caldaia-risparmio-detrazioni

La questione "riscaldamento domestico", e in particolare la scelta della caldaia da utilizzare in casa, va di pari passo con il concetto di risparmio energetico. Sempre più famiglie decidono di optare per caldaie efficienti, capaci non solo di garantire una casa calda e accogliente ma anche di assicurare una riduzione dei consumi, con un conseguente risparmio in bolletta. Non tutte le caldaie sono uguali, però, in quanto a performance, e non tutte beneficiano delle detrazioni fiscali. Ecco le cose importanti da sapere, prima di acquistare o sostituire il generatore di calore della tua abitazione.

Qual è la caldaia giusta per te?

Purtroppo non esiste un modello di caldaia che vada bene per tutti "gli usi e consumi". Per individuare qual è la soluzione giusta per te devi considerare quali sono le tue esigenze energetiche, la zona in cui vivi e la fonte di alimentazione che utilizzi attualmente.

  • Ti serve un generatore per riscaldare gli ambienti o solo per l'acqua calda sanitaria? Oppure cerchi una soluzione integrata per soddisfare entrambe le esigenze?
  • Quanti siete in famiglia? Quanto tempo trascorrete in casa? Quanto grande è lo spazio da riscaldare? Quanto dura, in media, una doccia?
  • In quale regione d'Italia vivi? In una zona montuosa o pianeggiante?
  • Hai già una caldaia alimentata con fonti fossili (es. gas) o ti trovi in una zona non metanizzata?
  • Vuoi passare alle energie rinnovabili al 100% o in parte?

Queste sono solo alcune delle domande da porsi, per individuare il modello di caldaia o generatore che possa davvero farti risparmiare.

Se ti sembrano tanti quesiti, non ti preoccupare. Analizziamo insieme le tipologie di generatore disponibili sul mercato e facciamo il punto su quali sono i contesti ideali in cui utilizzarli, quanto possono farti risparmiare sulla bolletta e quali detrazioni sfruttare per rientrare più velocemente dall'investimento.

Caldaia per il riscaldamento: guida alla scelta

Sul mercato trovi generatori diversi, per tipologia, potenza e accessori disponibili.

Se vuoi continuare a usare i combustibili fossili la tua scelta deve orientarsi su una caldaia a condensazione, una tecnologia davvero innovativa che consente di ridurre i consumi di energia e allo stesso tempo limitare l'impatto sull'ambiente.

A proposito di "caldaia e risparmio energetico" i modelli a condensazione ti permettono di risparmiare ogni anno fino al 30% sulle spese in bolletta, rispetto a un generatore tradizionale. Vuoi sapere se è giunto anche per te il momento di sostituire la vecchia caldaia e passare a un modello a condensazione? Scoprilo qui.

Se, invece, vuoi optare per generatori alimentati con fonti energetiche rinnovabili hai una doppia possibilità di scelta:

  • Una caldaia a biomassa, alimentata cioè a legna o a pellet, che ti permette di godere di un riscaldamento naturale ed ecologico, a bassi costi e con un potenziale di risparmio fino al 50%. Leggi il nostro approfondimento sulle caldaie a biomassa, per capire se è effettivamente quello che fa per te.
  • Una pompa di calore, per sfruttare il calore naturale presente nell'aria, nell'acqua o nel sottosuolo e avere sempre una casa green ed efficiente, 365 giorni l'anno. Le migliori pompe di calore, infatti, sono in grado di soddisfare anche le esigenze di climatizzazione estiva, se abbinati a un impianto radiante o con fan coil, assicurandoti il massimo comfort in qualsiasi stagione. Nella nostra guida alla scelta della pompa di calore entriamo più nel dettaglio e ti spieghiamo perché, in alcuni casi, passare a questo tipo di impianto di riscaldamento sostenibile e a prova di furuto può rivelarsi davvero vantaggioso e quando, invece, potrebbe non essere fattibile o poco conveniente.

Possiedi già in casa un impianto di riscaldamento a pavimento?

La pompa di calore è una scelta vivamente consigliata, se vuoi ridurre i consumi e puntare ad avere una casa a energia quasi zero. Viceversa, se utilizzi ancora i termosifoni meglio optare per un generatore capace di raggiungere elevate temperature di mandata, come appunto una caldaia a condensazione.

Discorso diverso se devi scegliere la caldaia per l'impianto di riscaldamento seconda casa. In questo caso ci sono altri ragionamenti e altre valutazione da fare. Ne abbiamo parlato in questo articolo.

Detrazioni caldaia: quando e quanto ti spetta?

Chi decide di sostituire il vecchio generatore con una nuova caldaia a condensazione può abbassare l’investimento iniziale e rientrare più velocemente dalle spese usufruendo delle detrazioni fiscali del 50% o del 65%.

Perché questa differenza? Perché si punta a premiare chi sceglie un generatore di classe energetica elevata. L'Ecobonus prevede infatti:

  • Detrazione Fiscale 65% per chi acquista una caldaia a condensazione in classe A in abbinamento a sistemi di termoregolazione evoluti appartenenti alle classi V, VI o VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02. In questo modo la caldaia a condensazione dalla classe A passa alla classe A+.
  • Detrazione Fiscale 50% per chi acquista solo una caldaia a condensazione che ha almeno un'efficienza media stagionale pari a quella necessaria per appartenere alla classe A di etichettatura energetica dell'apparecchio.

Le caldaie a condensazione in classe B o inferiore non beneficiano di nessuna detrazione fiscale.

La detrazione 50% vale anche nel caso di acquisto di una caldaia a biomassa in sostituzione del vecchio generatore, mentre se passi alla pompa di calore puoi beneficiare del 65% di rimborso, sempre in 10 anni tramite Irpef. 

Questo discorso vale però solo per le abitazioni indipendenti. Se abiti in un condominio con riscaldamento centralizzato, la detrazione arriva fino al 75%. Leggi qui chi può richiederla.

Novità: dal 2020 stop allo sconto immediato in fattura 

Hai ancora pochi giorni per usufruire della cessione del credito con sconto immediato in fattura.

A partire dal 2020, infatti, per chi effettua lavori agevolabili con Ecobonus o Sismabonus non sarà più possibile beneficiare dello sconto immediato in fattura, resteranno invece valide le detrazioni fiscali in 10 anni.

Fatti aiutare da un professionista, nella scelta della caldaia più adatta a te. Contatta subito l'installatore Partner per l'Efficienza Energetica Viessmann più vicino a te.

Check Up Energetico Gratuito

Scritto da: Mauro Braga

Mauro Braga

Esperto in efficienza energetica, funzionamento di caldaie, cogeneratori, normative e incentivi statali. Dopo essersi diplomato come perito tecnico industriale a Torino, ha dedicato tutta la sua carriera lavorativa nel settore del risparmio energetico operando presso aziende produttive e di gestione del calore, particolarmente attento all’evoluzione delle fonti rinnovabili e al rispetto per l’ambiente.

Potrebbe interessarti anche

Temperatura acqua calda sanitaria: a quanto impostarla?

Temperatura acqua calda sanitaria: a quanto impostarla?

Leggi l'articolo
Pro e Contro del Riscaldamento con Pompa di Calore

Pro e Contro del Riscaldamento con Pompa di Calore

Leggi l'articolo
Come scegliere un climatizzatore in base ai metri quadri

Come scegliere un climatizzatore in base ai metri quadri

Leggi l'articolo

Sostituzione caldaia: le 6 verità nascoste, da chi?

Leggi l'articolo