmio annuale di 10 miliardi di metri cubi di gas naturale. Se si pensa che, sempre secondo la IEA, nel 2021 l'Ue ha importato il 45% del gas dalla Russia (circa 140 miliardi di metri cubi in un anno) si può capire come questa piccola azione di risparmio sarebbe comunque molto utile. E ne beneficerebbero immediatamente anche le nostre tasche.

Sapere come risparmiare sul gas significa ridurre le spese e migliorare il proprio impatto sull’ambiente. > Leggi l'approfondimento

Aumentare l’efficienza energetica abbassando il riscaldamento oggi è semplicissimo. Utilizzando tecnologie digitali evolute, infatti, è possibile impostare la temperatura ambiente automaticamente in base a quella esterna, regolare ogni stanza in modo diverso (grazie alle valvole termostatiche montate su ogni radiatore), cambiare le impostazioni in qualsiasi momento da remoto tramite App, verificare in tempo reale i consumi e lo stato dell’impianto. Insomma, uno stimolo al risparmio che parte dalla possibilità di tenere tutto sotto controllo.
Guardiamo ad esempio l’App ViCare di Viessmann, disponibile per i sistemi di riscaldamento Viessmann con connessione Internet oppure senza, grazie al modulo aggiuntivo Wi-Fi Vitoconnect 100.
Con un’interfaccia utente molto semplice, consente di impostare per fasce orarie giornaliere temperatura e orari di riscaldamento e di produzione di acqua calda, programmandole anche con il supporto dell'App. Dalla schermata home si vede subito se l‘impianto sta funzionando regolarmente e si può verificare la temperatura nei diversi locali della casa. La funzione Economy, inoltre, è pensata proprio per risparmiare, abbassando automaticamente il riscaldamento quando si è fuori casa. Grazie alla piena compatibilità con i generatori di calore Viessmann, ViCare offre una panoramica precisa dell'andamento dei consumi energetici, oltre all'eventuale produzione di energia dell’impianto impianto solare.guida-pompa-di-calore

Climatizzazione senza gas con le pompe di calore

Se il modo più immediato di risparmiare gas è evitare di consumarlo, la soluzione per l’efficienza energetica nella climatizzazione sono le pompe di calore elettriche che, allo stato attuale, rappresentano i generatori più indicati per affrontare le sfide energetiche e ambientali future. Questi sistemi oggi hanno raggiunto livelli di rendimento altissimi, ben più alti delle caldaie a gas. Quindi, da un lato consentono di elettrificare i consumi (e l’elettricità è ormai prodotta in buona parte con fonti pulite rinnovabili) e dall’altro mettono in pratica il concetto stretto di efficienza: consumare meno a parità di servizio reso.

L'installazione di pompe di calore da utilizzare per il riscaldamento di vecchi edifici è possibile, ma bisogna rispettare alcuni requisiti per garantire comfort ed efficienza. > Leggi l'approfondimento

Con un Coefficiente di Prestazione (COP) pari a 5, come le pompe di calore Vitocal 222-S di Viessmann, un generatore di calore di questo tipo restituire 5 kWh termici a fronte di 1 kWh consumato (per sapere di più leggi anche Quanto consuma una pompa di calore?).

Riscaldamento-a-pompa-di-calore-aria-acqua-Vitocal-222S.jpg

Si possono installare virtualmente in qualsiasi contesto abitativo, ma è importante sapere che per funzionare sempre al massimo livello di efficienza è necessario rispettare alcune condizioni, come il buon isolamento termico dell’edificio e la temperatura bassa di mandata dell’acqua (per sapere di più leggi Pro e contro del riscaldamento a pompa di calore).

Contatta-installatore-Partner-Viessmann-Vitocal-2021

Lascia un commento

È stato interessante?

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi i nuovi articoli