Efficientamento Energetico Edifici: focus sugli NZEB

[fa icon="calendar"] 25 agosto 2017 - 12:15 / da Mauro Braga

Mauro Braga

Efficientamento Energetico Edifici: focus sugli NZEB

Il raggiungimento degli obiettivi europei per la riduzione dei consumi di energia ha portato gli Stati Membri a elaborare una serie di azioni volte all’efficientamento energetico degli edifici. Uno di questi è la costruzione di edifici NZEB (Nearly Zero Energy Building), valido per gli immobili di nuova realizzazione, ma anche per le ristrutturazioni edilizie. Vediamo nel dettaglio quali sono le operazioni necessarie per trasformare la propria casa in un edificio a bassissimo consumo energetico.

Dal 1° gennaio 2021 tutti gli immobili residenziali, di nuova costruzione o oggetto di ristrutturazioni importanti, dovranno rispettare determinati requisiti di prestazione energetica. A stabilirlo è la Direttiva Europea 31/2010/UE, recepita in Italia con la Legge 90/2013. Nel documento redatto dal Parlamento Italiano l’edificio a energia quasi zero è un:

[...] edificio ad altissima prestazione energetica, calcolata conformemente alle disposizioni del presente decreto […] Il fabbisogno energetico molto basso o quasi nullo è coperto in misura significativa da energia da fonti rinnovabili, prodotta all'interno del confine del sistema (in situ). 

Per migliorare l’efficienza energetica della propria casa è, quindi, necessario intervenire sia sull’involucro sia sugli impianti, sfruttando quanto più possibile le fonti rinnovabili. 

Per riqualificare energicamente l’immobile in cui vivi puoi optare per interventi strutturali, come la realizzazione dell’isolamento a cappotto e la posa di infissi ad alte prestazioni. Queste operazioni permettono di isolare termicamente l’edificio, assicurandoti una temperatura costante e confortevole sia d’inverno sia d’estate.

Da sole, però, non bastano a risolvere la situazione e a garantirti un completo efficientamento energetico, soprattutto se hai un impianto di climatizzazione obsoleto ed energivoro. Ecco perché è necessario intervenire contemporaneamente anche sugli impianti.

Difficile, però, dare dei consigli a priori: in questo caso la scelta si fa più complessa, perché molto dipende dalla tipologia di immobile in cui risiedi, dalla zona climatica in cui è situato e dalle tue esigenze di consumo. Sul mercato esistono prodotti diversi e integrabili fra loro, che ti permettono di tagliare la bolletta, ma prima di installare uno piuttosto che l'altro è bene consultare un tecnico qualificato.

I Partner per l’Efficienza Energetica Viessmann possono consigliarti le soluzioni più performanti e più adatte a te, capaci di ridurre i consumi e garantirti allo stesso tempo una casa confortevole e accogliente. Contatta subito l’incaricato che opera nella tua zona.

Efficientamento Energetico Edifici: migliorare la Classe di Efficienza Energetica della propria abitazione 

casa-efficiente_viessmann.jpg

La prestazione energetica globale di un edificio coinvolge tutti i servizi presenti in un’abitazione: riscaldamento, raffrescamento, acqua calda sanitaria, ventilazione e illuminazione. Ecco perché è bene valutare attentamente dove si può e si vuole risparmiare. 

Riscaldare una casa in classe energetica G, ad esempio, può costarti fino a 10 volte di più di una casa in classe A, se non adotti tecnologie innovative per ridurre i consumi e, di conseguenza, le spese.

Ecco gli interventi consigliati per l'efficientamento energetico degli edifici, che possono aiutarti a rendere la tua casa un immobile NZEB: 

Oltre ad abbassare le spese del bilancio familiare, queste innovative soluzioni per il risparmio energetico contribuiscono anche ad aumentare il valore della tua casa, perché ne innalzano la classe di efficienza energetica.

Efficientamento Energetico per Risparmiare in Condominio 

A proposito di risparmio, non va dimenticata la possibilità di un efficientamento energetico anche per il condominio.

Chi vive in una palazzina con un impianto di riscaldamento centralizzato datato e inefficiente può optare per un intervento di riqualificazione in grado di ridurre gli sprechi e far risparmiare sulla bolletta. 

Come? Grazie alla diagnosi energetica e a interventi mirati, progettati specificatamente per migliorare le prestazioni dell’immobile e garantire il massimo comfort agli inquilini. L'argomento è trattato anche in un secondo articolo in cui ti spieghiamo passo passo come trasformare il condominio in un edificio a bassissimo consumo di energia.  

Trasformare un edificio esistente in uno NZEB è possibile. Scarica subito la Guida Gratuita alla ristrutturazione della casa, per progettare il tuo impianto di riscaldamento a basso consumo.

Guida Gratuita Come Ristrutturare Casa

Categorie: Efficienza Energetica, Condominio

Mauro Braga

Scritto da Mauro Braga

Esperto in efficienza energetica, funzionamento di caldaie, cogeneratori, normative e incentivi statali. Dopo essersi diplomato come perito tecnico industriale a Torino, ha dedicato tutta la sua carriera lavorativa nel settore del risparmio energetico operando presso aziende produttive e di gestione del calore, particolarmente attento all’evoluzione delle fonti rinnovabili e al rispetto per l’ambiente.