Scelte Razionali + Tecnologia = Riscaldamento Economico

[fa icon="calendar"] 10 aprile 2017 - 17:45 / da Mauro Braga

Mauro Braga

Scelte Razionali + Tecnologia = Riscaldamento Economico

E' possibile ridurre i costi in bolletta e fare economia domestica? Certamente, basta trovare la soluzione giusta per la propria abitazione e godere di un riscaldamento economico. Vediamo insieme come fare scelte convenienti, sicure ed ecosostenibili.

Maggiore è l’Efficienza dell’Impianto, più Alto è il Risparmio 

Gli italiani lo sanno bene, per questo 1 famiglia su 5 ha deciso negli utlimi anni di investire sull’impianto di riscaldamento, optando per generatori di calore in grado di ridurre i consumi e alleggerire le spese.

Ma come individuare il sistema più adatto alle proprie esigenze? Innanzitutto devi analizzare attentamente i tuoi reali bisogni, tenendo conto della zona climatica in cui vivi e delle caratteristiche dell’abitazione (coibentazione, superficie, ecc.), poi devi ovviamente puntare su soluzioni innovative e altamente tecnologiche. 

Ecco alcuni consigli per garantirti un riscaldamento economico che ti assicuri efficienza e durata nel tempo, senza rinunciare al benessere e al comfort che desideri. 

 

1. Non superare i 20°C

Impostare il termostato a una temperatura troppo alta può alterare l'equilibrio corporeo e causa dello stress termico tra ambiente interno ed esterno, oltre a far salire vertiginosamente i consumi (ti ricordo che il 75% dei costi energetici della casa è dovuto al riscaldamento). Per ogni grado in più, rispetto ai 20°C consigliati, si stima un aumento in bolletta di circa il 5-7%.

Naturalmente ci sono stanze in cui è preferibile mantenere una temperatura un po’ più alta, come il bagno, mentre in camera da letto o nelle zone di passaggio può anche essere abbassata a 18°C. Per poter mantenere una temperatura costante e diversificata per i vari ambienti utilizza termostati e valvole termostatiche.

 

2. Scelta di "Classe"

La sostituzione della vecchia caldaia con una a condensazione ti permette di risparmiare fino al 30% sulla bolletta del gas, ancora di più se abbinata a pannelli solari termici.

Attenzione: le caldaie a condensazione non sono tutte uguali. Per scegliere quella più adatta a te devi tener conto di:

  • Tipologia di combustibile che hai a disposizione
  • Numero di componenti della tua famiglia
  • Volume degli ambienti da riscaldare 

Inoltre, devi aver chiaro l’obiettivo che vuoi raggiungere. Ti serve una caldaia per far funzionare solo il sistema di riscaldamento o hai bisogno anche di produrre acqua calda per uso sanitario? 

In base alle risposte ottenute, potrai valutare con maggior precisione la caldaia a condensazione più adatta alle tue esigenze. In fase di scelta ricordati di guardare l’etichetta energetica della caldaia a condensazione e scegli il prodotto con la classe più alta, per assicurarti le prestazioni migliori.

 

3. La Migliore Tecnologia

I prodotti disponibili sul mercato sono tantissimi: caldaia a gas, pompa di calore, caldaia a pellet o legna, sistema ibrido, ecc.

Orientarsi non è facile, anche se sono tutte tecnologie che perseguono il comune obiettivo del risparmio. L'importante è trovare la soluzione più giusta e idonea in base alle proprie esigenze.

Soffermandoci su una novità di questo mese, devi sapere che a partire dal 1 aprile anche sulle caldaie a biomassa deve essere apposta l'etichetta energetica (trovi l'approfondimento leggendo questo articolo). In questo modo diventa più facile fare confronti tra i diversi modelli presenti sul mercato e individuare quello più performante. 

Se stai valutando di passare dal combustibile fossile a una fonte rinnovabile come legno o derivati, valuta attentamente il risparmio che la caldaia a biomassa può garantirti. Una caldaia a legna, ad esempio, è l’ideale se puoi contare sulla disponibilità della materia prima e se hai a disposizione spazi per lo stoccaggio dei ciocchi. Risulta invece sconveniente nel momento in cui questi due elementi non sono disponibili.

 

4. Un Tetto Produttivo

Avendone la possibilità, potresti considerare due soluzioni per sfruttare il tetto di casa:

Entrambe permettono di godere dell'energia gratuita del sole. Quale forma migliore di riscaldamento economico?

 

5. Dimensiona correttamente l’Impianto

Prima di fare qualsiasi scelta, valuta la potenza del generatore sulla base della tipologia di casa e della zona climatica in cui risiedi, oltre che in funzione delle abitudini della tua famiglia. 

La pompa di calore, ad esempio, è un moderno sistema di riscaldamento che sfrutta l'energia contenuta nell'aria presente in natura per generare calore. È molto più efficiente rispetto ai sistemi tradizionali, ed è altamente ecologico perché usa una fonte gratuita e sempre disponibile. 

Per scegliere la pompa di calore più adatta alle proprie esigenze è fondamentale, però, considerare le caratteristiche climatiche dell’ambiente e quelle dell’edificio. Esistono, infatti, pompe di calore di diverso tipo, e una scelta sbagliata può compromettere il risparmio. 

Ecco perché è sempre meglio affidarsi a un tecnico qualificato, che può aiutarti a trovare la soluzione capace di garantirti il più alto rendimento con il minimo consumo. Richiedi una consulenza gratuita al Partner per l’Efficienza Energetica nella tua zona.

 

Nel frattempo, per approfondire il tema legato al riscaldamento economico ed efficiente, Scarica Gratuitamente la Guida che trovi qui sotto. Abbiamo raccolto informazioni interessanti sul funzionamento dei più innovativi sistemi per il riscaldamento domestico. Richiedi subito la tua copia in PDF e inizia a risparmiare!

GUIDA Come risparmiare in casa riscaldamento efficiente

Categorie: Risparmio Energetico, Efficienza Energetica

Mauro Braga

Scritto da Mauro Braga

Esperto in efficienza energetica, funzionamento di caldaie, cogeneratori, normative e incentivi statali. Dopo essersi diplomato come perito tecnico industriale a Torino, ha dedicato tutta la sua carriera lavorativa nel settore del risparmio energetico operando presso aziende produttive e di gestione del calore, particolarmente attento all’evoluzione delle fonti rinnovabili e al rispetto per l’ambiente.