Come scegliere la migliore pompa di calore per la tua casa

La pompa di calore è un dispositivo capace di prelevare l'energia gratuita e rinnovabile presente in ambiente (aria, acqua o terreno) e portarla all'interno dell'abitazione per riscaldarla, raffrescarla o produrre acqua calda sanitaria. Questi generatori di calore sono la prima scelta quando si tratta di mettere insieme il risparmio sui costi legati alle bollette energetiche e la generazione di calore in modo sostenibile e rispettoso dell'ambiente. Non esiste un'unica tipologia di pompa di calore, ma su mercato sono presenti diversi modelli che si differenziano in base al tipo di fonte naturale sfruttata e alle esigenze da soddisfare. Vuoi sapere qual è la migliore pompa di calore che puoi scegliere per la tua casa? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Tipologie di pompe di calore 

Le pompe di calore residenziali sono dispositivi elettrici, cioè necessitano di elettricità per attivarsi. Tuttavia la fonte di energia che sfruttano è per la maggior parte proveniente dall'ambiente, ed è per questo che si parla di pompe di calore come di soluzioni efficienti ed ecologiche per la climatizzazione domestica.

L'energia primaria che questi apparecchi prelevano dall'ambientale può derivare da: 

  • Aria: attraverso una ventola o attraverso canalizzazioni, la pompa di calore estrae calore dall'aria in ambiente e lo porta all'interno dell'edificio attraverso l'impianto di riscaldamento (in questo caso di parla di pompa di calore aria-acqua)
  • Acqua di falda: attraverso la posa di tubi di plastica a circa 1,5 metri sotto il livello del suolo o mediante la realizzazione di pozzi verticali, che possono arrivare fino a 200 metri di profondità sotto la superficie del terreno, la pompa di calore preleva energia termica dall'acqua presente nel sottosuolo (parliamo di pompa di calore acqua-acqua)
  • Terreno: nel terreno è sempre presente calore che si può sfruttare, anche in inverno. In questo caso parliamo di pompe di calore geotermiche che riescono a ricavare energia utilizzando sonde geotermiche che possono raggiungere notevoli profondità

Nel caso di pompa di calore ad acqua o geotermica (che sfrutta cioè il calore presente naturalmente nel sottosuolo) è necessario effettuare le dovute analisi idro-geologiche, prima di iniziare i lavori, e valutare la fattibilità del progetto. Inoltre, in alcune zone protette da vincoli paesaggistici potrebbe essere obbligatorio richiedere specifiche autorizzazioni per procedere con le perforazioni del terreno.

La pompa di calore ad aria è sicuramente quella più semplice da installare, perché non richiedere grandi interventi. Tuttavia per assicurarsi che sia la scelta migliore per la tua casa ci sono altri aspetti da considerare.

Caratteristiche della migliore pompa di calore 

Optare per una pompa di calore piuttosto che un'altra dipende molto dalla zona climatica in cui ti trovi, cioè dalle temperature minime e massime che si raggiungono durante i picchi stagionali. Nel caso di aree con inverni particolarmente rigidi la pompa di calore potrebbe non riuscire a garantire il massimo comfort e per questo potrebbe rivelarsi più conveniente optare per una soluzione differente. Vuoi scoprire quali? In questo articolo abbiamo parlato di tutte quelle che sono le soluzioni di ultima generazione ad oggi disponibili.

Come individuare la pompa di calore migliore? Facile, è quella che:

  • Soddisfa specifiche esigenze di utilizzo Vuoi acquistare una pompa di calore per il riscaldamento domestico? Ottimo. Questo tipo di generatore ecologico è in grado, da solo, di coprire fino all'80% del carico termico annuo. Sappi, però, che le migliori pompe di calore sono in grado di produrre anche acqua calda per uso sanitario e, se reversibili, possono essere utilizzate in estate per il raffrescamento domestico. Il tutto si traduce in un possibile risparmio sui consumi anche fino al 30-40% perché installi in casa un unico dispositivo in grado di soddisfare più esigenze e assicurare il giusto ideale in ogni stagione.   

  • È progettata sui bisogni energetici della tua famiglia: Generalmente la pompa di calore è dimensionata per soddisfare le dispersioni termiche dell'edificio. Ciò significa che in una giornata particolarmente fredda la pompa di calore deve essere in grado di assicurare il giusto grado di comfort all'abitazione, nonostante le dispersioni causate da vetri, serramenti e scarso isolamento dell'edificio. Per assicurarsi un impianto davvero performante è indispensabile l'intervento di un tecnico qualificato, capace di studiare la situazione di partenza e dimensionare correttamente l'impianto necessario. In alcuni casi, a seconda dei volumi da riscaldare o della zona climatica in cui vivi, potrebbe essere necessario affiancare alla pompa di calore un generatore aggiuntivo, ad esempio una caldaia a condensazione a gas. Hai mai sentito parlare di sistema ibrido o pompa di calore ibrida?

  • Ti fa risparmiare. Sebbene la pompa di calore abbia bisogno di energia elettrica per attivarsi, la maggior parte dell'energia utilizzata per riscaldare la casa o produrre acqua calda proviene dall'ambiente esterno, quindi è gratis. Con una pompa di calore ad aria la quota di energia prelevata dall'esterno è pari al 65-70%. Percentuale che sale fino al 75-80% nel caso della pompa di calore geotermica, la soluzione più performante in assoluto. 
    Qualsiasi sia la tipologia di pompa di calore più adatta a te, se scegli un modello ad alta efficienza il costo per l'elettricità necessaria a mantenere attivo il generatore sarà comunque inferiore rispetto a quello che pagheresti in bolletta, se utilizzassi una caldaia a gas a condensazione per riscaldare la casa.

  • Fa bene all'ambiente. Con una pompa di calore non è necessario preoccuparsi di canne fumarie, contenitori per il combustibile e allacciamenti alla rete del gas metano. Non dovrai, quindi, immagazzinare grandi quantità di materia prima per alimentare il generatore né preoccuparti dei fumi di scarico. La pompa di calore è un generatore ecologico, non produce CO2 e non rilascia inquinanti nocivi per l'ambiente.

  • Si integra con il tuo impianto di riscaldamento. La pompa di calore è un generatore a basse temperature di esercizio, quindi si abbina perfettamente a impianti di riscaldamento a pavimento che necessitano di acqua a bassa temperatura (30-35°C) per assicurare il massimo comfort. Diversamente, se hai un sistema a radiatori (che richiede acqua a 70°C) potrebbe essere complicato riuscire a scaldare l'acqua da convogliare all'impianto di climatizzazione sfruttando solo la pompa di calore. Vuoi saperne di più? In questo articolo vediamo come pompa di calore, riscaldamento a pavimento e pannelli solari possono aiutarti ad abbattere i costi energetici, fin quasi ad azzerarli.
Per aiutarti nella scelta della migliore pompe di calore, controlla anche i dati tecnici riportati sull'etichetta energetica e prediligi generatori ad alta efficienza, appartenenti alle classi più elevate.

Casa passiva grazie alle rinnovabili: un caso studio

Uno dei vantaggi della pompa di calore è che puoi abbinarla ad altre tecnologie, come ad esempio i pannelli fotovoltaici, creando così un impianto completo e ancora più efficiente. E questo vale sia per le nuove realizzazioni sia per le ristrutturazioni soggette a interventi di riqualificazione energetica.

Prendiamo il caso di questa villetta sul Lago Maggiore. Il committente aveva esplicitamente richiesto un impianto altamente innovativo e tecnologico, che fosse rispettoso dell’ambiente e sfruttasse le fonti rinnovabili.

Il progettista ha quindi suggerito l’installazione di una pompa di calore aria-acqua Vitocal 200-S di Viessmann, un apparecchio in grado di produrre acqua calda o fredda, a seconda delle esigenze, in maniera ecologica ed efficiente, per alimentare l’impianto di riscaldamento e di raffrescamento realizzato con pannelli radianti a soffitto. Per assicurare un’ottima resa e il massimo comfort nel periodo invernale, alla pompa di calore è stata abbinata una caldaia a condensazione a gas murale di supporto.

Per la produzione di acqua calda per uso sanitario ci si è orientati su un bollitore ad accumulo da 500 litri collegato a un impianto solare termico. Ciò ha permesso di sfruttare un’altra fonte naturale, il Sole, per il riscaldamento dell’acqua da usare per le proprie esigenze sanitarie. 

Con un sistema di questo tipo la famiglia di Novara può contare su un impianto altamente efficiente e sostenibile, che le permette di risparmiare sui costi energetici a fronte di un investimento iniziale ridotto, grazie alle detrazioni fiscali dell’Ecobonus e agli incentivi del Conto Termico.

 
Pensi che una pompa di calore possa essere la soluzione ideale per te? Scopri tutto quello che c'è da sapere nella guida gratuita.
New call-to-action
Scritto da: Giovanni Finarelli

Giovanni Finarelli

Dopo una laurea in Ingegneria Meccanica, è diventato relatore per l'Accademia Viessmann specializzato nella meccanica degli impianti. Ai suoi corsi forma ogni anno esperti termoidraulici di tutta Italia sulle nuove tecnologie del riscaldamento, sulle energie rinnovabili, sulla progettazione e sull’installazione di impianti di pompe di calore.

Potrebbe interessarti anche

Temperatura acqua calda sanitaria: a quanto impostarla?

Temperatura acqua calda sanitaria: a quanto impostarla?

Leggi l'articolo

Come Regolare al Meglio il Proprio Impianto a Pavimento

Leggi l'articolo

Sostituzione caldaia: le 6 verità nascoste, da chi?

Leggi l'articolo
Pompa di Calore Aria Acqua: Cose che Nessuno ti Dirà Mai

Pompa di Calore Aria Acqua: Cose che Nessuno ti Dirà Mai

Leggi l'articolo