Consigli per risparmiare energia in casa

Tra le voci di consumo che incidono maggiormente sulle bollette delle famiglie italiane troviamo, immancabilmente, quelle legate alle bollette energetiche per il funzionamento dell'impianto di climatizzazione estiva (climatizzatore) e invernale (caldaia o generatore di calore). Grazie ai progressi della tecnologia moderna e all'investimento di numerose aziende del settore, come Viessmann, è possibile oggi disporre di generatori, caldaie e climatizzatori di ultimissima generazione in grado di offrire enormi vantaggi ai loro utilizzatori (benefici economici, ambientali e di comfort domestico).

Anche tu vuoi risparmiare energia e pagare bollette più leggere? Continua a leggere per scoprire i consigli dai nostri esperti.

Risparmiare energia con il riscaldamento 

 

Riduci la temperatura

Uno dei modi più semplici per risparmiare energia in casa è abbassare leggermente la temperatura. Ridurre la temperatura della tua casa di appena 1°C può comportare un notevole risparmio energetico - fino al 6% a seconda del tipo di sistema. Tale riduzione sarà a malapena percepibile durante il giorno, ma sarà sicuramente visibile sul prossimo conto energetico.

La temperatura ottimale, sia in termini di risparmio energetico che di salute generale, è compresa tra 18°C e 21°C e varia in base alle stanze della casa: in bagno e cucina sarà un po' più alta, in camera di letto leggermente più bassa.

Possiedi un impianto di riscaldamento a pavimento? Trattandosi di un sistema a elevata inerzia termica , impiega più tempo a entrare a regime rispetto a un più tradizionale impianto a radiatori. Anche se lo tieni sempre acceso, il risparmio di energia è garantito: l'impianto a pavimento richiede una temperatura dell’acqua più bassa (30-40°C) rispetto ai termosifoni (70-80°C), quindi i consumi si riducono notevolmente.

Scopri gli altri vantaggi del riscaldamento a pavimento in questo articolo.

Mantieni liberi i radiatori

Sapevi che tende, mobili imbottiti e altri ostacoli vicino ai termosifoni possono influenzare in modo sostanziale la loro efficienza? Se metti oggetti e arredi davanti ai radiatori impedisci la corretta circolazione di aria calda nella stanza, il che significa che il radiatore dovrà lavorare di più, consumando molta più energia.  

Riduci le perdite di calore

Anche se hai già una caldaia a risparmio energetico, la perdita di calore potrebbe avere un impatto negativo sulle prestazioni del tuo sistema.

La causa più comune della perdita di calore sono le finestre. Innanzitutto, assicurati che siano ben chiuse e che non vi siano correnti d'aria. Anche minimi spifferi possono far funzionare il radiatore molto più del necessario, poiché si rivela necessario continuare a riscaldare il flusso di aria fredda che entra dall'infisso. Se hai finestre scarsamente isolate, prendi in considerazione la possibilità di sostituirle con finestre che limitino al massimo le dispersioni (es. guarnizioni, doppi vetri, ecc.).

Infine, evita di lasciare le finestre aperte per periodi di tempo prolungati, in particolare durante la notte. Se hai bisogno di cambiare aria a una stanza, ma non vuoi che ciò vada a intaccare la temperatura interna, opta per un sistema di ventilazione meccanica controllata.

Fai isolare le tubazioni dell'impianto riscaldamento

Anche se la stanza è riscaldata, isolare i tubi del riscaldamento centrale può aiutare a ridurre la perdita di calore. Ciò significa che è possibile aumentare la temperatura dell'acqua tra 2°C e 4°C, per consentire di risparmiare energia riducendo l'impostazione della temperatura dell'acqua calda sulla caldaia.

Se il tuo impianto è stato fatto a regola d'arte questa voce sarà già stata prevista dal professionista a cui ti sei rivolto. Se non ne sei sicuro prova a far effettuare una verifica al prossimo controllo dell'impianto.

Risparmiare energia con l'acqua calda

Controlla rubinetti e tubi

I rubinetti e le tubazioni che perdono o gocciolano possono costare molto denaro in termini di acqua sprecata, oltre a ridurre l'efficienza del sistema a causa delle perdite. Ti consigliamo, quindi, di far eseguire periodicamente un'ispezione visiva per assicurarti che non ci siano perdite. 

Utilizza soffioni e rubinetti per il risparmio dell'acqua

Un ottimo modo per ridurre la quantità di acqua consumata consiste nell'utilizzare soffioni e rubinetti per il risparmio dell'acqua in casa. Oltre a ridurre le bollette dell'acqua, questo ti aiuterà a ridurre la quantità di acqua calda che usi, risparmiando energia e riducendo il costo della bolletta del gas o dell'elettricità. Assicurati anche di chiudere i rubinetti quando non sono necessari, ad esempio quando ti lavi i denti.

Doccia al posto del bagno

Sapevi che un bagno completo in vasca utilizza fino a tre volte la quantità d'acqua di una doccia, oltre al triplo di energia? Facendo una doccia invece di un bagno, potresti risparmiare un po' di energia a casa.

Consigli per il risparmio energetico per la tua caldaia

Fai controllare regolarmente la tua caldaia

Mentre i suggerimenti sopra riportati ti aiuteranno a risparmiare energia a casa su base giornaliera, è importante ricordare che al centro di tutto c'è la tua caldaia - che non è diversa dal motore della tua auto e che dovrebbe essere revisionata ogni anno da un professionista. Con un check-up periodico della caldaia manterrai il generatore nelle migliori condizioni possibili e ti assicurerai un generatore sempre affidabile ed efficiente.

Oltre ad assicurarti che la tua caldaia non utilizzi più energia del necessario, il servizio di manutenzione ti garantirà anche una caldaia sicura.

Sostituisci la caldaia, se necessario

Generalmente una caldaia ha una vita media di circa 15 anni, in condizioni di utilizzo normale. Tuttavia, vale la pena considerare quanto la tecnologia sia progredita e avanzata negli ultimi anni. Le caldaie di ultima generazione, infatti, possono offrire risparmi energetici considerevoli e potrebbe valere la pena considerare l'opportunità di sostituire il tuo generatore prima del previsto, per risparmiare energia e beneficiare dei vantaggi tecnologici.

Scegliere un generatore di calore alimentato con fonti energetiche alternative e rinnovabili, come la pompa di calore, può trasformare la tua casa in un edificio ancora più efficiente dal punto di vista energetico. Scopri quali sono i migliori sistemi per il riscaldamento efficiente.

E non dimenticare il condizionatore

Anche questo sistema di climatizzazione, nelle torride giornate estive, rimane acceso per parecchie ore al giorno e potrebbe causare bollette dell'energia particolarmente salate. Come risparmiare senza rinunciare al benessere  di una casa fresca e senza umidità?

  • Controlla l'etichetta energetica: per risparmiare scegli climatizzatori in classe A e superiori (A++, A+++)
  • Non accendere e spegnere in continuazione, ma sfrutta la tecnologia inverte, capace di ottimizzare i consumi e ridurre gli sprechi rispetto ai classici condizionatori on/off (leggi questo approfondimento)
  • Imposta il comando in modalità deumidificatore
  • Sfrutta la possibilità di spegnimento dopo un'ora o due che stai dormendo

Per avere una casa che ti aiuta davvero a risparmiare, contatta subito un installatore Partner per l'Efficienza Energetica Viessmann e fatti consigliare l'impianto migliore per risparmiare energia in casa.

Check Up Energetico Gratuito

Scritto da: Stefania Brentaroli

Stefania Brentaroli

Esperta nel settore termoidraulico di tutte le tecnologie innovative per il risparmio energetico.

Potrebbe interessarti anche

Temperatura acqua calda sanitaria: a quanto impostarla?

Temperatura acqua calda sanitaria: a quanto impostarla?

Leggi l'articolo

Come Regolare al Meglio il Proprio Impianto a Pavimento

Leggi l'articolo
Pro e Contro del Riscaldamento con Pompa di Calore

Pro e Contro del Riscaldamento con Pompa di Calore

Leggi l'articolo

Sostituzione caldaia: le 6 verità nascoste, da chi?

Leggi l'articolo