5 marzo 2021  |  a cura di Giacomo Givotti  |  condividi con

Più potenza a parità di spazio: il fotovoltaico produce di più

5 marzo 2021
Fotovoltaico

I moduli fotovoltaici di ultima generazione offrono un rapporto sempre più alto tra potenza e superficie occupata e diventano più efficienti. Come i nuovi moduli Vitovolt 300 M-WE di Viessmann da 400 W.

Qualche anno fa, il principale punto debole attribuito al fotovoltaico era lo scarso rendimento energetico rispetto ai costi, fatto che rendeva questa tecnologia poco competitiva nei confronti della produzione di elettricità da fonti fossili; un impianto fotovoltaico, in sostanza, era conveniente solo grazie a ricchi incentivi statali erogati sull’elettricità prodotta dal sole, che oggi non sono più disponibili.
Nel tempo la ricerca e lo sviluppo da parte dei produttori ha fatto passi da gigante, il rendimento dei pannelli è aumentato (i nuovi pannelli Viessmann di cui parliamo più avanti arrivano a superare il 21% di efficienza) e i costi, parallelamente, si sono nettamente abbassati. La discesa dei prezzi ha recentemente rallentato, ma è comunque costante: oggi si arriva a un costo di 2000 euro per Kilowatt per impianti completi (compresi inverter, staffe per il fissaggio, progettazione, installazione, allaccio alla rete) utilizzando moduli di buona qualità e ad alta efficienza, mentre solo una decina di anni fa le quotazioni erano anche il triplo delle attuali.
Grazie alla costante discesa dei prezzi e all’aumento del rendimento il fotovoltaico oggi è conveniente anche senza incentivi, soprattutto se si installano sistemi di accumulo che consentono di auto-consumare fino all’80% dell’elettricità prodotta, invece che cederla in rete ad un prezzo meno vantaggioso con il meccanismo dello Scambio sul Posto (per sapere di più leggi anche "Sistema di accumulo fotovoltaico per risparmiare elettricità").

Gli incentivi a disposizione per il fotovoltaico

L’investimento richiesto per un impianto di taglia residenziale, generalmente dai 3 ai 6 kW, si ripaga attualmente in circa 6-8 anni e per i restanti anni di vita dei pannelli (che in totale sono almeno 25 anni) si riceve dal sole energia gratis, anche se bisogna considerare il leggero degrado delle prestazioni che, in media, scendono dopo 25 anni all’80% rispetto a quelle iniziali. E non bisogna dimenticare che esistono comunque degli incentivi molto vantaggiosi che dimezzano o azzerano i costi di acquisto e installazione di un impianto fotovoltaico: il Bonus Ristrutturazioni, confermato anche per il 2021, consente di detrarre dalle tasse il 50% delle spese (iva compresa). Con il Superbonus 110% l’investimento si ripaga addirittura totalmente, anche se per accedere a questa agevolazione bisogna rispettare importanti requisiti (realizzazione di almeno un intervento “trainante “e salto di due classi energetiche dell’abitazione). Per entrambi i bonus, inoltre, è possibile utilizzare la modalità dello sconto diretto in fattura al posto della detrazione fiscale dall’IRPEF.

-> Contatta subito l'Installatore Partner Viessmann che aderiscono all'iniziativa!

Più potenza nello stesso spazio occupato

Per avere un’idea delle attuali prestazioni del fotovoltaico basta guardare le caratteristiche tecniche dei pannelli Viessmann Vitovolt serie 300 modello M-WE di, indicati per edifici residenziali.
Questi moduli in silicio monocristallino con tecnologia PERC (Passivated Emitter Rear Cell) raggiungono un rendimento del 20,4% nella versione da 400 Wp (nel caso dei modelli Vitovolt 300 M-WF da 500 Wp per applicazioni commerciali e industriali si arriva addirittura al 21,3%). L’innovazione è stata ottenuta grazie a una particolare tecnica di taglio e assemblaggio delle celle fotovoltaiche chiamata “shingle interconnection” che, utilizzando strati adesivi conduttivi al posto dei tradizionali busbar, riduce al minimo lo spazio inattivo sulla superficie del pannello, permettendo di ottenere una potenza superiore su una superficie occupata di 1719 x 1140 mm. L’aumento dei Watt per singolo pannello è un elemento importante: significa che a parità di potenza da installare, rispetto a una tecnologia meno efficiente si utilizza un numero inferiore di pannelli (quindi anche strutture accessorie) abbassando i costi di manodopera e occupando meno spazio sul tetto.

I moduli fotovoltaici Vitovolt 300 M-WE, inoltre, aggiungono vantaggi legati alla migliore resa sia in caso di ombreggiamento, sia di temperature elevate (il coefficiente di declassamento della potenza in base alla temperatura è inferiore di circa il 15% rispetto ai moduli monocristallini tradizionali da 300 Wp di potenza). Questa caratteristica li rende ideali anche per l’installazione in climi estremi particolarmente caldi e soleggiati. Da non sottovalutare le condizioni di garanzia offerte da Viessmann sui moduli serie Vitovolt 300 M-WE, che prevedono 12 anni sul prodotto e 25 anni per quanto riguarda il decadimento lineare delle prestazioni, che assicura che dopo questo periodo sia comunque conservato l’80% della potenza nominale. Infine, i moduli Vitovolt 300 M-WE sono anche in grado di soddisfare particolari richieste estetico-architettoniche, grazie alla versione All Black completamente nera.

installatori-partner-viessmann

Lascia un commento

E' stato interessante?

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi i nuovi articoli