Obiettivo Alta Efficienza Energetica: quali soluzioni scegliere?

Da un lato c’è la comune necessità per molte famiglie di ridurre la spesa energetica senza andare a compromettere il comfort abitativo. Dall’altro c’è l’obbligo, valido per nuove costruzioni e ristrutturazioni importanti, di coprire le richieste energetiche dell’immobile per almeno il 50% con energia proveniente da fonti rinnovabili. Per entrambe, in ogni caso, l’obiettivo da raggiungere è quello di ottenere edifici ad alta efficienza energetica con consumi prossimi allo zero. Scopriamo quali sono i possibili interventi per migliorare in modo significativo l’efficienza della tua abitazione.

Prima di entrare nel dettaglio e di passare in rassegna le soluzioni più performanti, è bene chiarire che efficienza energetica e risparmio energetico non sono la stessa cosa, perché posseggono sfaccettature differenti, come definite dalla normativa europea 2012/27/CE.

L’efficienza energetica è il risultato del rapporto tra la quantità di energia emessa e la quantità di energia assorbita. In parole più semplici, indica la capacità di un generatore, es. una caldaia a condensazione, una pompa di calore o un impianto a pannelli solari, di funzionare al meglio riducendo al minimo i consumi. Questo concetto comprende al suo interno anche quello di risparmio perché se consumi meno, spendi anche meno in bolletta. Al contrario, puntare solo al risparmio energetico vuol dire mirare esclusivamente alla riduzione dei consumi (es. impostare 19°C in casa invece di 21°C).

Definiamo insieme una check-list da cui partire per migliorare l’efficienza della propria casa.

Infissi e cappotto per ridurre gli sprechi

E' possibile limitare le dispersioni di calore, risparmiando così sui consumi energetici e allo stesso tempo valorizzando l’immobile partendo dalla sostituzione degli infissi e dalla realizzazione del cappotto termico per isolare l’involucro esterno dell'abitazione

Elettrodomestici in classe energetica elevata

Sullo stesso piano di importanza, per quanto riguarda l’efficienza energetica, è la scelta di elettrodomestici a basso consumo, in classe A o superiore:

  • Apparecchi elettrici di uso quotidiano come la televisione, la lavastoviglie e la lavatrice
  • Lampadine e sistemi di illuminazione a LED
  • Dispositivi per il riscaldamento domestico, come la pompa di calore

Questi prodotti, se di classe energetica elevata, ti permettono di ottenere un immediato risparmio energetico e contribuiscono alla riduzione delle emissioni di CO2 e altre sostanze inquinanti nell’atmosfera.

Come faccio a riconoscere i migliori? Leggendo l’etichetta energetica.

Sistemi di climatizzazione ad alta efficienza energetica

A proposito di etichetta energetica, per i sistemi di riscaldamento o di climatizzazione devi prestare particolare attenzione sia all’etichetta di prodotto sia all’etichetta di sistema. Che differenza c'è? Ecco quello che devi sapere.

Oltre alla classe energetica, ci sono anche altri fattori da tenere in considerazione, quando si sceglie un nuovo generatore di calore:

  • La zona climatica in cui vivi
  • La necessità di utilizzo dell’apparecchio (solo riscaldamento, solo produzione di acqua calda sanitaria o entrambi)
  • La tipologia di impianto di riscaldamento esistente (a pannelli radianti, a ventilconvettori ,a radiatori, ecc.)
  • La fonte primaria di alimentazione (fossile o a energia rinnovabile)

In base alle tue risposte potrebbe essere più conveniente optare per una caldaia a condensazione di ultima generazione, a gas o a gasolio, capace di farti risparmiare fino al 30% sia in bolletta sia sulle emissioni inquinanti. Oppure potresti decidere di passare alle energie rinnovabili installando una pompa di calore per climatizzare la tua casa sfruttando l'energia termica presente gratuitamente in natura (nell’aria, nell’acqua e nel sottosuolo). Questo generatore funziona a basse temperature, massimizzando i livelli di risparmio energetico, ed è particolarmente indicato per chi dispone già o vuole dotarsi di un impianto di riscaldamento a pavimento o a pannelli radianti.

In più, collegando la pompa di calore al fotovoltaico puoi utilizzare l’energia elettrica autoprodotta per far funzionare l’apparecchio in maniera completamente gratuita.

Se non sei ancora pronto per abbandonare i combustibili fossili o l'impianto della tua abitazione non è ideale per una soluzione di questo tipo ma vuoi comunque migliorare le prestazioni (e il valore) del tuo immobile, un'alternativa interessante è quella di optare per un sistema ibrido. Questo tipo di soluzione combina tecnologie diverse (la più performante è l’abbinata caldaia a condensazione + pompa di calore) garantendo un elevato comfort termico in qualsiasi condizione, con consumi energetici davvero ridotti. Scopri come funziona il sistema ibrido e perché è doppiamente conveniente.

Investire nell’efficienza energetica è il modo migliore per assicurarsi una casa calda e una bolletta leggera e, allo stesso tempo, salvaguardare l’ambiente.

Vuoi sapere come scegliere il miglior sistema di riscaldamento per la tua casa? Leggi questo aprofondimento.

Soluzioni per la termoregolazione degli ambienti

Le valvole termostatiche sono indispensabili per migliorare l’efficienza comportamentale della tua abitazione. Applicandole ai vari corpi riscaldanti puoi decidere quale temperatura vuoi ottenere in ogni singolo ambiente, in base all'utilizzo che fai di quella stanza. In questo modo potrai avere un po’ più caldo in soggiorno e nelle zone della casa che vivi di più, mentre in camera da letto sarà sufficiente impostare la valvola sui 18°C per assicurarsi il giusto tepore.

Con lo stesso principio di funzionamento è possibile collegare al proprio impianto di riscaldamento un termostato intelligente come tado°, capace di controllare il riscaldamento in base alla tua posizione e di riscaldare solo quando serve. Con una soluzione di questo tipo, oltre a migliorare e personalizzare il livello di comfort - anche direttamente dallo smartphone grazie all’app dedicata - risparmi sulle bollette e tagli anche il 31% delle spese per il riscaldamento. 

Vuoi altri consigli per rendere la tua casa ancora più efficiente? Scarica la Guida gratuita che trovi qui sotto.

New Call-to-action

Scritto da: Stefania Brentaroli

Stefania Brentaroli

Esperta nel settore termoidraulico di tutte le tecnologie innovative per il risparmio energetico.

Potrebbe interessarti anche

Temperatura acqua calda sanitaria: a quanto impostarla?

Temperatura acqua calda sanitaria: a quanto impostarla?

Leggi l'articolo

Come Regolare al Meglio il Proprio Impianto a Pavimento

Leggi l'articolo
Pompa di Calore Aria Acqua: Cose che Nessuno ti Dirà Mai

Pompa di Calore Aria Acqua: Cose che Nessuno ti Dirà Mai

Leggi l'articolo

Sostituzione caldaia: le 6 verità nascoste, da chi?

Leggi l'articolo