Come risparmio luce e gas? 5 consigli per bollette più basse

Energia elettrica, riscaldamento e acqua calda sanitaria: sono queste voci tra le più pesanti del bilancio familiare. Eliminarle completamente è impossibile, tuttavia potresti provare a seguire alcuni dei nostri suggerimenti e cercare di ridurle in maniera considerevole, senza per questo rinunciare al comfort a cui sei abituato. Come puoi risparmiare su luce e gas? Seguendo questi 5 consigli.

1. Scegli la tariffa energetica più conveniente

Il prezzo del gas metano e quello dell’energia elettrica sono in continuo mutamento. A influenzare queste oscillazioni (quasi sempre al rialzo) intervengono numerosi fattori, che determinano l'andamento delle quotazioni internazionali delle materie prime. 

L'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) ha il compito di tutelare gli interessi dei consumatori e di promuovere la concorrenza, l'efficienza e la diffusione di servizi con adeguati livelli di qualità, attraverso l'attività di regolazione e di controllo. Per i clienti serviti in maggior tutela, l'Autorità definisce e aggiorna ogni tre mesi le condizioni economiche di riferimento, tenendo conto principalmente dell'andamento delle quotazioni internazionali degli idrocarburi (petrolio e gas). Nel mercato libero i costi per la spesa per la materia energia sono stabiliti nel contratto di fornitura, ed è su questi costi che si gioca la concorrenza tra le imprese di vendita. Di norma le offerte presenti nel mercato libero possono essere classificate come offerte a prezzo fisso o a prezzo variabile. Per alcune famiglie potrebbe essere più comodo scegliere un’offerta a prezzo fisso, così da conoscere in anticipo il costo al kWh o al m³ applicato per il periodo stabilito. In questo caso l’ammontare dovuto dipenderà solamente dalla quantità di energia consumata. Altre famiglie, invece, potrebbero preferire offerte a prezzo variabile, dove il costo dell’energia elettrica e del gas è aggiornato in base a un indice specifico, collegato al valore della materia prima nel mercato all’ingrosso. In questo modo non puoi conoscere in anticipo il prezzo finale della fornitura, tuttavia puoi pagare bollette più basse nei periodi in cui l’energia costa meno.

L’ideale, per risparmiare su luce e gas, sarebbe confrontare tutti i fornitori e tutte le opzioni e scegliere quella più conveniente. Ti sembra un’operazione laboriosa? Non lo è.

Grazie al Portale Offerte disposto da ARERA è tutto molto più semplice. In maniera facile e veloce, il portale ti permette di scoprire tutte le offerte e individuare quella che fa al caso tuo, in base alla zona in cui vivi. Basta che conosci i tuoi consumi. In altre parole, è sufficiente che dai un'occhiata alle ultime tue bollette energetiche.

Da Dicembre 2018 è possibile confrontare - come stabilito per legge - tutte le offerte del mercato libero. Questo è un momento molto interessante per verificare se esistono condizioni economiche più convenienti. Per l'elettricità andiamo verso la conclusione della riforma delle tariffe domestiche, che ha portato alla nuova tariffa TD: vale la pena verificare se i vecchi contratti risultano ancora convenienti. Inoltre, si deve considerare che i servizi di tutela, ovvero fornitura di energia elettrica e gas naturale con condizioni contrattuali ed economiche definite dall'Autorità ARERA, per i clienti finali di piccole dimensioni dal 1° Luglio 2020 non saranno più disponibili. Per accompagnare questo passaggio al mercato libero esistono le Offerte Placet, prezzi determinati liberamente ma con condizioni contrattuali definite dall'Autorità.

2. Elimina le dispersioni termiche

Per assicurare il massimo comfort in casa è fondamentale garantire all’abitazione un perfetto isolamento termico, perché sono proprio gli spifferi e le dispersioni a far salire le bollette del gas. Assicurati quindi che porte e finestre siano di qualità, con doppi vetri e profili isolanti, e che la casa sia ben coibentata.

Se la temperatura nelle stanze non è sempre quella desiderata e non riesci a mantenerla costante, potresti risolvere il problema sostituendo i vecchi serramenti, installando il cappotto termico o modificando il sistema di riscaldamento. Tutte queste soluzioni ti permettono di aumentare il benessere interno e ridurre le bollette. Ovviamente fatti aiutare da un professionista competente per individuare la soluzione più adatta alle tue esigenze. Hai mai pensato ad un impianto di riscaldamento a pavimento?

3. Migliora il rendimento energetico dell’edificio

La riqualificazione degli impianti di climatizzazione è, assieme agli interventi sull’involucro, un passo importante per tagliare i costi di gestione.

Come risparmio luce e gas, in fase di ristrutturazione? Semplice, basta sostituire i generatori obsoleti ed energivori con apparecchi ad alta efficienza come le caldaie a condensazione di ultima generazione, le pompe di calore o i sistemi ibridi, che ti permettono di risparmiare anche più del 40% rispetto a una caldaia tradizionale.

4. Punta sulle energie rinnovabili

Sole, aria, terra e acqua sono validi alleati se vuoi tagliare le spese dell’energia in modo sostenibile e green:

  • Con il solare termico sfrutti l’energia del sole per riscaldare l’acqua per gli usi sanitari e come integrazione all'impianto di riscaldamento di casa;
  • Con i pannelli fotovoltaici e le batterie per l’accumulo fai scorta di elettricità, in maniera gratuita e pulita, e ti liberi dai continui aumenti del prezzo dell’energia;
  • Con la pompa di calore riscaldi la tua abitazione e produci acqua calda sanitaria in maniera ecologica. Da solo questo apparecchio riesce a soddisfareil fabbisogno energetico della tua famiglia, senza nessun tipo di combustione, permettendo di sfruttare il calore presente nell’aria, nell’acqua o nel sottosuolo per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria. Scopri come funziona e perché è una soluzione conveniente, oltre che ecosostenibile, per il riscaldamento domestico.
  • Con le caldaie a pellet, legna e cippato passi a una combustione ecologica, senza emissioni inquinanti, e contribuisci a ridurre notevolmente le spese per il riscaldamento. Lo sapevi che scaldare casa con il pellet costa meno che usare il metano o il gasolio?
E c’è un vantaggio in più: combinando tra loro queste tecnologie puoi massimizzare il risparmio. 

Attenzione: se stai costruendo la tua nuova abitazione, o nel caso di ristrutturazione rilevante, dal 1° gennaio 2018 sei obbligato a coprire il 50% dei consumi energetici con fonti di energia rinnovabile. Leggi il nostro approfondimento.

5. Acquista apparecchi a risparmio energetico

Per abbassare la bolletta dell’energia elettrica bastano semplici accorgimenti: spegnere le luci quando non servono, staccare le spine invece che lasciare gli elettrodomestici in stand-by e acquistare apparecchi a risparmio energetico. Le lampadine a LED e gli elettrodomestici in classe A o superiore consumano poca energia, quindi contribuiscono a tenere basse le tue bollette. Se poi li alimenti con l’energia prodotta autonomamente grazie a un impianto fotovoltaico, il risparmio è ancora maggiore. 

Vuoi risparmiare sulle bollette e allo stesso tempo migliorare l'efficienza energetica della tua abitazione? Inizia dall'impianto di riscaldamento. Scopri qual è la soluzione più adatta per le tue esigenze. 

New Call-to-action

Scritto da: Alessandro Trevisan

Alessandro Trevisan

Formatore per l’Accademia Viessmann, esperto in efficienza energetica, pompe di calore e termoregolazioni. Perito tecnico industriale in elettronica e telecomunicazioni, dal 2008 lavora nel settore delle energie rinnovabili, dove si è occupato di progettazione e assistenza tecnica, spinto da curiosità e passione per l’innovazione tecnologica.

Potrebbe interessarti anche

Temperatura acqua calda sanitaria: a quanto impostarla?

Temperatura acqua calda sanitaria: a quanto impostarla?

Leggi l'articolo

Come Regolare al Meglio il Proprio Impianto a Pavimento

Leggi l'articolo

Sostituzione caldaia: le 6 verità nascoste, da chi?

Leggi l'articolo
Pompa di Calore Aria Acqua: Cose che Nessuno ti Dirà Mai

Pompa di Calore Aria Acqua: Cose che Nessuno ti Dirà Mai

Leggi l'articolo