Sostituzione caldaia: contributi per l'efficientamento

[fa icon="calendar"] 07 novembre 2018 - 17:47 / da Mauro Braga

Mauro Braga

Sostituzione caldaia: contributi per l'efficientamento

È notizia di poche settimane fa l’approvazione da parte della Giunta Regionale del Veneto di un maxi contributo a favore dell’efficientamento energetico. Privati, famiglie ed Enti Pubblici potranno beneficiare di un aiuto economico per sostenere le spese per la sostituzione caldaia, l’installazione del fotovoltaico o la posa dei pannelli solari termici. Vediamo nel dettaglio chi può farne richiesta e con quali modalità.

Lo scorso 9 ottobre la Giunta Regionale del Veneto ha stanziato 2.247.548 euro per aiutare famiglie non abbienti, Comuni ed enti assistenziali a migliorare l’efficienza energetica degli edifici e abbassare così le spese in bolletta.

I bandi attivati sono due:

  • Uno rivolto a famiglie con reddito ISEE fino a 10.000 euro, famiglie numerose (con più di 4 figli) con ISEE fino a 20.000 euro e nuclei famigliari composti da anziani o disabili. Per chi rientra in una di queste categorie è previsto un contributo fino a un massimo di 10.000 euro per coprire le spese di riqualificazione energetica ed efficientamento della propria abitazione;
  • Uno rivolto a Comuni e Ipab intenzionate a eseguire, sugli edifici di proprietà, degli interventi per migliorare l’efficienza energetica. In questo caso il contributo massimo per ciascun progetto può arrivare fino a 50.000 euro.

I richiedenti (privati, famiglie, Comuni e Ipab) potranno compilare la domanda online dalle ore 12 del 22 ottobre alle ore 12 del 22 novembre 2018 oppure depositare la domanda in formato cartaceo presso il proprio Comune.

Per quali interventi è possibile richiedere il contributo?

  • Sostituzione della caldaia con un nuovo impianto di riscaldamento più efficiente e a minor consumo
  • Installazione di pannelli solari termici per la produzione di acqua calda
  • Installazione di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica in maniera autonoma
  • Installazione di valvole termostatiche
  • Sostituzione della vecchia stufa a legna o a pellet con un generatore di calore a biomassa ad alta efficienza
  • Rinnovo delle vecchie finestre con infissi a risparmio energetico
  • Realizzazione del cappotto termico
  • Sostituzione delle vecchie lampadine con corpi illuminati a LED, che consumano meno e durano di più

Come risparmiare sulla sostituzione caldaia

Il 75% dei consumi di una famiglia è legata al riscaldamento. Percentuale che sale ulteriormente se consideri anche le spese per la produzione di acqua calda per uso sanitario. Avere una caldaia inefficiente, obsoleta e che va continuamente in blocco, oltre che fastidioso può rivelarsi particolarmente dispendioso. Pensa a quante volte sei rimasto senza acqua calda per riscaldare le stanze o fare la doccia. Magari ti è successo nel momento meno opportuno o addirittura in pieno inverno.

Evita che questa spiacevole situazione si ripresenti di nuovo.

Approfitta delle detrazioni fiscali per la sostituzione della caldaia e, se abiti in Veneto e rientri nei parametri indicati sopra, anche dei contributi concessi dalla Regione. In questo modo abbasserai il costo per l’acquisto e l’installazione del generatore e rientrerai più velocemente dalle spese.

È davvero giunto il momento di sostituire la caldaia? Scoprilo in questo articolo.

Installando un nuovo generatore, più performante e più efficiente, ti assicuri una casa sempre calda e confortevole. E scegliendo sistemi per la climatizzazione invernale di ultima generazione, ad alta efficienza, dai anche un taglio alla bolletta.

  • Con una caldaia a condensazione risparmi fino al 30% sulla bolletta perché aumenti il livello di efficienza del tuo sistema di riscaldamento..Sei in grado di ottenere una netta riduzione dei consumi, oltre che minori emissioni inquinanti, a tutto favore dell’ambiente.
  • Se invece, oltre a cambiare la caldaia, vuoi passare alle fonti rinnovabili puoi optare per le caldaie a biomassa, generatori alimentati con legno e suoi derivati (pellet, cippato, ecc). Anche in questo caso è possibile usufruire di importanti agevolazioni fiscali, come il Conto Termico 2.0 o l’Ecobonus per la riqualificazione energetica. E oltre a risparmiare sull’investimento iniziale è possibile anche tagliare le spese per l’acquisto del combustibile.
  • Un'alternativa ancora più ecologica e conveniente è rappresentata dalle pompe di calore, che ti permettono un risparmio sui consumi di energia che va dal 30% al 60%.  

Le soluzioni per migliorare l’efficienza energetica della tua casa sono innumerevoli. Fatti aiutare da un professionista qualificato, per individuare quella più adatta a te.

Contatta subito un Partner per l’Efficienza Energetica Viessmann e richiedi un sopralluogo gratuito.

Check Up Energetico Gratuito

Categorie: Caldaie a Condensazione, Normative e Detrazioni

Mauro Braga

Scritto da Mauro Braga

Esperto in efficienza energetica, funzionamento di caldaie, cogeneratori, normative e incentivi statali. Dopo essersi diplomato come perito tecnico industriale a Torino, ha dedicato tutta la sua carriera lavorativa nel settore del risparmio energetico operando presso aziende produttive e di gestione del calore, particolarmente attento all’evoluzione delle fonti rinnovabili e al rispetto per l’ambiente.