9 giugno 2020  |  a cura di Giovanni Finarelli  |  condividi con

L’evoluzione delle pompe di calore: classe A+++ e moduli salvaspazio

9 giugno 2020
Pompe di Calore

Sempre più efficienti e integrabili in diversi contesti, le pompe di calore rappresentano il futuro della climatizzazione domestica. Viessmann ha integrato la propria gamma con soluzioni a incasso.

Le pompe di calore rappresentano un mezzo estremamente efficiente ed ecosostenibile per riscaldare gli ambienti, produrre acqua calda sanitaria e raffrescare, a tal punto che il recentissimo super Ecobonus le ha elevate a “tecnologia trainante” per poter sfruttare la detrazione del 110% anche su altri interventi di efficientamento .

Questi sistemi offrono il grande vantaggio di rendere circa il triplo rispetto alla quantità di energia utilizzata per funzionare e interpretano perfettamente la spinta verso l’elettrificazione dei consumi energetici, con lo scopo di diminuire le emissioni climalteranti legate all’utilizzo di fonti fossili. La sostenibilità ambientale complessiva delle pompe di calore è nel tempo migliorata anche grazie all’utilizzo di gas termovettori sempre più ecologici come l’R32, caratterizzato da un basso GWP (Global warming potential).

Progettare l’impianto a pompa di calore come un ecosistema

La disponibilità di nuovi sistemi sempre più flessibili consente oggi di soddisfare qualunque esigenza di climatizzazione, con potenze che vanno da pochi kW a centinaia di kW.

Affidarsi a un fornitore specialista e competente con un’ampia gamma di prodotti, come nel caso di Viessmann e del suo catalogo di pompe di calore, è senz’altro un elemento fondamentale per trovare la soluzione più indicata per la propria abitazione. Ciò che conta di più nella scelta di una pompa di calore, infatti, è che l’impianto sia progettato con attenzione.

Le condizioni ideali perché queste macchine lavorino con ottimi rendimenti sono i bassi carichi termici e le basse temperature di lavoro, situazioni tipiche della nuova edilizia residenziale che fa uso di sistemi radianti; ma se la necessità di acqua calda sanitaria (che deve raggiungere temperature più elevate) è consistente, allora vale la pena di valutare soluzioni di integrazione, come il solare termico oppure i sistemi ibridi, nei quali una pompa di calore lavora in combinazione o in alternanza con una caldaia a condensazione.

Un impianto in cui è presente una pompa di calore, insomma, va pensato come un ecosistema in cui possono funzionare insieme differenti tecnologie per ottenere la massima efficienza, magari integrando anche il fotovoltaico con sistemi di accumulo, così da spingere ancora più in alto l’ecosostenibilità.

Vuoi installare una pompa di calore nella tua abitazione? Leggi il nostro approfondimento "Come scegliere la migliore pompa di calore per la tua casa".

Le nuove pompe di calore salvaspazio Viessmann Vitocal 100-A

Viessmann ha fatto primaria l’ottica di ecosistema energetico per un’abitazione ad alta efficienza, grazie a una gamma completa di soluzioni che comprendono, oltre alle pompe di calore e ai sistemi ibridi, anche il solare termico e il fotovoltaico.

La famiglia di pompe di calore, in particolare, comprende macchine dai 2 ai 250 kW di potenza, con configurazioni monoblocco da interno o esterno, a split, a incasso, sistemi ibridi, sistemi geotermici, fino a macchine in pompa di calore deputate esclusivamente alla produzione di acqua calda sanitaria.

pompa-di-calore-Vitocal-100-a

C’è una soluzione per tutte le esigenze e le condizioni ambientali. Le due new entry della famiglia Vitocal 100-A, le versioni a incasso Kit Compact e Kit Compact Hybrid (sistema ibrido in pompa di calore con caldaia a condensazione), estendono le possibilità applicative della tipologia “monoblocco” (macchine in cui il ciclo frigorifero è posizionato all’esterno e le tubazioni sono idroniche, trasportando all’interno l’acqua calda o refrigerata): il modulo da esterno a incasso, infatti, è profondo solamente 38 cm, offrendo un’ottima soluzione “salvaspazio”.

Questi sistemi sono composti da due elementi principali: la pompa di calore monoblocco idronica Vitocal 100-A, con tecnologia full inverter ad alta efficienza a gas R32, disponibile nelle taglie 6, 8, 10 e 12 kW, e il modulo a incasso esterno, che accoglie i principali componenti dell’impianto.

Nel sistema ibrido la pompa di calore Vitocal 100-A si accoppia con la caldaia a condensazione Vitodens 100-W da 26 o 35 kW, offrendo una configurazione impiantistica indicata per zone con climi rigidi e per assicurare maggiori prestazioni nella produzione di acqua calda sanitaria.

Tutta gamma Vitocal 100-A è stata progettata per garantire la massima efficienza 365 giorni l’anno, ottimizzando le prestazioni sia in riscaldamento che in raffrescamento, con temperature di mandata che raggiungono i 60°C e una classe energetica al vertice di categoria (A+++).

New call-to-action

 

Lascia un commento

Post correlati

E' stato interessante?

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi i nuovi articoli